x

x

Combattere i fantasmi del passato e cambiare?

Salve, come da testo vorrei chiedere se esiste il modo di combattere i fantasmi del proprio passato e cambiare.

1) Sono attualmente una persona insicura e timida. Cerco a volte di attirare un po' l'attenzione degli altri magari cercandoli e scrivendogli, cerco di dare subito confidenza agli altri risultando a mio avviso appiccicoso e cerco sempre di far compiacere gli altri e ottenere la loro approvazione per esempio aiutandoli anche se non lo meritano e non farebbero altrettanto.

Vorrei cambiare! Piano piano, già un pochino sto cambiando. Vorrei innanzitutto non cercare più di compiacere a forza gli altri, di cercare sempre gli altri e non essere mai cercato, di dare subito confidenza e risultare magari appiccicoso e di stare sempre zitto se uno fa una battuta che mi da fastidio o altro. Vorrei diventare un po' più freddo e distaccato dalle persone con cui non ho confidenza (Cioè ti do confidenza e ti parlo di me se ti conosco e reputo di fidarmi), di essere più arrogante se le situazioni lo richiedono (arrogante in senso positivo, nel senso di non farmi mettere i piedi in testa da nessuno anche se risulto antipatico e arrogante), di non cercare la gente a forza e cercare a forza l'apporvazione altrui. Diciamo che vorrei diventare una persona che se ne sta per le sue se non conosce.

E' possibile un cambiamento così? O a 22 anni il carattere è troppo formato? Già un po' sono cambiato: non cerco più la gente e non cerco più di tanto approvazione. Ma rimane molto il fatto di essere timido e insicuro. Non so come fare per quello.

2) Ho un passato di cui mi vergogno. Poiché sono sempre stato vittima di bullismo e non mi va di dire per esempio a mio figlio che ero lo zimbello di tutti.
Far finta di dimenticare il passato è una cosa cattiva?
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 15,5k 502 107
Gentile utente,

ci chiede:
<<E' possibile un cambiamento così? O a 22 anni il carattere è troppo formato? <<

No, assolutamente si è ancora in grado di cambiare.

E Lei ha già iniziato a farlo.

Ci sono però certi nuclei ancora molto dolorosi, quali ad es. il bullismo di cui è stato vittima.
Era sovrappeso fin da bambino? Era questo il motivo delle prese in giro?

Considerato che la motivazione al cambiamento ora c'è, ha pensato di farsi aiutare in questo percorso?
Più che <<combattere i fantasmi del passato<< occorre elaborarli, trovare un "posto" interiore dove collocarli, capirne il senso nella propria crescita.

Un collega Psicologo, di persona, potrebbe esserLe di giovamento.

Questo anche in considerazione del fatto che
solo da pochi giorni ha postato il precedente consulto,
(questo è il 5° in un mese)
e molti sono stati nel corso di questi ultimi anni.

Segno evidente che online si può fare fino ad un certo punto.




Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio