Utente 355XXX
Salve Dottori sono un paziente con vari problemi fisici, soffro di apnee di grado severo a causa di ipertrofia base lingua, mi sono operato 2 volte attraverso palato plastica e mi hanno rimosso le tonsille per fare spazio, ma nonostante questo la pressione della cpap non è diminuita di molto da 14 a 11 ,nonostante ho perso anche 30 kg, vorrei chiedervi se conoscete qualche azienda che abbia in possesso una mascherina per cpap simile alla confort gel se, la quale è stata sostituita dalla confort gel blue se che ha la sostanza gelatinosa che aderisce al volto molto piu' dura di quella vecchia tanto da non farmi dormire per niente, sto chiamando varie aziende e andando a vari dottori per trovare questa mascherina consumando soldi e non risolvendo niente, per questo motivo non riesco ad avere una vita normale, lavoro ecc perchè mi porta ad avere fortissimi mal di testa capogiri e stanchezza, vorrei chiedervi se esiste un altro tipo di intervento che puo' risolvermi completamente questo problema , se possibile meno invasivo dell intrvento di spostamento di mandibola e mascella che mi hanno consigliato ma non mi hanno garantito il successo dell intervento, vi prego rispondetemi ad entrambe le domande non so piu' a chi rivolgermi e sono molto stanco delle lunghe attese agli ospedali senza concludere niente vi ringrazio Saluti

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, Il russare notturno e l’apnea ostruttiva nel sonno rappresentano un conflitto tra la lingua e le strutture molli del faringe, in particolare palato molle, ugola, e, specie nei bambini, tonsille e adenoidi. Il russare è dovuto al fatto che l’aria inspirata (in questi casi per lo più attraverso la bocca, e non il naso come sarebbe auspicabile), trova uno stretto passaggio in cui viene accelerata. Le strutture molli che circondano appunto questo passaggio, entrano in vibrazione originano il caratteristico e sgradevole rumore del russamento. L'apnea si verifica quando il passaggio si occlude del tutto. Al senso di soffocamento segue di solito un brusco e angoscioso risveglio. Un primo orientamento diagnostico si ottiene con semplici domande al paziente e al partner: il paziente russa abitualmente? arresta il suo respiro anche per una decina di secondi almeno? riferisce bruschi risvegli notturni?, al mattino si alza stanco? di giorno é stanco e sonnolento? In caso di risposte positive il quadro va approfondito per la conferma diagnostica e per la scelta della più adeguata terapia.
Dal punto di vista terapeutico, oltre all'approccio chirurgico, meno indicato nell'adulto, e alla ventilazione notturna con maschera respiratoria collegata ad apparecchi a pressione continua (CPAP), si può oggi in molti casi optare per l'applicazione , durante la notte, di un dispositivo intraorale simile ad un apparecchio ortodontico che, riposizionando correttamente la mandibola, è spesso in grado di migliorare o risolvere il problema. Nel suo caso potrebbe contribuire quantomeno ad abbassare la pressione della CPAP.
Potrebbe infatti trattarsi, anche nel suo caso, di un problema legato ad una mal posizione della mandibola, che, a causa dello scorretto “ingranamento” dei denti, rende più stretto il passaggio attraverso il quale l’aria transita nel retrobocca (faringe). In questo caso, sarebbe opportuno sentire il parere anche di un dentista esperto in problemi respiratori e nel sonno.
Le suggerirei anche di dare un'occhiata all’articolo linkato qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema.
Cordiali saluti ed auguri.


http://www.studiober.com/pdf/Malocclusioni%20e%20patologie%20respiratorie%20ostruttive.pdf
https://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/983/Problemi-di-naso-chiuso-a-volte-la-causa-sta-in-bocca
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com