Testa grande

Salve ultimamente mi sto deprimendo perché tutti sul lungo di lavoro mi prendono in giro perché sono basso e ho la testa grande, fingo di nulla ma essere offeso di continuo mi infastidisce e abbassa la mia autostima e non so come fare, consigli?perché si divertono a prendermi in giro?grazie
[#1]
Dr.ssa Sabrina Camplone Psicologo, Psicoterapeuta 4,9k 86 99
Gent.le ragazzo,
i dati relativi all'altezza che ha inserito nell'anagrafica non sono quelli reali?

Dr.ssa SABRINA CAMPLONE
Psicologa-Psicoterapeuta Individuale e di Coppia a Pescara
www.psicologaapescara.it

[#2]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,6k 298 182
Altre domande che ci ha fatto in passato riguardano l'aspetto fisico. È perfettamente sicuro che i suoi problemi estetici siano reali e importanti, o ha già preso in considerazione l'ipotesi che potrebbe essere lei a costruirseli e ingrandirli?

Cordiali saluti

Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#3]
dopo
Attivo dal 2009 al 2011
Ex utente
Sono reali i dati però essendo loro più alti mi prendono comunque in giro dicendomi che sono basso, la testa grande ecc ecc ammetto che non mi sono inserito nel gruppo di lavoro e che sono il più piccolo di età e quindi probabilmente il più debole e semplice da offendere,inoltre lavorano da molti anni sulla catena di montaggio, non so se fare questo lavoro alienante possa averli inselvagiti, boh che ne pensate?
[#4]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
Penso che finchè lei si mostrerà arrabbiato e risentito continueranno a prenderla in giro, e che quando inizierà a non prendersela smetteranno di farlo, perchè la cosa non darà loro più alcuna soddisfazione.

Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#5]
dopo
Attivo dal 2009 al 2011
Ex utente
no sinceramente ho provato anche questo metodo, lascio perdere le offese fisiche anche perchè di natura sono convinto che voglio coltivare più quello che sono interiormente rispetto a ciò che sono fisicamente, credo che alla lunga dia più soddisfazioni, però come le dicevo il metodo non sembra funzionare..
[#6]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
Forse si è trattato di un tentativo poco convinto o troppo breve, se diventerà un'abitudine penso che inizieranno a lasciarla stare.
[#7]
Dr.ssa Sabrina Camplone Psicologo, Psicoterapeuta 4,9k 86 99
" ammetto che non mi sono inserito nel gruppo di lavoro"

ci sono altri motivi oltre a queste provocazioni che hanno condizionato le relazioni con i suoi colleghi?
[#8]
dopo
Attivo dal 2009 al 2011
Ex utente
purtroppo dottoressa Campione, mi sento fuori luogo perchè gli interessi che hanno le persone che lavorano con me sono totalmente diversi dai miei, loro parlano di auto e calcio, molto raramente di altro, purtroppo non sono interessato nè al calcio nè alle auto quindi pur volendo non potrei entrare in nessun discorso, insieme a me sono entrati altri ragazzi, ma nessuno viene trattato come me, criticano anche gli altri, però a me in modo particolare mi deridono in faccia o si mettono a ridere guardandomi..boh mi sembra un mondo di pazzi, può essere che queste persone siano "esaurite" per il lavoro eccessivamente alienante?
[#9]
Dr.ssa Sabrina Camplone Psicologo, Psicoterapeuta 4,9k 86 99
Gent.le ragazzo,
non avrebbe senso fare interpretazioni che ti riguardano figuriamoci terze persone, quello che conta è che questi comportamenti feriscono la tua sensibilità e determinano proprio quell'alienazione che ti sembra riscontrare negli altri. Hai provato ad integrarti con gli altri ragazzi?
[#10]
dopo
Attivo dal 2009 al 2011
Ex utente
sisi con gli altri ragazzi entrati con me va meglio e non mi prendono in giro, anzi il pensiero che hanno in molti è quello di cambiare reparto non appena ne avranno la possibilità, però non capisco come mai tutte le attenzioni siano rivolte a me.
[#11]
Dr.ssa Sabrina Camplone Psicologo, Psicoterapeuta 4,9k 86 99
Allora cerchi di coltivare le relazioni con questi colleghi e prenda in considerazione l'idea che l'attenzione che crede di ricevere dagli altri forse è una sorta di "proiezione" delle sue preoccupazioni legate all'aspetto fisico, preoccupazioni che le hanno già causato disagio in passato.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio