Attivo dal 2020 al 2020
Salve, sono una ragazza che soffre di depressione ansiosa così scritto dal mio neuropsichiatra, ho sempre ansia per fare anche una minima sciocchezza, ho sempre ansia anticipatoria, ma anche apatia, non ho voglia di far niente... Ho provato molti farmaci e fatto diversi percorsi di psicoterapia, ma ovviamente se non ci metto anche del mio, non se ne esce da soli!!

3 settimane fa ho fatto l'ennesima visita con un neuropsichiatra il quale mi ha prescritto prazene (10mg mattina, 10mg sera) e laroxyl (4 gocce mattina, 4 pomeriggio e 4 sera), ammetto che al momento le prendo solo mattina e sera.
Tra altro soffrendo di attacchi ci emicrania ha detto che il laroxyl funziona anche come profilassi.


Quello che vorrei dirle, è che a distanza di 3 settimane ho notato un aumento dei battiti cardiaci, prima avrvo a riposo sui 90 battiti, adesso addirittura mi arrivano a 115, ed ho letto che è un effetto de laroxyl, come la difficoltà sulla mimziond delle urine.


Mercoledì ho il controllo ed ovviamente glielo dirò, ma volevo chiederle se devo preoccuparmi per questi battiti, o se nel tempo si abbassano da soli, perché onestamente sono stanca di dover ricominciare un'altra terapia!!

Lei cosa ne pensa?

Ah aggiungo che sto cercando di mangiare sano dato che in passato con un altro medicinale ho preso 25 chili
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

L'aumento dei battiti è un possibile effetto collaterale, ammesso che parliamo di un aumento stabile, non di misurazioni fatte in situazioni di ansia.

"se non ci metto anche del mio, non se ne esce da soli"

Questo che significa ? Che dovrebbe metterci ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2] dopo  
Attivo dal 2020 al 2020
Oddio sto quasi sempre in ansia quindi forse dipendono anche da quello. Ma sono gravi 115 battiti? Ovviamente non fissi tipo ieri ero a 92.

PER la frase mi scuso ho saltato io un pezzo.. Volevo scrivere che tutti mi dicono "se non ci metti del tuo da sola con le medicine non ne esci". Quindi ho attorno persone che non mi aiutano in questo perché scettiche. Mentre io invece mi affido ai medici di competenza senza alcun problema.

[#3] dopo  
Attivo dal 2020 al 2020
Buongiorno dottore, ho chiamato adesso il mio psichiatra e mercoledì mattina ho il controllo. A suo parere devo far presente che con laroxyl ho disturbi nella minzione delle urine, e che i miei battiti sono aumentati, o è un effetto che nel tempo si placa?
La cura la faccio da 22 giorni.
Grazie mille e buon lavoro

[#4]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Glielo poteva dire direttamente quando l'ha sentito, in attesa di vederlo. Comunque, mi scusi, ma chiede a me se deve riferire i sintomi che ha al medico ? Li segnala con preoccupazione e dovrebbe tenerli nascosti quando lo incontra ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#5] dopo  
Attivo dal 2020 al 2020
No non potevo diglielo direttamente al telefono perché stava visitando e mi ha dato solo l'ora e il giorno del controllo, non è che sono scema!
Poi io le ho scritto con educazione quindi può evitare di rispondere a presa in giro per non dire altro. Se le persone scrivono qua è perché vogliono essere tranquillizzate, non trovare professionisti poco empatici con chi le scrive.
Con questo chiudo, e sarà felice di non sentirmi più.

[#6]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ma quale presa in giro ?
Se mai l'educazione ormai l'ha persa di vista Lei.

Si fa presto a dire "poco empatico", è l'espressione più in voga del quando si è suscettibili in questo modo e già pronti all'aggressione verbale, in genere contro chi naturalmente le sta rispondendo perché non ha di meglio da fare.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"