x

x

Effetti astinenza efexor

Buongiorno, da 4 anni prendo le pastiglie efexor, al momento da 37,5 ma fino all'anno scorso in dosaggi maggiori (75 mg, iniziando con due pastiglie al giorno) . Su indicazione del medico neuropsichiatra, dopo aver deciso insieme di interrompere il trattamento gradualmente, sono arrivata a prendere mezza pastiglia giorno sì e giorno no.
Quando però sono nel giorno no, sento i soliti effetti collaterali d'astinenza che mi hanno sempre accompagnata per due settimane quando scalavo il farmaco.
Gli effetti sono nausea, talvolta conati, vertigini e capogiri forti.
Di solito durano 2 settimane, ma sono molto invalidanti e fastidiosi.
Per di più lavorando in ospedale in un reparto movimentato e essendo in movimento 8 ore al giorno mi stanno creando parecchi problemi.
Esiste un metodo, anche naturale, per contrastare questi effetti dell'astinenza o devo portare pazienza e basta?
Grazie
Angela
[#1]
Dr. Giuseppe Nicolazzo Psichiatra, Psicoterapeuta 2,2k 80
Gentile utente,

come fa a dividere le capsule di efexor da 37,5?

Dr G. Nicolazzo
Specialista in Psichiatria
Psicoterapeuta

[#2]
dopo
Utente
Utente
In farmacia mi danno il farmaco generico, la Venlafaxina, che è sì in capsule, ma al suo interno ha una sola compressa rigida (al posto delle pallina di diverse dimensioni). Così riesco a dividerla a metà.
[#3]
Dr. Vassilis Martiadis Psichiatra, Psicoterapeuta 7,1k 159 114
Premeremo a giorni alterni non ha un grande razionale farmacologico. La modalità di riduzione e' stata concordata con lo specialista?

Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#4]
Dr. Giuseppe Nicolazzo Psichiatra, Psicoterapeuta 2,2k 80
Gentile Utente,

il farmaco non è fatto per essere diviso, in genere se si presentano sintomi da astinenza bisognerebbe riprendere il dosaggio precedente e scalare nel modo più lento possibile impiegando tutto il tempo necessario,

Saluti
[#5]
dopo
Utente
Utente
Sì la modalità è stata concordata con lo specialista, il quale mi ha detto che la maggior parte delle persone che utilizzano questo farmaco e lo scalano hanno questi effetti collaterali.
Quando l'ho chiamato mi ha detto di tenere pazienza fino alla scomparsa dei sintomi, oppure di continuare a dividere la dose.
Arrivata però a questa dose non mi sembra più il caso di dimezzarla ulteriormente, anche perchè è veramente minima come quantità.

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio