Utente 138XXX
CHIEDO SE CONOSCETE QUESTO ORMONE DI CUI HO LETTO E SE PUO' ESSERE USATO COME INTEGRATORE IN DEPRESSIONE...
E' SOLO PER UN PARERE IN MERITO SULLA BASE DELLE VS. CONOSCENZE-ESPERIENZE MEDICHE, X LA TERAPIA MI AFFIDO AL MIO PSICHIATRA.
IO CONOSCO IL SAMYR CHE E' MOLTO VALIDO, E' SIMILE?
GRAZIE

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Non si tratta né di ormone propriamente detto né di integratore.
Ma in che senso "integratore per la depressione" ? Integratore di che cosa ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 138XXX

SCUSI, CERCO SPIEGARMI MEGLIO,
HO LETTO KE ESISTONO FITONUTRIMENTI(ESTRATTI DA PIANTE/ALGHE) CONTENENTI QUANTITA' SIGNIFICATIVE DI PEA KE 'SEMBRA MIGLIORARE L'UMORE, 'SOLLEVARE LA DEPRESSIONE'.
LEI COSA SA IN MERITO? MAGARI PUO' ESSERE UTILE IN PERIODI NON DI TROPPA CRISI OVVIAMENTE?

ESISTE IN FARMACIA O ERBORISTERIA UN ANTIDEPRESSIVO SIMIL 'SAMYR' MAGARI MENO COSTOSO ED EFFICACE ANKE SENZA DOVER FAR PUNTURE?O DA ALTERNARE AL SAMYR??
(DEVO FAR SPESSO CICLI PUNT.SAMYR PERKE' MIO PSICHIATRA DICEKE LE COMPRESSE CONTANO POCO)

OVVIAMENTE SOLO A SCOPO INFORMATIVO, CONSULTO SEMPRE MEDICO MA STE PUNTURE ROMPONO ANKE PERKE' DEVO SCOCCIARE SEMPRE FAMILIARI X FARMELE FARE E HO BIMBA PICCOLA,SE SE NE ACCORGE....

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il suo consulto è poco comprensibile. Esistono decine di farmaci antidepressivi, tra cui quello che prende Lei.
Che motivo c'è di andare a cercare cose sconosciute. Se vuole un commento a qualcosa di letto, alleghi il link al testo. Non è che prendendo delle sostanze negli alimenti si producono degli effetti nel cervello, non accade in questo modo sempre.

Non vedo cosa possa succedere se la bimba piccola la vede che si fa una puntura, non ci trovo niente di strano.

PS. Scriva per cortesia in alfabeto normale (senza k) altrimenti si fatica a scorrere il testo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 138XXX

scusi dottor Pacini il problema e' che io sono da circa 10 anni in cura farmacologica per depressione bipolare o mista con prevalenza di fasi depressive, meno ipomania. Di fondo il mio umore e' sempre basso, mi scoccia far tutto, sono senza energia fisica e mentale a trenta anni ed e' questo che mi pesa, la situazione si e' cronicizzata...Prendo efexor rp 300 mg+1 depakin 500mg e ai cambi di stagione e' un disastro.
Ora faccio ciclo di Samyr.
Spero sempre di trovare finalmente una cura alla mia mente malata che non riesce a farmi semplicemente 'vivere' come chi sta bene e mi tormenta e mi esaurisce...NON HO SPERANZA..
Cosa posso fare?penso di andare in terapia anche se il mio psichiatra dice che non conta perche' quando sto bene sto bene(MA IO STO BENE 1 GIORNO AL MESE!!!)
Se sa di qualsiasi cosa possa aiutarmi ad avere piu' ENERGIA, A SOLLEVARMI UN PO' (MI SENTO BLOCCATA, SCARICA)
YOGA O ALTRE TERAPIE KE SI POSSONO USARE PER LA PSICHE, PER L'ENERGIA VITALE?ANCHE NUOVE TERAPIE PSICOLOGICHE?
SCUSI LO SFOGO MA E' VERAMENTE DURA....
ANCHE PERCHE' NON ESSENDO UNA MALATTIA COMPROVATA DA ESAMI, DATI TANGIBILI LA SOCIETA' NON LA CAPISCE, IO NON RIESCO AD ACCETTARLA, VORREI UNA MALATTIA VERA NON FANTASMA!MI DICONO 'reagisci' oppure 'NON HAI VOGLIA DI FAR NIENTE' i miei familiari che ormai dovrebbero saperlo e cosi' sto ancora peggio.
QUAND'E' CHE LA DEPRESSIONE SARA' 'CERTIFICATA'?!!!
LA RINGRAZIO PER L'ATTENZIONE, SO' CHE PER LEI SONO SEMPRE LE STESSE COSE...
MA LEI SA DI PAZIENTI CHE NE SONO USCITI PER CASO?E COME?
GRAZIE PER LA PAZIENZA E SE VORRA' RISPONDERMI E MAGARI DARMI UN' IDEA IN PIU', UNA SPERANZINA...


