Utente 990XXX
Un cordiale saluto a Voi tutti

Io soffro da più di 12 anni di depressione e ansia.
In breve riassumo la mia storia clinica:
verso i 17-18 anni non riuscivo più a prendere sonno la sera da un anno, problemi di concentrazione e memoria nello studio, senso di stanchezza ingiustificato.
per circa due anni sono stato curato con SEROXAT 20 mg al dì e MINIAS 2 mg la sera. In questi due anni mi sentivo quasi “guarito”, stavo molto molto meglio ero molto più efficiente e tutto stava solo migliorando ero arrivato ormai a prendere solo 2-3 gocce al giorno di SEROXAT (passai alle gocce per sospendere gradualmente). Poi il mio psichiatra mi tolse lo SEROXAT per darmi 3 compresse al dì di FRONTAL il che ha avuto effetto disastroso: sempre sonnolenza, incapacità a fare le cose, senso di disordine nella mente, non riuscivo più a lavorare. Dopo due mesi me lo fa interrompere e in ordine a distanza di 2- 3 mesi assumo: SEROXAT – MUTABON MITE - REMERON – ISIMET 400 – LEVOPRAID – CITALOPRAM… tutto si è dimostrato caotico e non ho avuto effetti benefici. Mi sono auto disintossicato e a quello che ricordo è che ho riniziato a stare un po’ meglio con CITALOPRAM e MINIAS che è sempre stata una costante dal 1998 ad oggi.
Dopodichè mi è stato detto di riaffiancare il FRONTAL con il CITALOPRAM e dopo circa 2-3 anni di questa mistura (FRONTAL 1,50 in 3 dosi AL Dì+MINIAS 20 gocce +CITALOPRAM 20 gocce) la scorsa estate ho smesso il CITALOPRAM poiché il mio psichiatra mi aveva detto che mi vedeva “caricato” (forse nell’umore) e dovevo lentamente togliere il CITALOPRAM. Il FRONTAL invece era da tenere perché vedeva in me elementi maniaco-depressivi.
A ottobre scorso ho iniziato a non avere più voglia di vivere, una leggerissima sensazione suicida nel guardare il mio balcone, nessuna passione per il mio amato lavoro di musicista e insegnante e nessuna passione per le altre cose della vita.
Ho cambiato psichiatra e dopo avermi fatto smettere il FRONTAL nel giro di un mese abbiamo concordato per usare 10-15 gocce di CITALOPRAM e 9 gocce di MINIAS e in più mi ha dato del GABAPENTIN 100 mg la mattina e 100mg la sera come stabilizzatore dell’umore.

Attualmente sto po meglio: senza FRONTAL ero totalmente depresso e non riuscivo a fare nulla, ora sto’ riprendendo velocemente un po’ tutto.

1. Volevo sapere: è utile il GABAPENTIN poiché ho letto essere quasi inutile come stabilizzatore dell’umore?
2. Possono le benzodiazepine provocare danni irreversibili (ad esempio ho poca memoria mentre io ne avevo molta!!)
3. Dovrei fare psicoterapia che a me sembra tanto inutile o meglio seguo i consigli che già mi danno gli psichiatri?
4. Quali altre forme di ansia o depressione potrei avere che coesistono?

Vi ringrazio anticipatamente di cuore per il Vostro interessamento e la vostra attività professionale e di volontariato!

[#1] dopo  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
il gabapentin ha effetti stabilizzanti soprattutto correlati al dosaggio a cui viene usato. L'uso prolungato per anni di benzodiazepine può effettivamente dare problemi alla memoria. La reversibilità di tali disturbi è in genere la regola. La psicoterpia ha delle indiczioni precise che solo lo specialista può dare.
cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#2] dopo  
Utente 990XXX

Gentilissimo Dott. Vassilis Martiadis

la ringrazio infinitamenste della sua velocissima risposta.
dunque il GABAPENTIN è uno stabilizzatore dell'umore, mentre per le benzodiazepine dovrei recuperare il "perso".

Dopo tanto tormento a causa dei farmaci ho sempre paura a prendere qualcosa che non sia un SSRI e avendo letto alcune polemiche sulla capacità del GABAPENTIN ho voluto accertarmene...

Ringrazio Lei e tutto lo staff di "Mediciitalia" per il Vostro preziosissimo impegno nei confronti di noi utenti!

Con stima e affetto Damiano