Utente 257XXX
Salve,
ho 24 anni e sto preparando l'ultimo esame di università di quest'anno e siccome mi sento stanco mentalmente sia a causa del caldo che del cambio di stagione mi è stato prescritto BRIOPLUS dal mio medico, da prenderne una compressa al mattino.
Il medicinale sembra funzionare solo che a cuasa della mia ossessione all'informazione per quanto riguarda i farmaci che assumo, ho scoperto, facendo una ricerca che uno dei componenti di brioplus è l-triptofano che tempo fa fu ritirato dal mercato a causa di patologie anche molto gravi che avrebbe causato. Mi piacerebbe ricevere il suo parere riguardo alla sostanza sopracitata(l triptofano) e all'integratore(brioplus) in questione.
Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Alex Aleksey Gukov

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
sulla confezione sono menzionate le quantità dei componenti (L-Triptofano, vitamine B3, B6) in ciascuna compressa ?
Dr. Alex Aleksey Gukov

www.psichiatriagenova.tk
www.proiettivo.tk

[#2] dopo  
Utente 257XXX

Grazie per la tempestiva risposta,

allora come da confezione:

sono compresse a doppio strato

CONTENUTI MEDI - per 100 g - per 2compresse - %RDA / 2cpr
strato fast
griffonia e. s. 6,49 g 100 mg *

Strato retard
L-triptofano . 32,47 g 500 mg *
vitamina PP 1,17 g 18 mg 113
Vitamina B6 0,13 g 2 mg 143



* RDA non dichiarato
RDA conformi a DM 18/03/2009

[#3] dopo  
Utente 257XXX

scusi
la tabella si è sfasata al momento del post

allora L-TRIPTOFANO è presente per 100 g in: 32,47 mentre per 2 compresse in 500 mg

La VITAMINA PP per 100g: 1,17g per 2 compresse 18 mg, RDA:113

La VITAMINA B6 per 100g: 0,13g per 2 compresse 2 mg, RDA: 143



[#4]  
Dr. Alex Aleksey Gukov

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
in tali quantità (e tenendo conto che è stata prescritta solo una compressa al giorno, e, penso, per un periodo limitato), non dovrebbe verificarsi alcuna tossicità. Segua con fiducia le indicazioni del Suo medico.

Posso comunque aggiungere che la stanchezza, se correlata alla stagionalità e allo studio, potrebbe avrebbe bisogno di interventi più specifici. Fra i primi: un adeguato consumo d'acqua, correttezza nell'esposizione al caldo e al sole, il regime della giornata, dello studio e dell'attività anche fisica. Questo perché l'organismo, per resistere e per funzionare ottimamente, in ogni stagione ha le proprie necessità naturali, e deve essere anche protetto da una stimolazione eccessiva. L'uso delle vitamine e degli stimolanti "naturali" può rendere l'organismo più resistente, ma fino ad un certo punto, perché aiutano al funzionamento del "motore", ma bisogna pensare anche al "combustibile" ed a tutti le altre parti della "macchina".

un saluto,


Dr. Alex Aleksey Gukov

www.psichiatriagenova.tk
www.proiettivo.tk