[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

In questo tipo di malattie il primo che deve averne un'idea corretta è la persona che ne soffre, altrimenti gli altri fanno presto a non capire.
Innanzitutto lei non soffre di depressione ma di disturbo bipolare, non confonda le due cose.
La terapia consente di prevenire le fasi espansive, come effetto di quelle già avute la stabilizzazione avviene sul basso, con una costante sensazione di non ripresa, più che di vera e costante depressione.
E' necessario scegliere lo stabilizzatore migliore, con o senza l'impiego di farmaci della categoria antidepressivi.
Esistono inoltre cure fisiche (in primis l'ect) per la depressione bipolare, anche se abitualmente si utilizzano in fase acuta.
Una psicoterapia cognitiva-comportamentale può giovarle su alcuni aspetti.
Non attenda che gli altri la aiutino e che succeda qualcosa di positivo. L'inversione di questo circolo vizioso comincia con l'esporsi gradualmente e riabituarsi alle interazioni di partenza. "Prima stare bene" per poi ricominciare a vivere è una sequenza bipolare che va benissimo a cose normali ma quando si è nella malattia è come un ostacolo enorme tra il volere e il potere.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 138XXX

GRAZIE DOTTORE, HA ESPRESSO BENISSIMO LA MIA SENSAZIONE DI 'NON RIPRESA'.ALLA FINE DELLA SUA RISPOSTA QUINDI VUOL DIRE CHE PRIMA DEVO ATTENDERE DI STARE MEGLIO MAGARI DOPO IL SAMYR E POI RICOMINCIARE A VIVERE..

-NON CAPISCO BENE IL SIGNIFICATO DI 'ESPORSI GRADUALMENTE E RIABITUARSI ALLE INTERAZIONI DI PARTENZA'.QUESTE COSE SEMPRE QUANDO STARO' MEGLIO?!

-QUAND'E' CHE ANCHE LA DEPRESSIONE SARA' 'CERTIFICATA'?FORSE MAI..

-COSA VUOL DIRE 'ECT'?AIUTA ANCHE IN CASO DI PENSIERI OSSESSIVI (PENSO SEMPRE A TUTTE LE COSE CHE DOVREI FARE POI ENTRO IN TILT E NON LE FACCIO E MI SENTO IN COLPA)

-NELLA SUA ESPERIENZA CONOSCE CASI SIMILI AL MIO MIGLIORATI, STABILIZZATI COL TEMPO..? E 'COME'?

-IL FATTO COME LEI SAPRA' E' CHE SEMBRA UNA GUERRA SENZA FINE, DIETRO L'ANGOLO C'E' SEMPRE IL NEMICO CHE PUO' TORNARE SE SI STA BENE E QUANDO STO MALE (COME ADESSO E CAPITA SPESSO) NON MI RICORDO DI ESSERE MAI STATA VERAMENTE A POSTO E PERDO LA SPERANZA!

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

La depressione è certificata, è riconosciuta come malattie dalle organizzazioni mondiali, e ha ovviamente più sintomi dichiarati che segni oggettivi, ma questo se ci pensa vale per molte malattie, pensi a quelle basate sul dolore. Chi stabilisce quanto una persona ha dolore ?
I casi di disturbo bipolare in questa fase spesso si arenano perché la sindrome residua è trattata come depressione spesso si risolve poco di quello che al paziente interessa veramente, cioè la motivazione.
In questo la psicoterapia aiuta, ma non è necessario attendere di star meglio, allora che senso avrebbe, la può fare a partire dalle sue condizioni attuali. E' proprio questo il punto, di non attendere di star prima benissimo e poi riprendere a vivere, bisogna riuscire a seguire una linea di compromesso.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 138XXX

esatto dottore io sono per mesi BLOCCATA IN QUESTA FASE DI NON RIPRESA.
LA PREGO MI AIUTI!!!

-Quindi oltre alla psicoterapia COME VA TRATTATA QUESTA FASE RESIDUA??CON MEDICINE DIFFERENTI?OPPURE COME???

-COME FARE A RISOLVERE LA MOTIVAZIONE, OLTRE ALLA PSICOTERAPIA C'E' ALTRO CHE POTREI FARE IO O LO PSICHIATRA???

-ECT E' LO 'SHOCK'?

DI NUOVO GRAZIE DOTTORE, LA PREGO MI SPIEGHI BENE COME COMPORTARMI PER RAGGIUNGERE UN COMPROMESSO PER MIGLIORARE LA MIA SITUAZIONE ED USCIRE DA QUESTI PERIODI INTERMINABILI DI STALLO...

