Daparox e gravi effetti collaterali

Egregi Dottori, scrivo questo consulto per conto di mia madre, donna di 62 anni mai stata in terapia con psicofarmaci (tranne qualche uso sporadico di benzodiazepine in passato per episodi di tachicardia risultati poi non di origine ansiosa).
Comunque lei di tanto in tanto ha avuto dei problemi che sembrerebbero di origine nevrotica, ma forse no (tipo parlare piano per paura che i vicini possano sentire, oppure reazioni eccessive per cose che possono succedere (tipo rottura di un tubo dell'acqua con la conseguenza di dover fare delle pulizie ulteriori, etc).

Comunque da due mesi ha consultato uno psichiatra che le ha prescritto il daparox che ha iniziato direttamente a 20 mg al giorno.

Già dall'inizio della terapia lamentava forte ansia, confusione etc, ma negli ultimi giorni ho notato fare un po' discorsi arzigogolati, fino a ieri pomeriggio quando all'improvviso, non parlava più ma reagiva agli stimoli (tipo se le dicevo stringi la mano lo faceva) , e restava con un'espressione degli occhi diciamo come di stupore, e questa cosa si è ripresentata varie volte (della durata di alcuni minuti ogni volta) , anche in pronto soccorso dove le hanno fatto una tac encefalo risultata negativa, così come varie analisi del sangue risultate anch'esse negative, ed una consulenza psichiatrica che non ho ancora letto, ma da quanto ho capito il medico l'ha invitata a rivolgersi allo.
psichiatra di riferimento perché a suo parere la terapia non è adatta, e le ha consigliato di non assumere la pasticca di daparox oggi (domani deve vedere lo.
psichiatra).
In realtà dovrebbe essere dimessa oggi dopo una seconda tac encefalo.
di controllo.

Ora ciò che mi chiedo è: è possibile che si tratta di episodi di blocco del pensiero?
Inoltre, se fosse un episodio psicotico, può manifestarsi in età avanzata?
E sospendere la paroxetina così di botto non può creare problemi?
O comunque meglio non prenderla visto che ha creato questo tipo di sintomatologia?

Vorrei anche aggiungere che al momento è sottopeso (155 cmm, 41, 5 kg) e che ha assunto anche betotal e pappa reale.

Grazie per l'attenzione
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41k 1,000 63
Il fenomeno non è correlabile alla terapia con l’antidepressivo.

Segua in ogni caso le indicazioni fornite alla dimissione.


Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta Dr. Ruggiero

Lo psichiatra non ha fatto altro che indicare a mia madre di ritornare dallo psichiatra della uosm per rivalutare la terapia senza avanzare alcuna ipotesi diagnostica...
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41k 1,000 63
Quindi il servizio territoriale provvederà a valutare la questione ed eventualmente a modificare la terapia

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/