Utente 290XXX
buongiorno,a tutti,e'da c.a 1 mese che assumo deniban al mattino per problemi legati ad ansia ma sopratutto per somatizazzioni alivello di lievi vertigini .la situazione e'migliorata anche se ancora nn scomparsa del tutto. cmqe posso dire di sentirmi al95 percento.ho iniziato cn mezza compressa fino ad arrivare a una intera.con l'aumentare dose ho notato un peggioramento a livello sessuale ovvero calo libido e difficoltà a tenere erezione.al controllo efettuato qualche giorno fa ho avvisato lo psichiatria dei miglioramenti ma anche d questo spiacevole effetto ..lui m ha detto che e' importante continuare la cura fino a meta'gennaio. il problema e'che nnm mi accetto in questo momento.rinunciando evedendo un peggioramento della mia vita sessuale.ma e'possibile che nn esistano farmaci simili che nn diano questi spiacevoli effetti collaterali? sperod essereguarito per gennaio in modo da scalare terapia fino alla dismissione.questo e'l'obiettivo che ho proposto allo psichiatra.attendo vstra cordiale risposta

[#1]  
Dr. Massimo Lai

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCIA (FR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

purtroppo il deniban può dare effetti collaterali di questo tipo, ma sono transitori e cessano alla sospensione della terapia.
Esistono altri farmaci con altri effetti collaterali, anche sulla sfera sessuale, ma non conoscendo il motivo per cui assume il deniban non posso dirle cosa potrebbe prendere né glielo direi senza una adeguata visita.
Per questo sarebbe meglio che seguisse i consigli del suo curante e li sopporti fino a quando potrà abbassare il farmaco e tornare come prima.

Cordiali saluti
Massimo Lai
Massimo Lai, MD

[#2]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente

Esistono farmaci alternativi per la sua condizione, dovrebbe parlarne al suo psichiatra. Sospendere la terapia non è un programma da proporgli (il programma lo decide il medico), gli faccia domande sull'esistenza di altri farmaci riferendogli questo effetto collaterale.
Nel frattempo però esiste banalmente un rimedio, anche se il deniban fosse l'unica possibilità, cioè la terapia dei disturbi sessuali mentre prende il deniban. Discuta con il suo psichiatra la possibilità di usare farmaci tipo viagra/cialis/levitra. Se non vi sono controindicazioni può essere una soluzione per il momento.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#3] dopo  
Utente 290XXX

grazie mille delle vostre risposte,aggiungo peraltro che oggi ho fatto un passo indietro,ovvero mi sono risaltati fuori alcuni disturbetti se pur in forma minore,(mancanza concentrazione,leggero sguardo fisso).
in questi 25 giorni di terapia si erano attenuati scomparendo invece oggi ..e un po ieri sera mi sono ritornati..e' possibile che succedano questi episodi?Oppure il deniban non va gia' piu' bene?(lo devo prendere fino a gennaio).
sicuramente il fatto di avere degli effetti collaterali sulla sfera sessuale e' una preoccupazione in piu'...sommato al fatto che devo prenderlo fino a gennaio.
quindi che faccio?e' normale riavere qualche sintomo o devo avvertire lo psichiatra?
grazie ancora delle vostre risposte

[#4]  
Dr. Massimo Lai

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCIA (FR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile utente,

è possibile che vi siano dei giorni in cui sia più sensibile a qualche effetto secondario del farmaco ma, come ha detto anche lei, erano scomparsi e scompariranno.
Comunque parli di questi effetti con il suo psichiatra. Gennaio non è lontano.
Cordiali saluti
Massimo Lai
Massimo Lai, MD

[#5]  
Dr. Stefano Garbolino

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
TORRE PELLICE (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
la sfera sessuale è un fattore che (condivido pienamente con lei) risulta spesso essere un perno del trattamento psicofarmacologico, inteso come elemento da valutare in termini di collateralità.
Le suggerisco intanto di parlarne con il suo Psichiatra ma sapendo anche che il profilo di collateralità degli psicofarmaci è molto variabile sia da una classe ad un altra sia da molecola a molecola sia per la vulnerabilità personale. Inoltre sono anche diverse le strategie di superamento della collateralità sessuale in corso di terapie psicofarmacologiche. Anche di questo è opportuno parlarne con il suo Curante.
Cordialmente
Cordialmente
www.psichiatriasessuologia.com

[#6] dopo  
Utente 290XXX

grazie delle vostre coridali risposte pazientero' e poi vedremo il da farsi,lui mi aveva assicurato che non avrei avuto effetti collaterali di quel tipo,ma purtroppo li sento.
Per quanto riguarda invece il decorso della cura diciamo che oggi va meglio di ieri,spero vivamente di uscirne presto fuori.
cordiali saluti.

[#7]  
Dr. Claudio Lorenzetti

24% attività
4% attualità
12% socialità
VIGEVANO (PV)
BIENTINA (PI)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
condivido in linea di massima le considerazioni che hanno fatto i colleghi. Ho qualche perplessità sull'uso di farmaci quali il Viagra in questa situazione. Penso invece che lei dovrebbe farsi prescrivere dal suo curante il dosaggio plasmatico della prolattina, si tratta di un ormone che spesso aumenta a seguito della somministrazione del farmaco che lei assume. Qualora risultasse molto elevata sarebbe a mio avviso necessario prendere in considerazione un trattamento alternativo dal suo psichiatra vista anche la sintomatologia collaterale lamentata.
Cordiali saluti.

Dr. Claudio Lorenzetti
Dr. Claudio Lorenzetti

[#8] dopo  
Utente 290XXX

carissimo dottor Lorenzetti per dosaggio plasmatico della prolattina intende l'esame della prolattina?quello che si effettua prelevando il sangue?
quindi faccio scrivere solo prl nella ricetta o servono altri valori?
ho iniziato con mezza compresa di deniban e ho iniziato a trovar difficolta' ma diciamo che ancora reggevo bene ma ora che sono a una compressa intera,non e'p iu' lo stesso.
Io mi ero gia raccomandato in partenza con lo psichiatra di darmi una cura che non influenzasse la sfera sessuale...e invece...
farmaci simili al deniban che non hanno quegli effetti collaterali esistono?se si quali?
grazie ancora delle vostre cordiali risposte

[#9]  
Dr. Claudio Lorenzetti

24% attività
4% attualità
12% socialità
VIGEVANO (PV)
BIENTINA (PI)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Sì, intendo la PRL. Farmaci ve ne sono molti alcuni dei quali con minimi o nulli effetti a livello sessuale, tuttavia è necessario operare una corretta diagnosi prima di dare consigli: i vari farmaci antidepressivi non sono esattamente intercambiabili.
Cordiali saluti.

Dr. Claudio Lorenzetti
Dr. Claudio Lorenzetti