Utente 280XXX
qual è la procedura per cambiare cps? sono sul piede di una causa giudiziaria, devo rivolgermi necessariamente al tribunale? l'asl è incompetente in materia? dove si possono reperire le norme in materia, premesso che sono in lombardia? non basta la causa giudiziaria per sostenere il rapporto di conflitto che inibisce imparzialità da ambo le parti?

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Non esiste alcuna normativa particolare se non è in atto alcun a restrizione della sua volontà giuridica.
Può scegliere dove curarsi, anche se esistono limitazioni burocratiche legate all'aspetto amministrativo, ovvero "chi paga per chi", per cui si è di fatto vincolati a rivolgersi a strutture vicine alla residenza, cosa che in teoria dovrebbe anche essere più comoda se i servizi fossero tutti uguali.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 280XXX

nel cambio di cps viene trasferito anche tutto il fascicolo? oppure mi costringono a fare dichiarazioni sul mio curriculum per vedere se nascondo qualcosa? l'autorizzazione viene dal cps di partenza o di ultima scelta?

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Io non capisco come sta ragionando. Ma dove sarebbe la costrizione ? E' Lei che va al CPS a chiedere una visita...
Non c'è bisogno di autorizzazioni, semplicemente le strutture pubbliche erogano prestazioni utilizzando soldi pubblici, e quindi possono esservi difficoltà amministrative a seguire persone fuori residenza, perché di solito le due strutture devono mettersi d'accordo per chi paga.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it