Utente 382XXX
Gentile Specialista,
Scrivo per avere delucidazioni riguardo un mio dubbio su un possibile effetto dello Xanax. Ho letto un po' dappertutto sul web che le benzodiazepine possono provocare un allungamento del QT cardiaco (quelle del gruppo N05B e N05C). Dato che faccio uso di Xanax da quasi un anno e siccome mio padre, deceduto a 59 anni, aveva un QT abbastanza lungo, purtroppo non so se acquisito da qualche farmaco che assumeva, mi è sorto tale dubbio. Quindi se le benzodiazepine aumentano il QT, in quale dose? O lo Xanax è un farmaco "innocuo" a livello cardiaco? Grazie anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

"aveva un QT abbastanza lungo, " .... cioè che valori ? Ha avuto manifestazioni aritmiche legate al qt lungo, cioè aritmie ventricolari, morte cardiaca improvvisa di presumibile genesi aritmica ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 382XXX

Il valore è stato misurato dal mio cardiologo da un ECG che ho trovato a casa e risalente al 2013, lui è deceduto nel 2016 nel sonno e non è seguita autopsia. Il valore era di 532. Prima del decesso non ha avuto manifestazioni aritmiche che hanno comportato un ricovero. E dato che sono rimasto spaventato da questo disturbo della conduzione elettrica del cuore volevo sapere se le benzodiazepine di cui fa parte lo Xanax potrebbero provocarlo.

[#3] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Le benzodiazepine non provocano aumento del QT.

Essendo lei predisposto al QT ed al suo aumento, per motivi familiari, sarebbe buona norma, come già previsto ad oggi, che sia effettuato un ecg con valutazione del QTc prima della terapia ed in corso della stessa per capire se ci siano variazioni anomale durante il trattamento.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#4] dopo  
Utente 382XXX

Grazie della risposta, ho un'ultima domanda, se durante il controllo con ECG dovesse risultare un QT leggermente aumentato, interrompendo l'assunzione dello Xanax i valori QT tornerebbero nella norma o rimarrebbero immodificati in maniera permanente?

[#5] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Non dipenderebbe dallo Xanax probabilmente.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#6] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il valore del QT era elevato, però tipicamente quando è così il paziente assume delle terapie multiple, oppure lo ha così abitualmente, per ragioni legate alla genetica, o a situazioni cardiologiche sopravvenute dopo.

Nel dubbio, può facilmente valutare il suo QT con un ECG, e poi seguire le indicazioni del medico o cardiologo sul fatto che sia o meno opportuno approfondire
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it