Angoscia,oppressione e infelicità,rabbia

buongiorno,mi chiamo alessandro sono un ragazzo di 26 anni.
avrei bisogno di molto tempo per spiegare la mia situazione ma cercherò di farlo in maniera breve.
sono 7 anni che sono precario al ospedale dove lavoro cm ex infermiere generico ora osss.
un lavoro che amo cn tutto il cuore e che da 4anni e mezzo ha messo radici qui al pronto soccorso.sono angosciato ogni qual volta mi scade il contratto perchè sempre l'incertezza regna sovrana.
quest anno specialmente l'avere visto che hanno già in programma nuove assunzione senza tenere conto dei tanti precari che sono li e che scadano come mè.mi ha fatto reagire con una rabbia immensa mai capitata prima. sono francamente preoccupato. ma vivo come una ingiustizia tutto quello che riguarda il mio contratto e il mio futuro lavorativo. da troppi anni subisco "storielle" (ma adesso nn possiamo rnnovarti,devi aspettare 3 mesi,1 mese,ti chiamiamo noi ecc ecc)..basta basta non ne posso più..caro dottore mi hanno ucciso l'anima ed è ingiusto tutto questo. io desidero umilmente raccogliere i frutti di quello che ho seminato e non ricevere sempre queste bastonate. ora manca ancora un mese e le bocche sono cucite magari andrà tutto bene ma intanto bisogna attendere..e cm da sette anni a questa parte faccio pena alla gente capisce!!!!..la mia infelicità caro dottore parte da lontano ho sempre faticato nella vita a sapermi accettare come sono..oggi un pò meglio son dimagrito ma son preoccupato perchè non ho autostima..vede dottore io con il mio lavoro alla gente dò la speranza,il conforto,il sorriso e la gente mi considera buono ,una persona solare,simpatica.ma quando si tratta di mè non ho ottimismo..da ormai settimana prendo 15gocce di ansiolin ogni due gg...quello mi calma.ma la rabbia che ho dentro di mè è enorme e come lei sà tenersi tutto dentro piano piano scoppia.
dopo quattro anni ci siam lasciati con la mia ragazza e per vari motivi ed è stato giusto cosi..non ho rimpianti..solo che non so il motivo perchè sentirmi cosi! ho una famiglia con forti problemi finanziari ma dove siamo uniti,ho un lavoro che amo,amici.perchè non riesco a stare bene con me stesso e trpvare la pace? il mio futuro non può essere cosi con angoscia,pessimismo e sempre sempre nel lavoro ingiustzia..se son cosi a 26 anni come si prospetterà il futuro? vi chiedo solo un consiglio su come poter essere più sicuro di mè..tante altre cose sarebbero da dire ma il problema più grande oggi è questo...chiedo il vostro aiuto..scusate e grazie
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44k 998 248
Gentile utente,

La domanda medica qual'è di preciso ? Lei esprime il disagio comprensibile per una serie di situazioni, ma cosa le interessa sapere a questo punto ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#2]
Attivo dal 2011 al 2014
Ex utente
caro dottore,il mio è più un grido di stanchezza per tutto.
non riesco più ad andare avanti cosi..forse avrei veramente bisogno di parlare con qualcuno? la mia domanda è come si può fare per stare meglio, nn vivere cosi con poca autostima,sempre in pensiero\angoscia sempre sempre per qualcosa!! come posso fare?
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44k 998 248
Gentile utente,

Una visita psichiatrica è qualcosa in cui può riferire quel che la preoccupa e ricevere un giudizio sull'esistenza di un disturbo che possa essere affrontato in maniera standardizzata, con una cura che migliori o risolva la situazione sua interna.
Questo non intacca immediatamente le vicende esterne, ma può cambiare la sua capacità di gestirle, o anche la sua capacità di distaccarsi da situazioni non desiderate.
[#4]
Attivo dal 2011 al 2014
Ex utente
cari dottore vorrei trovare un bravo pscichiatra\psicoterapeuta a padova..mi potete consiliare qualcuno?
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44k 998 248
No, questo deve sceglierlo Lei, non possiamo dare indicazioni di questo tipo nel forum.