x

x

Continuo a prendere l'esilgan? torno dal dottore?

Salve,
Avrei bisogno ancora di un consiglio per la mia situazione (questo lo dico per chi ha già visto le mie recenti domande).
Semplicemente il dottore mi ha detto qualche giorno fa, riportando quanto mi ha prescritto il neurologo, di non prendere più l'esilgan per l'insonnia da quando mi è stata prescritta la paroxetina (anche se, ricordo ora, il neurologo mi ha detto pure di continuare a prenderla...). Peccato che così non dorma più di nuovo (1-2 ore al massimo prima di svegliarmi, e così per qualche ciclo). Senza contare che sulla confezione si dice che si dovrebbe prendere il meno tempo possibile, e massimo un mese.
Se la mia situazione mi impedisce di dormire come devo fare? È anche inutile sottolineare che, non dormendo, di certo non trovo più facilmente benessere.
Ormai la prendo da due settimane, l'antidepressivo da dieci giorni.
Mi sta inoltre venendo il pensiero che ho trascurato gli effetti psicosomatici per troppo tempo (almeno un anno, perché andando dal dottore prima di questo – che per queste ragioni ho evidentemente cambiato – si parlava di tutto, e non mi ha mai accennato a questa eventualità, propostami in altra occasione e quindi confermata), e che ora il corpo ha bisogno di tempo per tornare in sesto, e non nascondo che sono poco ottimista anche a tal proposito (sarà la depressione che me lo fa credere...). Insomma penso che se non prendo niente non dormirò per molto tempo, tanto più che arriva il caldo, a causa del quale pur quando stavo bene dormivo sempre male. Ho paura di passare un'estate di inferno per tutto questo (e quindi almeno per tutto questo periodo avrò bisogno di aiuti per dormire)...
Grazie ancora per l'aiuto,
cordiali saluti
[#1]
Dr. Mario Savino Psichiatra 1.3k 75 11
Che tipo di dottore Le ha detto di sospendere l'Esilgan contrariamente a quanto suggerito dal Neurologo?

Mario Savino
medico
Specialista in Psichiatria

[#2]
dopo
Utente
Utente
Il medico di base. Comunque anche così mi sveglio,ma 2-3 volte al massimo, fino a svegliarmi verso le 8.30 definitivamente. Peccato mi sono dimenticato di riferirgli il parere opposto del neurologo (dal quale vuole rimandarmi, al posto dello psichiatra, perché la mia situazione "non è grave"...)
Se ogni volta che ora mi si manifestano sintomi vado dal dottore sarei sempre lì!... volevo pure cambiarlo dato che non riceve su appuntamento e devo farmi una coda pazzesca ogni volta...
Vorrei aggiungere anche una questione nuova, che vorrei capire se è effetto collaterale o se a causa dell'insonnia, o magari altro, ed mal di testa e mal di gola. Il mal di testa è leggero, e potrei rendere vagamente l'idea dicendo che sento "pressione", non è quello pulsante o altri. Il mal di gola era leggero, e ora diventa più forte, e si sente di più nel deglutire.