Utente 451XXX
Buongiorno, premetto di aver letto le risposte per i sintomi simili.
Dopo una caduta con svenimento di pochi secondi, da quest' estate periodicamente emerge un potente e fastidiosissimo fischio ad alta frequenza nella testa, che perdura per un paio di giorni, impedendomi di pensare e accompagnato da sensazioni di calore/ pizzicore alle mani ed alle coscie, e confusione e timore di perdere i sensi da un momento all'altro.
Le visite neurologiche fatte escludono un danno neurologico così come le tac.
La assunzione di dosi modeste di benzodiazepine prescrittami mi aiuta a prendere sonno e rilassarmi ma non risolve
questa situazione che mi coglie ogni dieci giorni circa....
Che cosa dovrei fare?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Domande:
1) lei è caduto perchè ha perso la coscienza, ho ha perso la coscienza per il trauma della caduta?.
2) se è valido il primo caso, ha eseguito un EEG?
2) ha consultato un otorinolaringoiatra?
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2] dopo  
Utente 451XXX

Buongiorno!

Sono caduto in seguito a sindrome vagale, ho perso i sensi e non mi sono accorto di nulla, cadendo con il lato dx della fronte a terra. Non ho eseguito l eeg.
L' otorino ha eseguito una manovra per ripristinare il senso dell equilibrio poiché ero soggetto a capogiro al fare certi movimenti con la testa.
A tutt oggi devo dormire con due cuscini per avere la testa sollevata di 45° per non avere tensione alla parte posteriore della testa per tutto il giorno, confusione e malessere, se mi chino improvvisamente.
Se qualcuno mi indicasse quali passi fare per indagare, io partirei subito con degli esami.
GRAZIE

[#3] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Abbiamo quindi:
-un episodio vaso-vagale con perdita di coscienza;
- episodi a frequenza 1/10 giorni, della durata di 2 giorni, con:
acufene, parestesie ubiquitarie,senso di confusione
-persistenza di senso di instabilità anche al di fuori degli accessi, con negatività neurologica e Tac.
E' così? Perchè è importante discriminare ciò che è quotidiano da ciò che è accessuale.
Lei soffre saltuariamente anche di cefalea?
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#4] dopo  
Utente 451XXX

La ringrazio di cuore.
Cefalea? No.
Però anche ora che Le scrivo, sorge questo fischio ad alta frequenza e la sensazione di bruciore alle cosce. Faccio bicicletta o tapis roulant per non pensarci e poi passa.
Credevo che la cosa andasse a finire con il tempo, ma ora mi accorgo di non stare bene, e devo prestare attenzione a come faccio le cose....Mi sento malato, ecco.