L'arrivo di un fratellino

gentili dottori
sono una mamma felice di un bambino di tre anni. da poco tempo ho scoperto di essere in dolce attesa e che devo stare in assoluto riposo.mio figlio sta iniziando a risentire della mia situazione da "ammalata" con l'esclusione dai suoi giochi nei miei confronti. il problema non è solo questo. da quando è nato lui ha avuto la sua mamma solo per se ed adesso io emio marito ci chiediamo come possiamo comunicargli eventualmente l'arrivo del fratellino o sorellina senza creargli disturbo. come possiamo fare? il bambino dorme ancora nel lettone con me(penso più per una mia prigrizia che per una sua reale necessità).come posso far partecipe di questo evento mio figlio senza dargli dolore?
un cuore di mamma
[#1]
Dr. Armando De Vincentiis Psicologo, Psicoterapeuta 7,2k 220 110
Gentile signora se parte dall'idea che la notizia darà necessariamente dolore al piccolo si predisporrà in maniera tale da far sentire la sua preoccupazione e questo determinerà nel piccolo una vera ansia ingiustificata.
Entrate nell'ottica in cui il nuovo arrivato sarà motivo di gioia anche per il fratellino, se cominciate a viverlo in questo modo il messaggio che passerà sarà diverso evitando , quindi, una sorta di profezia che si autoavvera.
saluti

Dr. Armando De Vincentiis
Psicologo-Psicoterapeuta
www.psicoterapiataranto.it
https://www.facebook.com/groups/316311005059257/?ref=bookmarks

[#2]
dopo
Utente
Utente
gentilissimo dottor De Vincentiis
come posso trasmettere la mia gioia a mio figlio?spiego meglio. prima di rimenere incinta io e mio marito abbiamo chiesto al nostro piccolo se avrebbe voluto un fratellino e lui ci ha risposto che lo o la avrebbe buttato dalla finestra. Essendo laureata in psicologia sociale e conoscendo alcuni meccanismi quali quello della profezia che si autoavvera ho evitato di assumere un atteggiamento di carattere negativo verso il discorso "secondo figlio", alcuni testi da me consultati mi consigliano di far partecipe il primo figlio chiedendogli di scegliere insieme il nome. questo però può innescare in lui un effetto di gelosia nei confronti del futuro bambino. vorrei chiederle allora se ci sono dei comportamenti che possono rendere questo percorso piacevole per nostroo figlio.
[#3]
Attivo dal 2011 al 2013
Psicologo, Psicoterapeuta
Gentile signora,
sono daccordo con il collega, convolgere il bambino nall'avvenimento, nei preparativi, trasmettendo la gioia con cui state aspettando l'evento non potrà che essere positiva per lui, senza anticipare difficoltà che non necessariamente incontrerà;
i migliori auguri per lei e la sua famiglia.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio