Utente
Salve, ho un bimbo di 6 anni che frequenta la 1^ elementare. La maetra dice che è un ottimo alunno ma che quando lei si rivolge al gruppo i bimbo non segue. Per fargli fare quanche cosa bisogna richiamare la sua attenzione parlandogli direttamente e/o richiamandolo all'attenzione. In particolare ho anche io notato che quando lo accompagno in piscina o a Okey, quando il maetro parla al gruppo lui non segue. Da quallo che ho potuto notare osservandolo da lontano è il fatto che lui si distrae. Mentre il maetro parla al gruppo, lui guarda altro, pensa altro, parlotta anche da solo facendo anche delle piccole smorfie con il viso. Lo stesso è in piscina. Mentre la maestra parla al gruppo, lui si distrae guardando altro, giocando con altri bimbi, pensando ad altro imbambolandosi. Suppongo sia quello che accade anche a scuola. Per l'attività scolastica viene elogiato dalle maestre. E' ritenuto preciso e pulito. A casa vede i cartoni, mai violenti, gioca con i videogiochi e con giochi classici. Ha pochi amici e tutti i parenti sono lontani, quindi li frequeta poco. E' timido, permaloso, socievole. Gioca volentieri con bimbi sia più grandi che più piccoli. Dorme bene. Va a letto alle 21.00 e si sveglia alle 6.45, anche da solo. L'unica cosa è che è molto distratto. Ci dobbiamo preoccupare ? Dobbiamo fare qualche cosa ?? Attendiamo consigli. Grazie

[#1]  
Dr.ssa Emanuela Carosso

24% attività
0% attualità
8% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2011
Da come lo descrive, suo figlio pare un bambino modello. Ma a lei non basta. Ha sei anni, gli consenta di distrarsi, quando l'Autorità arringa il gruppo, non è mica in caserma. Eviti di "supporre" quello che accade quando lei non vede e non controlla. Piuttosto, se lei prova tanta apprensività, prenda appuntamento da uno psicologo, e gliene parli.
Dr.ssa Emanuela Carosso
Psicologa - Psicoterapeuta, Psicologa Forense
www.studiocarossopsicologia.com

[#2] dopo  
Utente
Gentile d.ssa. il problema non me lo sono posto io come padre, ma è un problema che mi è stato posto dalla maestra che oltre tutto a segnalato la cosa alla psicologa della scuola che non si è ancora pronunciata. Credo anche io che a 6 anni è libero di distrarsi. Lo stesso problema però mi era stato segnalato lo scorso anno dall'educatrice dell'asilo. Io il problema non me lo voglio porre, ma se le educatrici mi rappresentano delle problematiche ho l'obbigo di cercare di capire di cosa si tratta. Poi alla fine si tratta solo del fatto che non riesce a concentrarsi in gruppo perchè si distrae facendo altre cose o navigando nei suoi pensieri. Grazie

[#3]  
Dr.ssa Emanuela Carosso

24% attività
0% attualità
8% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2011
Capisco. Le educatrici rilevano che il bambino si distrae quando loro impartiscono insegnamenti al gruppo e ne deducono che lui abbia dei problemi. Provi ad avvicinare con delicatezza e dolcezza suo figlio, e veda di spiegargli con modalità a lui comprensibili che è conveniente che le educatrici non si allertino a causa sua. Stabilisca un contatto con lui e gli faccia intendere da subito che lei si aspetta da lui, da ora in poi, che quando le maestre parlano al gruppo, anche se non interpellano esplicitamente e direttamente lui, è suo compito mostrare attenzione, ascoltare, guardare le maestre stesse e interrompere di fare qualsiasi cosa stia facendo con altri o pensando tra sè e sè.
Prima o poi dovrà imparare come ci si comporta a scuola, ed è preferibile che lo apprenda senza passare da una precoce psicologizzazione dei suoi comportamenti.
Ci provi, da solo o con sua moglie: l'attenzione e il rispetto dei maestri è meglio che vostro figlio lo apprenda dai suoi genitori.
I miei auguri.
Dr.ssa Emanuela Carosso
Psicologa - Psicoterapeuta, Psicologa Forense
www.studiocarossopsicologia.com