Utente 214XXX
Buongiorno,
a seguito di una tosse persistente con febbre (1 settimana) e catarro con leggeri filamenti di sangue mi sono stati prescritti i raggi al torace.
Il risultato e:
Iperdiafania di fondo da enfisema. Accentuato il disegno interstiziale e peri-bronchiale alle basi con travate distelettasiche e addensanti in particolare in sede retro e para-cardiaca sn.
Liberi i seni costo-frenici. Cuore e grossi vasi nei limiti.
Il medico mi ha prescritto nei giorni scorsi una terapia antibiotica (clavulin e oki)
Non so se può essere una cosa ereditaria ma mio padre è morto per enfisema polmonare.
Quale è secondo Voi la diagnosi e quale cura o quale visita specialistica mi consigliereste?
Grazie mille.
Gianfranco.

[#1]  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

per prima cosa direi che, se fumatore, deve interrompere l'abitudine al fumo. Questo infatti è assai dannoso. Va bene una terapia antibiotica ed antiinfiammatoria ma suggerirei un controllo con una nuova rx dopo averla terminata. Il medico più adeguato per gestire, anche in futuro, la salute del suo apparato respiratorio è lo pneumologo.

Molto cordialmente

Dr. Carlo Pastore
Dr. Carlo Pastore
https://www.ipertermiaitalia.it/

[#2]  
Dr. Pierpaolo Maietta

24% attività
0% attualità
0% socialità
AVELLINO (AV)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2007
le consiglio di effettuare:
1)markers tumorali
2)tc torace +addome sup con e senza mezzo di contrasto
3)broncoscopia con esami specifici e biopsia transbronchiale
4)emogasanalisi
5)spirometria con dlco
6)visita cardiologica

[#3]  
27942

Cancellato nel 2007
Caro utente,
le consiglierei ad uno pneumologo , concordando con il collega, che la indirizzerà verso gli esami più appropriati nella giusta sequenza.

Saluti

Raffaele Marino