Concentrazione

salve medici vi saluto intanto mi chiamo Domenico ho 20 anni e frequento l'università di medicina vi scrivo perché da qualche tempo circa ottobre sto avendo grandi problemi di concentrazione e sopratutto di memoria tali problematiche sono diventate veramente invadenti nella mia vita al punto che stanno condizionando in maniera negativa la mia carriera universitaria.

Tale problematica è in realtà iniziata circa 2 anni fa ma in maniera molto meno grave, come dicevo due anni fa finita la maturità ha iniziato ad andare tutto.
male mi sento apatico come se avessi la testa vuota incapace di pensare tanto che sento di non aver più nemmeno un identità
i deficit di memoria mi stanno rendendo la vita impossibile l'altro giorno ho addirittura dimenticato dove fosse l interruttore della luce della mia stanza tanto per farvi un esempio; Inoltre mi sento sempre stanco ho profondamente sonno in ogni momento e mancanza totale di concentrazione mi sento totalmente alienato dalla mia vita come se ne fossi uno spettatore non coinvolto e ultimamente sto avendo anche molte crisi di pianto
per sincerità vi dico e vi chiedo
può essere dovuto alla depressione che sto curando da uno psicologo con scarsi risultati
può essere dovuto a qualche danno cerebrale creato dalla masturbazione ad esempio?
ovviamente ad un eccesso di essa
vi prego di darmi un consiglio un parere perche veramente non riesco più a vivere cosi
Grazie e cordiali saluti.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.2k 979 248
Gentile utente,

Sta curando una depressione con che tipo di terapia di preciso ?
Quel che sembrerebbe emergere in effetti sono elementi depressivi, unitamente anche ad altri di tipo ossessivo.
Riguardo alla masturbazione, è una preoccupazione equivalente ad altre, che unisce una sorta di "colpevolizzazione" ad un idea di controllare il proprio stato, e quindi anche di identificare fattori negativi.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#2]
dopo
Attivo dal 2018 al 2023
Ex utente
Intanto la ringrazio di cuore per la risposta Riguardo alla terapia che sto affrontando è esclusivamente di tipo psicologico diciamo per cui sto effettuando delle sedute ma senza prendere farmaci cosa mi consiglia di fare non crede sia una problematica neurologica?magari correlata alla masturbazione
Grazie ancora per La risposta
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 40.8k 992 63
Sarebbe meglio che faccia valutare la situazione da uno specialista in psichiatria che possa indicare eventualmente anche una terapia specifica.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#4]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.2k 979 248
Sedute senza prendere farmaci è quanto di più vago e con una contrapposizione (farmaci vs. sedute psicologiche) che non ha in sé ragione di essere.
Detto questo, io farei una valutazione psichiatrica. Le preoccupazioni che le vengono in mente sono sintomatiche (cioè sono sintomi), non vanno discusse come fossero delle questioni mediche sollevate dai suoi sintomi.
[#5]
dopo
Attivo dal 2018 al 2023
Ex utente
La ringrazio ancora per la risposta ma non ho capito bene l’ultima frase in onesta
Lei quindi escluse cause organiche e neurologiche e ritiene non utile una visita neurologica?
[#6]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.2k 979 248
Mi spiego meglio. Lei ha timore di una cosa. Questo timore non che ci indica in che direzione andare a cercare questo o quel danno. Ci dice che Lei è in uno stato di ansia.