Utente 670XXX
Caro dottore e da circa un anno che ho questo problema e non trovo soluzioni.
A periodi alterni sento un gonfiore come se avessi catarro in gola molto fastidioso che non mi fà più godere la giornata e mi fa diventare nervoso.
Poi sento un senso di oppressione al petto come se non riuscissi a respirare bene.
Ho fatto esami del sangue rx torace ma non risulta nulla.
Anni fà ho fatto un pneumototace spontaneo per due anni consecutitivi poi il problema si è risolto con un operazione. Potrebbe essere correlato?
C'è da dire che fumo qualche sigaretta ogni tanto ma a volte passo anche delle settimane senza fumare e non supero mai le 5 al giorno.
Il disturbo che sento svanisce quando corro o faccio sport. Sono molto sportivo e corro tutti i giorni, non ho problemi di resistenza... ma qualche ora dopo il disturbo ritorna.
Sono allergico alla polvere e ai peli del gatto.
Siccome non so più dove sbattere la testa potrebbe darmi un indicazione?
Ora sono in attesa di visita allergologica e ottorinolarigoiatra.

[#1] dopo  
Dr.ssa Maria Morena Morelli

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
ritengo Lei ne abbia parlato con il Suo medico curante che, dopo avere escluso una qualche correlazione con il pneumotorace (rx torace), l'ha indirizzata ad accertamento diagnostico allergologico ed otorinolaringoiatra.
Se le fa piacere, ci tenga informati.
Cordialmente
Dott.ssa M.M.Morelli

[#2] dopo  
Utente 670XXX

Cara dottoressa.
A quanto pare i miei disturbi sembrano essere legati a degli attacchi di panico e fattori di ansia
In effetti mi sono sposato da poco e ho avuto un problema stressante dietro l'altro.
Ho cominciato a capire il fattore scatenante, a mio avviso sembra essere quando cerco di aprirmi manifestando i miei sentimenti di disagio, infatti scrivendo una lettera a mia madre in cui cercavo di aprire i miei sentimenti rigurado a questo periodo di malessere mi e preso il classico attacco, sensazione di sangue che arriva alla testa formicolio alle mani sudore freddo e tutto il resto.
Oggi vado a fare la visita dall'ottorino per continuare ad accertarmi che non ci sia nulla di fisico che può essere la causa di questi miei problemi di nodo alla gola.
Ma penso che anche se fino ad ora non lo volevo ammettere forse questa può essere la strada giusta.
Lei cosa mi consiglia di fare?
Ho paura di andare dal medico curante perche in tutti questi mesi che continuavo a lamentarmi mi ha sempre sottovalutato come se fossi uno che va li a rompere per ogni cavolata.
Ma non riesce a capire che io sto davvero male

[#3] dopo  
Dr.ssa Maria Morena Morelli

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
il fatto di avere 'riconosciuto' la presenza di fattori psicologici come possibili cause scatenanti ritengo sia un elemento positivo.
Concluda le valutazioni specialistiche consigliate dal Suo medico di fiducia al fine di escludere cause organiche e non abbia timore a ricontattarlo; Ha considerato come avrebbe reagito se fin dall'inizio il Suo medico le avesse detto: "sono attacchi di panico ed ansia !". Il medico di famiglia ben conosce i suoi assistiti (...in tutti questi mesi che continuavo a lamentarmi..) e 'riesce a capire' che Lei stà davvero male. Ha, giustamente, escluso una correlazione con il pneumotorace e l'ha indirizzata verso accertamenti specifici (non ho l'impressione l'abbia sottovalutata).
Continui a fidarsi, riconosca ANCHE con Lui il 'disagio', sono certa riuscirà ad aprirsi ed a manifestare i Suoi sentimenti - sono parole Sue NON mie - e si faccia consigliare per eventuale supporto psicologico.

Cordialmente
Dott.ssa M.M.Morelli