Utente 487XXX
Buongiorno,
Ho un neonato di 1 mese e mezzo. Quest' estate vorrei portarlo in montagna, avrà sei mesi e mezzo!!
Il posto dove lo vorrei portare si trova a 1400mt di altezza. Non ha (per ora) evidenza di problemi cardiaci o respiratori ed é nato bello grande (4.5 kg).
Ci sono particolari controindicazioni nel soggiornare a 1400mt e portarlo sporadicamente a 1700-1800??
Ovviamente so già che sono da evitare funivia e cabinovie per una salita veloce.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Enrico Polito

24% attività
16% attualità
12% socialità
PAVIA (PV)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2011
Per i lattanti e per i bambini fino a 2 anni e mezzo - 3 anni sono preferibili, e consigliabili specialmente d'estate, le altezze tra 800 e 1200 metri. Le altitudini tra 1400 e 1900 m , le quali corrispondono all' "alta montagna", non sempre sono ben tollerate, anche se il bambino è molto più grande: spesso, specialmente nei primi giorni, si verificano infatti agitazione, insonnia, malessere, ecc.
Per le altezze tra 800 e 1400 m , che vengono considerate di "media montagna", sono adatti, in ogni stagione dell'anno,
anche i bambini con anemie secondarie, infiammazioni catarrali bronchiali o dell'apparato digerente.
E' forse superfluo ricordare, specie a Lei che mi pare ben informato, che in montagna vi sono forti differenze di clima anche a parità di altezza; per il bambino sono preferibili le montagne ricche di vegetazione, la quale depura l'aria, abbassa la temperatura, porta ombra, ecc. Sono inoltre preferibili i versanti rivolti a sud, protetti dai venti freddi del nord. Si ricordi infine che dopo il tramonto la temperatura si abbassa notevolmente e quindi il bambino deve essere " coperto" adeguatamente.
Dopo tutto questo escursus mi sento anche di dire che in parecchi casi la risposta dell'organismo infantile al clima montano (quanto quello marino) rappresenta l'opposto di quanto ci si attendeva!
Comunque buone vacanze
Dr. Enrico Polito

[#2] dopo  
Utente 487XXX

Gent.mo Dottor Polito,
la ringrazio per l'estrema chiarezza e disponibilità.
Ho parte della famiglia che vive in SudTirolo in un paese che è a 1450mt di altezza. Volevo portare il mio bambino a conoscerli e mi stavo proprio ponendo i problemi relativi all'altitudine.
Quelle zone sono ricche di vegetazione quindi escludevo a prescindere problematiche relative alla rarefazione dell'aria.
Il mio problema principale riguarda la facilità con cui in quelle zone ci si ritrova a 1800-1900 mt di altezza senza nemmeno accorgersene.
Se ci fossero soste per breve tempo (30 min-1 ore) a tali quote, considerando ascensioni graduali, aiutate magari dalla suzione, rappresenterebbe un pericolo per il piccolo?
Ovviamente da genitore mi preoccupo molto, non voglio esporlo a pericoli inutili.

[#3] dopo  
Dr. Enrico Polito

24% attività
16% attualità
12% socialità
PAVIA (PV)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2011
Già i 1400 m sono ai limiti. Non mi andrei a cercarmi ulteriori problemi.
Dr. Enrico Polito