[#9] dopo  
Utente 138XXX

Oggi ho telefonato allo psichiatra, ho terminato le 20 punture di Samyr e nulla e' cambiato, sto ancora male, voglia e forza zero, la mattina non riesco alzarmi...
Mi ha prospettato di attendere 1settimana, poi se sto sempre cosi', di passare dall'EFEXOR RP (NE PRENDO 300 MG)ALLO ZOLOFT...

-COSA NE PENSA?
-E' PIU' FORTE COME FARMACO? QUANDO SI DA' L'UNO OPPURE L'ALTRO?

SPERO TANTO SIA LA SOLUZIONE GIUSTA...

LE RICORDO SE PUO' RISPONDERE ANCHE ALLE DOMANDE DEL MIO PRECEDENTE CONSULTO!

CORDIALI SALUTI BUON LAVORO

[#10]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

rispondo a questo consulto. Associare una psicoterapia è utile, ma non è che la psicoterapia le produce la motivazione, semplicemente le indica alcuni comportamenti o strategie di pensiero a seguito delle quali nel tempo evita di "fissarsi" sulla mancanza di motivazione come elemento bloccante, poiché la soluzione a questo non è che succeda tutti i giorni qualcosa di stimolante, ma che lei riesca ad agire anceh i condizioni di scarso stimolo, esponendosi lei ad una vita nella quale incontrerà stimoli naturali nuovi.
La terapia antidepressiva può essere variata, questo lo lasci decidere al medico. Non userei concetti indefiniti tipo "forte" che non significa niente, e denota invece l'idea di un antidepressivo come di una specie di stimolatore dell'umore, cosa che NON è.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#11] dopo  
Utente 138XXX

penso che seguiro' i suoi consigli:

-sperero' in questo 'zoloft' che magari mi fara' stare meglio, visto che all'efexor ormai non rispondo molto..

-andro' in psicoterapia per accettare e cercare di cambiare i miei pensieri automatici negativi e reagire meglio anche in fasi difficili e magari vivendo trovero' risorse, nuovi stimoli e soprattutto spero REAGIRO'!!

-giusto al momento che sono cosi' spenta, esaurita, stanca mi ha consigliato la psichiatra che forse e' meglio recuperare un po' di energia, rilassandomi e parlando semplicemente con lo psicologo prima di iniziare una terapia che mi dicono essere un po' pesante.. al momento la mia mente e' satura..
-mi e' stato consigliato fare un po' di ginnastica dolce, rilassante, detossicante..

1.COSA PENSA DI QUEST'ULTIMA COSA??E'MEGLIO CHE IO RIPRENDA UN PO' DI ENERGIA FISICA-MENTALE PRIMA DI ENTRARE IN TERAPIA??

2.E DI QUESTA GINNASTICA DOLCE?

3.HA ALTRI CONSIGLI DA DARMI IN BASE ALLA SUA ESPERIENZA?

SCUSI LE ULTIME DOMANDE POI NON LA STRESSERO' PIU' PROMESSO MA STO CERCANDO DI USCIRE DA UN GROSSO PROBLEMA BLOCCANTE E CRONICO DELLA MIA VITA!!

GRAZIE DOTTORE PER LA PAZIENZA E CORTESIA!!!!

MA GLI ANTIDEPRESSIVI NON SONO ATTIVATORI DEL TONO DELL'UMORE AGENDO SU 'NEUROTRASMETTITORI' COLLEGATI ALLE SENSAZIONI DI BENESSERE??!!

[#12] dopo  
Utente 138XXX

QUINDI LE MOTIVAZIONI DOVREI INIZIARE A PROVARLE, TROVARLE 'TRAMITE' LA PSICOTERAPIA GIUSTO?

-----MA NON CAPISCO SE DEVO FAR ALTRO (OLTRE TERAPIA)PER USCIRE DA QUESTA CRONICA FASE DI 'NON RIPRESA ' E
PER TROVARE LA MOTIVAZIONE!!!-----

DI NUOVO SENTITI RINGRAZIAMENTI

[#13]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Gli antidepressivi sono farmaci per la depressione maggiore (e non in tutti i casi), non farmaci per migliorare l'umore.

La motivazione è un po' un risultato, un po' una premessa. Nel disturbo bipolare in fase depressiva o stabile è una premessa e un risultato sempre di meno, cosicché per farla ricrescere bisogna partire dalla ripresa dei comportamenti di interazione, che all'inizio faranno "attrito", metre attndere che la motivazione riprenda è una strategia che ricalca la malattia.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#14] dopo  
Utente 138XXX

HO CAPITO QUINDI CERCHERO' DI FARE QUESTO CORSO DI GINNASTICA DOLCE PER RILASSARMI (LO PSICHIATRA ME LO CONSIGLIA) E POI APPENA AVRO' PIU' ENERGIA FISICA E MENTALE INIZIERO' UNA TERAPIA PER LIBERARMI DEI MIEI BLOCCHI O ALMENO PROVARCI, REAGIRE MEGLIO ALLA VITA E CHISSA' CHE PIAN PIANO TROVI MOTIVAZIONI,

E' QUESTO CHE MI CONSIGLIA?? MI DICA SE HO BEN COMPRESO PER FAVORE!

