Aggresività bambino

salve,
sono madre di un bambino di 7 anni. Preciso che la vita con lui non e´mai stata molto facile sicuramente per degli sbagli di noi genitori inesperti ma anche per via del suo carattere testardo e tendente a sceneggiate da film.a settembre ha iniziato la scuola. e´cambiato....e´nervoso e aggressivo. Pur di far notare quanto lui sia in gamba e forte mi fa male. a volte mi butta per terra. cerchiamo sempre di lodare tutto quello che di positivo fa ma non serve a molto. non accetta piu´nessun tipo di regole. a scuola non ha problemi rilevanti a detta della maestra. il problema e´solo a casa. ammetto che io e il padre non andiamo molto d´accordo ma non credo sia questa la causa principale visto che cmq ci vogliamo bene.E´molto esuberante nel comportamento.- e´prevalentemente timido e introverso ma quando prende confidenza si trasforma fino a diventare violento e aggressivo. Devo preoccuparmi o e´una fase transitoria dovuta magari all´inizio della scuola?

Grazie mille
[#1]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
Gentile Signora,
l'inizio della scuola sicuramente influisce sull'adattamento del bambino alle nuove regole, ma le difficoltà si manifestano in casa, luogo dove abitano altre tensioni.
Consulti uno psicologo, con cui lavorare sulla vostra genitorialità , sui vostri conflitti di coppia e con cui stabilire regole chiere e contenitive per suo figlio
Cari saluti

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#2]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,6k 292 182
>>> cerchiamo sempre di lodare tutto quello che di positivo fa ma non serve a molto.
>>>

Gentile signora, le lodi si danno quando sono meritate. Quando non sono meritate è necessario fare qualcosa di diverso.

L'aggressività in casa e l'introversione fuori casa è un classico dei ragazzini cui i genitori non hanno saputo porre limiti e regole. Quando lei dice "non accetta più nessun tipo di regole" dice più su voi come genitori che su di lui come bambino.

Dovete rivolgervi a uno psicologo psicoterapeuta a indirizzo ad esempio familiare-relazionale o strategico, iniziando lei e il padre ad andarci. Poi se sarà il caso di vedere anche il bambino sarà il collega a dirvelo.

Cordiali saluti

Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#3]
dopo
Utente
Utente
Ringrazio entrambi per la risposta e intendevo sottolineare al Dott Santonocito che le lodi sono state fatte quando le meritava.Avevo per l´appunto scritto cosi. contattero´comunque uno psicologo. grazie
[#4]
Dr.ssa Laura Rinella Psicologo, Psicoterapeuta 6,3k 119 7
<ammetto che io e il padre non andiamo molto d´accordo ma non credo sia questa la causa principale visto che cmq ci vogliamo bene.>

Gentile signora,
non è utile cercare le cause, ma invece utilissimo trovare i rimedi.
I comportamenti aggressivi di suo figlio non sono da sottovalutare, segnalano che qualcosa non va e che è necessario valutare con attenzione la situazione in relazione ai contesti nei quali il bimbo è calato, principalmente quello familiare nel quale, in particolare, i comportamenti di disagio si manifestano.

Concordo quindi con l'indicazione datale dal collega dott. Santonocito.
Le suggerisco dunque di chiedere una consulenza ad uno psicologo/psicoterapeuta familiare (indicato l'orientamento sistemico-relazionale) al fine di trovare risposte utili a risolvere efficacemente le difficoltà in atto per il benessere del vostro bimbo e per quello dell'intero nucleo.

Molti auguri

Dr.ssa Laura Rinella
Psicologa Psicoterapeuta
www.psicologiabenessereonline.it

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio