Utente 170XXX
buongiorno,
vorrei chiedere un parere ad un esperto:
dopo una visita dal neurologo,mi e stato prescritto il cipralex.
Per 4 mesi precedentemente alla visita ho preso alprazolam 0,25,ma daccordo con lo specialista,invece di prenderlo 2 volte al giorno come ho sempre fatto,sono passato ad una volta al giorno per arrivare al punto di non assumerlo piu.
mentre il cipralex lo assumo da 7 gg in dose da 5 mg una volta al giorno per un periodo di 2 settimane per poi arrivare a 10 mg. sempre una volta al giorno la sera dopo cena.
i sintomi che sto avendo da qualche giorno dopo l assunzione di cipralex,sono maggiori rispetto a quelli che avevo prima e sono: abbassamento della pressione 100/60 con battiti 60/65 al minuto,la mia di solito e 120/80 con 80/85 battiti al minuto,nausea,poco appetito,sensazioni di ansia sulle gambe e a volte nelle braccia e sul torace,pesantezza nella testa e a volte come se ci fosse una pressione nelle tempie,mi sveglio improvvisamente anche dopo poche ore di sonno la notte e non riesco piu a dormire,per non parlare della poca stabilita che ho qualche volta quando sono in piedi:
mi chiedo tutto questo e dovuto al medicinale?o ci possono essere controindicazioni o/e altre situzioni subentrate a quello stato di ansia/stress/panico che gia avevo?o sono i sintomi che il medicinale da nel primo periodo di assunzione?vorrei avere informazioni in merito perche prima di assumere cipralex mi sentivo meglio fisicamente poiche non erano presenti questi sintomi cosi accentuati!
grazie

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

la diagnosi fatta dal neurologo qual'è ?

Nelle prime 2-3 settimane, se per esempio la diagnosi è di disturbo di panico, i sintomi possono peggiorare o cambiare, prima che sopravvengano i miglioramenti.

Le misurazioni della pressione in che modo avvengono (quando la misura ?)
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 170XXX

il problema e proprio questo,che nel referto del neurologo,non leggo nessuna diagnosi,ma solo le risposte alle domnde che mi ha fatto in sede di colloquio,non mi e stta fatta nemmeno una visita!mi sono rivolto ad un medco della asl di roma!comunque se puo essere di aiuto mi sono rivolto al neurologo perche sentivo delle irradiazioni lungo il braccio sinistro come se fosse elettricita,al risveglio spesso avevo debolezza e avevo le mani come addormentate!poi successivamente sono subentrati stati di ansia e ad ogni sintomo anche stupido,pensavo che stessi morendo..ho fatto tutte le analisi del sanue oltre ad altri controlli ed e tutto apposto...pero questi sintomi nel tempo sono peggiorati fino a non farmi stare in piedi correttamente o ad avere formicolio soprattutto in testa,nelle gambe braccia e mani,con disturbi addominali,pancia e stomaco creandomi anche acidita e cattiva digestione..
la pressione l ho misurata un volta 3 giorni fa di mattina senza aver fatto colazione ,durante una visita cardiologica fatta in modo precauzionle visto i dolori che sentivo sul petto ,il giorno dopo dal medico curante alle 13,30 pima di pranzare e poi ogni giorni in diverse ore pero in questo caso uso com misuratore un bracciale elettronico.
capisco che non e una visita,ma secondo lei a cosa e dovuto tutto questo?e cipralex e la cura idonea al mio caso?quindi i sintomi che le o descritto nella mail precedente possono avvenire?
grazie

[#3]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
il cipralex assunto di sera può comportare insonnia. Parli con il suo specialista per verificare l'opportunità di spostarne l'assunzione al mattino o dopo pranzo.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#4] dopo  
Utente 170XXX

grazie!
un ultima cosa : cipralex puo provocare oltre che insonnia un risveglio improvviso nella notte con un forte stato ansioso di cui i sintomi sono tachicardia,dolori vari soprattuto nella zona del petto .un irradiazione sulle gambe e braccia a partire dalle mani come se fosse un forte formicolio,quasi elettrico!questo e quello che mi succede da qualche giorno da quando assumo il mrdicinale.

[#5]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
[#6]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

al di là di conoscere i possibili effetti del cipralex, la cosa sensata è sapere di che cosa soffre, ovvero cosa comporta in termini di manifestazioni e sensibilità alle medicine il disturbo che ha (ad esempio potrebbe essere disturbo di panico), altrimenti ogni sintomo costituisce un problema diverso e nuovo. In altre parole, la diagnosi è bene saperla e farsela illustrare meglio.
Per monitorare i parametri come la pressione si faccia consigliare dal medico o dal suo specialista.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#7] dopo  
Utente 170XXX

ho iniziaro ad assumere il cipraex all ora di pranzo,mi sono informato dallo specialista tramite telefonata per capire qual e la sua diagnosi che sul referto lasciatomi in copia non era scritta e mi ha detto che si tratta di sofferenza di stati di ansia e panico.
adesso forse con un informazione piu dettagliata conosciuta la mia diagnosi mi sapete dire se la cura prescritta e idonea per questi sintomi che ho?
prendo pasticca 5 mg per 14 gg e poi pasticca 10 mg in seguito,prossimo controllo stabilito i primi di ottobre.
e quindi normale che ogni giorno sento una forte ansia lungo le braccia e la gambe localissata prevalentemente nei olpacci?ed anche una sorta di calore nei punti descritti oltre che nel petto ?poi come gia detto in precedenza dormo poco la notte e poi di giorno ho come una sonnolenza...questo e dovuto al medicinale?
ad un antidepressivo posso associare un ansiolitico per i momenti in cui ho forti stati di ansia o panico?prenzo alprazolam puo andar bene?lo chiedo perche mi e stato prescritto da un neurologo precedentemente al secondo specialista che mi ha dato solo cipralex.GRAZIE

[#8]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

il suo disturbo comporta in partenza questo tipo di manifestazioni, che comunque durante i primi giorni di cura possono accentuarsi o prendere una forma nuova, frammista ad alcuni iniziali effetti collaterali, che possono farla preoccupare.

Non spetta a noi dire se deve o meno prendere un ansiolitico associato, per cui non chieda qui.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it