MI SUGGERISCE ALTRO?

LA PREGO DI SPIEGARMI BENE SE DEVO MUOVERMI COSI', IN MANIERA SEMPLICE E CHIARA, HO INTESO I SUOI VARI PASSAGGI MA HO BISOGNO DI UNA CHIARA INDICAZIONE DEL PERCORSO CHE MI CONSIGLIA COSI' CAPISCO UNA VOLTA PER TUTTE SENZA DUBBI, GRAZIE DOTTORE

[#15]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"E POI APPENA AVRO' PIU' ENERGIA FISICA E MENTALE INIZIERO' UNA TERAPIA PER LIBERARMI DEI MIEI BLOCCHI O ALMENO PROVARCI"

Risiamo quindi all'errore di partenza.
Il problema è che come vede il senso delle risposte ci trova d'accordo e poi al momento di formulare un'ipotesi di azione la malattia suggerisce esattamente il meccanismo che è suo, aspettare che il buon umore nasca con il sole del mattino, e da lì muoversi verso orizzonti che si apriranno. Ma questo è appunto il meccanismo "rotto" che non funziona più come dovrebbe, quindi non gli si può chiedere di riprendere a funzionare proprio adesso.
Se fa una terapia quando sta meglio non mi sembra abbia molto senso, in più stiamo parlando appunto di un modo di star meglio, non allo scopo di fare una psicoterapia.
Lei attende di prendere medicine quando sta meglio o le prende quando sta male ? Lo stesso con la psicoterapia, secondo le indicazioni e i tempi che riterrà opportuno il suo psichiatra e il suo psicoterapeuta.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#16] dopo  
Utente 138XXX

DOTTORE HA RAGIONE,

PURTROPPO IN QUESTA MALEDETTA SINDROME BIPOLARE MI TROVO SEMPRE NEGLI STESSI CIRCOLI VIZIOSI:

-GIORNI STO BENE E RIESCO A STAR CALMO, FARE 2-3 COSE QUOTIDIANE E NORMALI CHE MI DANNO SODDISFAZIONE;
-ALTRI STO MALE E VORREI FARE MILLE COSE E VADO IN TILT E CONFUSIONE E STO MALE E NON COMBINO NIENTE;
-ALCUNI GIORNI STO 'ALLA GRANDE' MI SENTO COME GLI ALTRI, PER I MEDICI PERO' SONO 'IPOMANIACALE'
-POI ARRIVANO I GIORNI DELLE CRISI E VEDO TUTTO NERO ED ESPLODO E MI RITROVO NELL'ABISSO NERO DELLA DEPRESSIONE....
CHE PAZIENZA!!!

POI HO I PENSIERI OSSESSIVI CHE QUANDO SI INNESCANO MI 'DIVORANO', I SENSI DI COLPA E LE INDECISIONI INSOMMA C'E' DA DIVENTARE MATTI!

-1)LE CHIEDO,GENTILE DOTTORE,QUANTO TEMPO DEVO ANCORA ASPETTARE PER AVER UN PO' DI STABILITA' E NON ALZARMI
A VOLTE BENE A VOLTE MALE,E LA MAGGIOR PARTE DELLE VOLTE NON RIUSCIRE PROPRIO AD ALZARSI???(VISTO CHE MI CURO CON EFEXOR (VIA VIA AUMENTATO ORA A 300)E DEPAKIN CHRONO 500 STABILMENTE DA 6 MESI...??)
LA PREGO DI DIRMI IL SUO PARERE O LA SUA ESPERIENZA!!!!!!!!!!

E' PER QUESTO CHE NON ACCETTO LA SITUAZIONE, PRENDO SEMPRE MEDICINE E L'UMORE VARIA SEMPRE LOSTESSO...
-O E' LA STAGIONE O LA FIGLIA CHE SI AMMALA, POSSIBILE CHE OGNI FOGLIA CHE VOLA IO LA SENTA?!
MA COME SI FA A VIVERE COSI'??
SPERO D SVEGLIARMI UN GIORNO E STAR BENE COME IN UN MIRACOLO PERCHE' QUESTO E' UN'INCUBO!!!
SCUSI COMUNQUE VISTO CHE MI TOCCA STAR SU QUESTO MONDO ANCHE SE NON SONO STATO 'PROGRAMMATO PER STARCI,
-FARO' GINNASTICA, TERAPIA...

