Utente 512XXX
Buonasera, è il primo topic che apro su questo sito e Sono un paio di settimane che succede una cosa che mi sta facendo impazzire:
Incondizionatamente la mia mente pensa alla morte, e nella maggior parte di questi pensieri ci sono io che mi uccido.
Cerco di presentarmi nella maniera più sincera possibile, sono un ragazzo che non ha problemi, sono felice e amo i miei cari alla follia. Certo questa società non mi fa impazzire però l’idea della vita mi piace e non vedo l’ora di scoprire cosa riserva il futuro per me.
Purtroppo però i miei pensieri stanno prendendo il sopravvento su di me, e pur essendo molto positivo e sempre pronto a sorridere alla vita in ogni occasione mi capita di pensare alla mia morte, e alle conseguenze che la mia morte porterebbe ai miei genitori. faccio un esempio, capita che passa un treno e immagino cosa potrebbe accadere se ci fossi io sotto e se ai miei genitori arrivasse la notizia che mi sono tolto la vita, e tutto ciò capita nella frazione di 5 secondi in cui non sono per niente lucido.
Questa cosa mi sta creando un disturbo perché sto iniziando a dubitare di me stesso, non ho mai avuto istinti suicidi e ne tanto meno vorrei mai provocare un dispiacere tale ai miei cari, solo che questa cosa mi capita frequentemente durante le giornate, anche quando sono fuori a fumare una sigaretta.
Io sto davvero impazzendo e non so come uscirne, non capisco cosa mi provoca questi “viaggi mentali” sulla mia ipotetica morte e le ipotetiche conseguenze sui miei cari.
Ho 20 anni, sono astemio e non faccio assolutamente uso di droghe, fumo solo sigarette nella media.
In attesa di un vostro riscontro vi ringrazio per l’attenzione e spero di non aver sbagliato la sezione nel quale inserire la mia domanda.

Buona serata

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Potrebbe stare sviluppando un sintomatologica di tipo ossessivo che andrebbe valutata e curata da uno specialista in psichiatria per evitare che peggiori in modo considerevole.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it