Utente 471XXX
Salve cercherò di essere veloce e coinciso:
Da ormai 8 mesi ho tutte le articolazioni che scricchiolano, dito a scatola e anca a scatton
Ho fatto palestra per un po' di anni mettendo su massa magra e grassa ma nulla di esagerato.
Questi scricchiolii sono arrivato quando per un appendicite persi un po' di kg e anche a causa di una separazione famigliare.
Ho affrontato un periodo brutto lo ammetto ma ne sono uscito abbastanza forte (credo di essere un persona con carattere è molto autonomo) detto ciò un ortopedico define questi rumori (che anche lui aveva notato essere troppo frequenti) o un iperlassita legamentosa o paradossalmente un solo fattore di testa! (Che io escludo a priori perché è assolutamente non oggettiva come diagnosi a parer mio... Ma magari mi sbaglierò)
Dunque chiedo a voi, se nella vostra carriera avete mai notato quelcosa del genere perché visto esami reumatologici (sangue) perfetti é stata esclusa qualsiasi patologia infiammatoria!

Detto ciò spero in un vostro consiglio è soprattutto capire se ci sia qualche collegamento tra questi rumori (a volte associati a dolore) e la mia psiche
Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Se l'ortopedico ha fatto una diagnosi del genere, posso solo fare ipotesi su cosa volesse dire.
Magari ha voluto dire che gli scricchiolii li registra con una frequenza effettivamente alta, ma che forse l'unico vero problema è che lei ha sviluppato rispetto a questi una sorta di preoccupazione insistente.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 471XXX

Salve, inazitutto grazie mille per la risposta! Le parole del medico sono state: "dobbiamo scoprire la causa di questi scricchiolii; e secondo me é tutto mentale perché quando non parlavi e ti muovevo le articolazioni queste scricchiolavano, ma quando parlavamo e ti distraevo non scricchiolavano! E se la causa non fosse psicologica dobbiamo cercare da un altra parte" ricordo le parole bene perché mi hanno abbastanza segnato...
Lui proprio ha definito il rumore in se per se qualcosa che creavo io involontariamente; non tanto il fatto che io possa o no dargli peso, perché fino ad ora non li ho calcolati in nessun modo anche se mi hanno "limitato" l'uso della mano (poiche il mignolo scatta e mi blocca la presa a volte!) Ma ora che questi rumori si sono associati a dolore ogni tanto mi sono allarmato! Oggi ad esempio non mi hanno fatto male, ma ieri invece si è pure molto!
A lei personalmente é mai capito un paziente con una cosa del genere?

Grazie mille .

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quindi il medico non ha riscontrato niente di abnorme nello scricchiolio, da come diceva sembrava diversamente. Questo discorso significa che non capisce come mai li riferisca con così tanta preoccupazione. Una ragione può essere che il disturbo consiste nella preoccupazione, dei rumori articolari così come potrebbe essere di un altro elemento su cui si concentra la sua attenzione.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 471XXX

Salve
Li riferisco con così tanta preoccupazione perché mentalmente sentirsi scricchiolare come un anziano può essere logorante, soprattutto nessuno é riuscito a dirmi se o no tornare ad allenarmi visto che alcuni attribuisco la causa alla palestra mentre altri l'attribuiscono alla testa e che sono io a voler farle scricchiolare inconsciamente...
In ogni caso ora la situazione é diventata dolorosa, cioè io sento male nel vero senso della parola in 2 articolazioni del mio corpo ma anche questo risulta secondo l'ortopedico causa della mia testa.

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Lei a farli scricchiolare inconsciamente è un discorso che non ha senso.

L'ipotesi è diversa. Non che lei produca scricchiolii inconsciamente, ma neanche che sia preoccupato perché ci sono gli scricchiolii.

L'ipotesi, che coincide con l'ipocondria, è che stia a controllare i suoi scricchiolii, e quindi ne ricavi una preoccupazione che chiaramente sarà riferita a degli scricchiolii oggettivi, su cui oggettivamente però l'ortopedico non riscontra niente.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 471XXX

Come lei nota effettivamente non ha senso ciò che mi é stato detto!
A questo punto secondo lei (so che non é il.suo ambito medico) cosa dovrei fare? Un reumatologo me lo ha categoricamente vietato, un altra reumatologa mi ha detto che secondo lei non c'è problema ed un ultimo medico ortopedico mi ha detto di continuare e di non farci caso, mentre un medico qua su medici Italia ha detto di no!
Capisce perché sono anche un po' confuso? In ogni caso se trovassi la causa effettiva saprei dove agire!!!
In ogni caso la ringrazio davvero per il suo consulto!
Grazie mille

[#7] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non ha senso la prima parte, ma forse il significato era, conoscendo la confusione che c'è nei concetti psichiatrici, che lei aveva una ipocondria. Magari era questo che volevano dire i colleghi, mettendo però avanti quest'idea dell'inconscio e della produzione inconscia di sintomi che non c'entra invece niente, è un modo di dire.

Se il problema è di natura psichiatrica, si riconosce facendosi visitare e nel caso la cura esiste.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it