-2)DALLE SUE ESPERIENZE E' QUESTO CHE MI CONSIGLIA:
COMBINAZIONE DI FARMACI, TERAPIA, GINNASTICA DOLCE...
PER TROVARE IL 'GIUSTO COMPROMESSO', SE FOSSI UN SUO PAZIENTE MI DIREBBE QUESTO?!

-3)SCUSI DALLA SUA ESPERIENZA CI SONO PERSONE COME ME CHE SONO GUARITE O MIGLIORATE,IN QUALE MODO??
--COMBINANDO LE COSE CHE LE HO DETTO, ANCHE ALTRE????

GRAZIE DOTTORE SO' CHE MI RIPETO E MI SCUSI MA MI INDICHI CHIARAMENTE TUTTO QUELLO CHE DEVO FARE PER CERCARE DI MIGLIORARE IL MIO DISTURBO

GRAZIE MILLE


[#17]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Il suo disturbo bipolare, forse l'abbiamo già detto, che tipo è I, II, altro tipo ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#18] dopo  
Utente 138XXX

bipolare di tipo II, ipomaniacale.

[#19] dopo  
Utente 138XXX

caro dottore, sono andato dalo psichiatra, gli ho chiesto come definire il mio problema e lui l'ha definito:

-DEPRESSIONE MISTA NELLO SPETTRO BIPOLARE (mi ha spiegato che non tutti gli specialisti parlano di bipolarismo ma accettano di base SOLO IL
sintomo unipolare), ho PENSIERI OSSESSIVI.

-ha scritto al medico di base che soffro di DEPRESSIONE RICORRENTE e assumo efexor a 300 (massimo) da quasi 3 mesi senza risposta per cui:
-MI HA SOSTITUITO EFEXOR CON ZOLOFT 2 CMP DA 50 AL MATT.
-POI SEMPRE AL MATTINO MI HA AGGIUNTO 1 DEPAKIN CRONO 300
-LA SERA INVARIATO 1 DEPAKIN CHRONO 500.
(il Depakin chrono al mattino in dose 300 lo ha inserito per via dellamia instabilita' e cambi d'umore)


----COSA NE PENSA?------

ATTENDO DI LEGGERLA...

- IN MERITO AI CONSIGLI PER MIGLIORARE LA MIA SITUAZIONE

- E COSA POSSO ASPETTARMI NEL TEMPO SE CONTIUNO A CURARMI, SE NON DI GUARIRE, DI MIGLIORARE E
IN CHE MODO IL MIO DISTURBO?

- CHE ESPERIENZE,MAGARI POSITIVE,HA DI CASI COME IL MIO?


GRAZIE DOTTORE!!!

[#20]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ancora troppe domande generiche.
Rispondiamo nel merito della diagnosi.
Depressione mista non esiste, = disturbo bipolare (stato misto di tipo depressivo è una delle fasi possibili di un disturbo bipolare).
Il disturbo bipolare è conosciuto da tutti e presente su tutti i manuali, ha un senso operativo preciso, una sua genetica e una sua farmacologia.
Il disturbo bipolare II comprende fasi di ipomania, non è che ce n'è una forma "ipomaniacale".
La sua terapia è una classica terapia per un disturbo bipolare, salvo per il fatto che non sempre gli antidepressivi sono convenienti.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#21] dopo  
Utente 138XXX

ESATTTO DOTTORE QUELLO CHE HA DETTO E' TUTTO CORRETTO, E' IL MIO QUADRO CLINICO.
SCUSI LE MIE DOMANDE GENERICHE MA
IO HO PAURA CHE UN GIORNO NON REGGERO' PIU' LA VITA, PROVERO' VARI FARMACI E POI NESSUNO MI CURERA' PIU' BENE E NON RIUSCIRO' PIU' A VIVER, LAVORARE...
PUO' RASSICURARMI, VISTO CHE LEI E' COMPETENTE,PREFERISCO DIALOGARE CHE LEGGERE UN TRATTATO SUL MIO DISTURBO..

1--QUALI SONO LE PROSPETTIVE PER LA MIA QUALITA' DI VITA SE MI CURERO' SEMPRE?? IL MIO UMORE SARA' PIU' STABILE? AVRO MENO RICADUTE?(PER ME DA OTTOBRE A FEBBRAIO E' UN DISASTRO!!)

2--DALLA SUA ESPERIENZA DI CASI COME IL MIO CHE MIGLIORAMENTI HA VISTO NEL TEMPO???

SO CHE LA 2A DOMANDA GLIEL'HO POSTA 30 VOLTE MA LA PREGO DIA SPERANZA AD UNA PERSONA MALATA CHE CHIEDE SOLO DI VIVERE MEGLIO E LOTTA...
GRAZIE DI NUOVO PER LA PAZIENZA...

[#22]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Lei associa l'incapacità di non ripetere determinate domande con la loro utilità, mettendo di mezzo un fattore umano (dare speranza). Innanzitutto rispondendo a domande del genere non si può né dare né togliere speranza, perché sono domande sul nulla o previsione del futuro nei casi singoli, che non ha senso. Sul resto le risposte le ha già avute ma non servono a farle smettere di girare queste angosce nella testa. Sono domande non utili, è come chiedersi se domani sarà un giorno migliore, non sono domande che nascono per avere una risposta, sono espressione di uno stato d'animo non sereno.
Lei deve seguire le cure per quello che è il suo disturbo, senza mettere di mezzo o ripetere eccessivamente mille problemi che non possono essere tutti sempre ricondotti alla cura e al disturbo.
Purtroppo stando bene rispetto ad una malattia non si è automaticamente felici e contenti nella vita.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#23] dopo  
Utente 138XXX

PRIMO:la mia vita ORA E'piena e realizzata e non mi manca nulla, ho tutto cio' che desidero MA SOFFRO DI DISTURBO BIPOLARE II

SECONDO: IO MI RIPETO E NON SMETTO DI SPERARE (IL PRIMO E' UN MIO DIFETTO LO SO' E ME NE SCUSO tanto)

TERZO: MIO PARERE E'CHE LEI SIA COMPETENTE E GENTILE:
---MA TENDE A GIRI DI PAROLE E PER NOI UTENTI (NON MEDICI) NON E' FACILE CAPIRE,LA SUA RISPOSTA NON E' SEMPLICE E DIRETTA MA UN PANEGIRICO (SI FIGURI PER NOI PAZIENTI PSICHIATRICI GIA' DI NOSTRO CONFUSI..)---

scusi la mia personale osservazione...(altri capiranno, io faccio un po' fatica...)

VISTO CHE E' LEI L'ESPERTO NON le chiedo se IO GUARIRO'..
--MA COSA POSSO ASPETTARMI DI MIGLIORATIVO NEL MIO DISTURBO IN FUTURO (IL BRUTTO DELLA MALATTIA LO CONOSCO GIA') O ANCHE DI PEGGIORATIVO....

INSOMMA UN SUO PARERE NEL LUNGO PERIODO SUL TRATTAMENTO DEL MIO DISTURBO IN BASE ALLA SUA ESPERIENZA...O ALLE STATISTICHE SE VUOLE..
SO' CHE PER OGNUNO LE COSE SONO DIVERSE
-----MA PENSO SIA MIO DIRITTO ESSERE INFORMATA---

ESEMPIO:
come un malato di cuore chiede cosa puo'aspettarsi in benE o male io le chiedo LA STESSA COSA...SOLO UN PARERE!A CHI CHIEDERLO SE NON AD UN MEDICO??

SE VORRA'RISPONDERMI (ANCHE SU BASE DI STATISTICHE)LA RINGRAZIEREI MOLTO.
SPERO NON AVERLA INNERVOSITA COL MIO TERZO PUNTO MAGARI FOSSI IO UNA PROFESSIONISTA IN GAMBA COME LEI..E NON UNA FISSATA SU UN DISTURBO DA DEBELLARE PER SEMPRE DALLA MIA VITA!!!!

COMUNQUE LE ASSICURO CHE STO IMPARANDO MOLTO DA QUESTI NOSTRI CONSULTI E HO SVILUPPATO E FATTO MIE LE SUE CONSIDERAZIONI (ES. COMPROMESSI TRA COSE, RIPARTIRE PER PROVARE A RITROVARE LE MOTIVAZIONI)
E POI E' BELLO POTER TROVARE SPECIALISTI COME LEI CON CUI DIALOGARE E CAPIRE;
SENZA LEGGERE ARTICOLI COSI' FREDDI E SPESSO TROPPO TECNICI!!

*****QUESTO PER DIRLE CHE IL NOSTRO COLLOQUIO MI AIUTA MOLTO, NON E' A VUOTO******


LE AUGURO BUONA GIORNATA....

[#24] dopo  
Utente 138XXX

HO SCRITTO DI GETTO E QUINDI SICURAMENTE AVRO' USATO ABBREVIAZIONI, SCARSA PUNTEGGIATURA E LA 'K' ANZICHE' LA 'C'.. SPERO COMPRENDA UGUALMENTE IL SENSO.

[#25]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Panegirico vuol dire lode, non giro di parole.

Non faccio giri di parole, le sto semplicemente dicendo che la speranza a volte è un ricatto inutile frutto della ripetitività del pensiero. Si può andare avanti con serenità e coraggio anche senza sperare, facendolo intuitivamente e non in maniera ragionata.
Altrimenti diventa un'ossessione. Lei afferma all'inizio "PRIMO:la mia vita ORA E'piena e realizzata e non mi manca nulla"
Quindi direi che non è il caso di porsi problemi.
Gli articoli sono spesso tecnici e freddi (i miei a dir la verità spesso no) perché certe informazioni non sono comunicabili altrimenti e sarebbe privo di senso. Se lei non conosce la farmacologia non c'è modo di saperla "in parole povere", non ci sono parole povere se non sprecise e confusive.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#26] dopo  
Utente 138XXX

IL MIO PROBLEMA E' IL DISTURBO BIPOLARE CHE E' CRONICO,
QUINDI AHIME' LA SERENITA' NON RIESCO PROPRIO A TROVARLA..
LE MIE OSSESSIONI MAGGIORI RIGUARDANO PROPRIO RIUSCIRE A GESTIRE LA MIA VITA, IL LAVORO CON QUESTA SINDROME E POI SONO SPAVENTATA E SEMPRE OSSESSIVA SULLA MIA MALATTIA E SUL FUTURO....

SE NON PER DARMI SPERANZA, PER CORTESIA PUO' RISPONDERE ALLE MIE DOMANDE IN BASE ALLA SUA ESPERIENZA?

[#27]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

sono domande generiche e sono frutto di rimuginazione, non è utile discuterle a fondo perduto. Guarirò, come starò, che percentuale c'è di casi che vanno in un certo modo...etc...
Non sono domande che le risolvono nessuna preoccupazione, anzi probabilmente la alimentano.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#28]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

sono domande generiche e sono frutto di rimuginazione, non è utile discuterle a fondo perduto. Guarirò, come starò, che percentuale c'è di casi che vanno in un certo modo...etc...
Non sono domande che le risolvono nessuna preoccupazione, anzi probabilmente la alimentano.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#29] dopo  
Utente 138XXX

da 10 gg sto assumendo lo ZOLOFT 100 MG al posto EFEXOR (se si ricorda ero arrivata a 300mg)infatti da ottobre le cose non vanno bene..
con lo ZOLOFT non ho avuto crisi come ad altri cambi di farmaco (dall'efexor ho provato passare a WELLBUTRIN E dal depakin ho provato il passaggio al LAMICTAL)ma neanche miglioramento.
lo psichiatra lo sentiro'fra 1 settimana e se non sto meglio mi ha detto aumentera' la dose...

COSA NE PENSA, PERCHE' SEMPRE QUESTI CAMBI DI FARMACO, PER UN PO' VANNO POI NO...

PER LE OSSESSIONI (NE HO TANTE E SEMPRE QUELLE):
-SI MIGLIORA QUANDO I FARMACI FUNZIONERANNO?(QUINDI TERAPI FARMACOLOGICA)
-O E' MEGLIO PSICOTERAPIA

GRAZIE DOTTORE


[#30]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Negli stati misti gli antidepressivi possono far peggio.
L'etichetta non corrisponde ad una traduzione "mi tira su l'umore", non è sempre così in tutte le fasi e per tutti i tipi di sindrome depressiva.
Il disturbo bipolare ha una biologia diversa, gli antidepressivi sono studiati sulla depressione unipolare, per cui non è detto che siano ugualmente efficaci nelle altre forme.

Se da 10 gg sta assumendo il farmaco tuttavia il tempo non è sufficiente a giudicare alcunché.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#31] dopo  
Utente 138XXX

bene per l'antidepressivo attendo...

per le ossessioni, dottore?

[#32]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Rilegga le domande che ha posto. Lei stesso dice che sono sempre quelle, bene non le ponga più come le è stato suggerito. Non si tratta di domande con un oggetto.

Si migliora quando i farmaci funzioneranno ? (cosa vorrebbe dire che i farmaci funzioneranno se non che si migliora ?). Ma non è detto che funzionino.

La psicoterapia non esiste. Esistono le tecniche psicoterapiche, sono diverse, una è utile nel disturbo ossessivo, si può associare alle altre cure quindi non è in contrapposizione.

Le diverse componenti non sono necessariamente da trattare come malattie diverse. Nelle forme in cui sono presenti più aspetti a volte è meglio concentrarsi su uno.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#33] dopo  
Utente 138XXX

SCUSI DOTTOR PACINI
DA 1 MESE ASSUMO 150 DI ZOLOFT E DEPAKIN CHRONO (AL MATT 300 MG ED ALLA SERA COMPRESSA DA 500)
VA UN PO' MEGLIO MA NEANCHE GRANCHE'..
DI FONDO NON SONO ANCORA 'A POSTO'..SONO STANCA, APATICA..SVOGLIATA..

1..COSA NE PENSA?ASPETTARE, AUMENTARE DOSE, CAMBIARE?GIUSTO SUO PARERE.. DI MIA INIZIATIVA NON FAREI NULLA SENZA SENTIRE MIO DOTTORE.
2..SONO INDECISA SE INIZIARE UNA PSICOTERAPIA. HO TROVATO UN BUON PSICHIATRA CHE FA TERAPIA COGNITIVO-COSTRUTTIVISTA MA SONO INDECISA (NON SI MERAVIGLIA VERO?!)
MI PUO' AIUTARE A DECIDERE, IN UNA PERSONA INDECISA, SVOGLITA, APATICA, LENTA COME ME PUO' AIUTARE?
SE NON FUNZIONASSE PER ME SAREBBE UN'ALTRO SENSO DI COLPA E FRUSTRAZIONE!!POI COSTA 80 EUR A SEDUTA PER UN PO' DI MESI (DA 2-3 ANCHE A 6-8 MESI)

PERCHE' LE TARIFFE VANNO DALLE 45 EUR ALLE 80 EUR??

LA RINGRAZIO BUONGIORNO

[#34]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non mi meraviglio che sia indecisa, e quindi prendo le domande iniziali come sintomatiche e non come richiesta di informazioni.

Mi spiega perché e su che base e in che senso dovrei commentare le tariffe di una psicoterapeuta ?

Inoltre non starà mica scegliendo Lei la psicoterapia così sulla base del nome che la intriga di più. E' il medico che la dovrebbe indirizzare.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#35] dopo  
Utente 138XXX

no certo, lo psichiatra mi e' stato consigliato dallo psichiatra che mi ha in cura (lui pero' non si occupa di psicoterapia9, invece il suo collega effettua terapia psicoanalitica cognitivo-costruttivista..
penso che la favo' visto le mie recidive e parziali risultati coi farmaci..
spero che conti se no alttro fallimento scusi se rimugino, se vuol dirmi qualcosa Lei..
tra 1 settimana devo ricominciare a lavorare, chiedero' anche per le medicine perche' non mi sento molto stabile, anzi molto volubile, insomma come le dicevo in precedenza..
scusi se la scoccio, se vuol dirmi il suo pensiero mi farebbe piacere, sono comunque una persona che non vive molto bene, malata..

[#36]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Forse ha bisogno anche che non ci siano troppe persone a darle spunti per alimentare pensieri "a vuoto" su questa sua condizione- Le servono soluzioni o tempo, non riflessioni.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#37] dopo  
Utente 138XXX

LE SOLUZIONI CONTINUO A CERCARLE MA NON ARRIVANO... DA 40GG PRENDO ZOLOFT (DA 10 INCREMENTATO DI 50, ARRIVANDO A DOSE 150MG AL DI') MA ANCORA SOLITE INSOFFERENZE, CONFUSIONE,,,

SECONDO LEI DOTTORE,
E' ANCORA PRESTO PER VALUTARE LA MIA RISPOSTA AL FARMACO?
CORDIALI SALUTI.

[#38]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non sembra avere compreso che la prospettiva giusta non è quella di ritornare in continuazione a fare bilanci. Inoltre le cure non servono per risolvere la vita in senso esistenziale, per cui determinate insoddisfazioni o carenze di stimoli non sono oggetto di terapie per quanto raffinate. Né la soluzione deve arrivare come un ospite inatteso dall'esterno, questo può succedere ogni tanto nella vita.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#39] dopo  
Utente 138XXX

il bilancio si fa da se':e' da ottobre a febbraio (quasi 5mesi)di disagi e depressione.
per le cure arrivano fin dove possono (vedo).
per il problema esistenziale spero di migliorare visto che ho iniziato la terapia di psicanalisi.
STO CERCANDO DI DARMI DA FARE PR STAR MEGLIO MA NON E' FACILE REAGIRE...
GRAZIE PER I CONSIGLI, ANCHE SE NEL SUO ULTIMO CONSULTO LEGGO MOLTE ASSERZIONI NEGATIVE, NON STIMOLI.
MAGARI LEGGERE QUALCHE 'CORAGGIO, PROVI QUESTO O QUELLO', MI FAREBBERO PIACERE VISTO CHE HO PROBLEMI D'UMORE, LEI NON MI SEMBRA MOLTO 'OTTIMISTA'..
CI SI RIVOLGE AI DOTTORI PER AVERE AIUTO, CONSIGLI,STIMOLI!!
BUON GIORNO

[#40]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

visto questo atteggiamento poco sensato e inutilmente polemico sarà bene chiudere qui.

Il medico non deve dare stimoli, deve curare. Se possibile e se fattibile.

Gli stimoli non sono materia medica, si possono trovare da molte parti, anche le persone non sofferenti di malattie li gradiscono molto e li richiedono.
Il pessimismo che lei legge nelle mie risposte è solo un rifiuto del fatto che se lei chiede un parere non può avere degli incitamenti o incoraggiamenti a vuoto, che lascerebbero il tempo che trovano.

Poi cercare stimoli in una consultazione virtuale mi sembra assurdo in sé.

La saluto e chiudo qui il consulto per quanto mi riguarda.


Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it