Ex che ritorna con una scusa e sparisce

Gentili dottori,

Come dai precedenti post, ho già spiegato tutta la mia situazione. Ho finito una relazione 5 mesi fa ma abbiamo continuato a sentirci visto che io ho cambiato città, solo che 2 settimane fa io ho capito che stavo troppo male continuando a sentire questa persona, poiché ne sono ancora coinvolto. Dall’altra parte c’è solo amicizia, così mi ha detto esplicitamente, allorché io dissi no, mi spiace, non posso essere tuo amico. Allora lui mi disse che era meglio non sentirci più per il mio bene. Così facemmo infatti, non lo cercai più, e nemmeno lui a me.
Solo che appena passate due settimane, lui mi cerca l’altro ieri....con una scusa banalissima, e palese che l’ha fatto per chiedermi come stavo e come andava col mio nuovo lavoro etc. E poi basta, sparito. Non mi ha scritto oggi, e io mi aspettavo di sì.. è sparito ecco. È tornato per un paio d’ore come se volesse controllare qualcosa (che non so). Il suo “ritorno”, anche se con una scusa mi ha messo di nuovo in una confusione dalla quale stavo uscendo.... non capisco cosa vuole, se lo fa apposta, se ci gode. Non ha senso. 2 settimane fa mi dici addio è per il tuo bene e poi torni a cercarmi? Non so più cosa pensare davvero. Io mi ero rassegnato; dissi ok, non mi ama più, si vede.
Però se non mi ama più, non dovrebbe sentire nemmeno l’esigenza di scrivermi o cercarmi.
Magari è solo tornato a vedere se gli sto ancora ai piedi? Scusate se faccio troppe domande, vorrei solo avere delle ipotesi per mettermi l’anima in pace.
Non nascondo la voglia di sentirlo perché mi manca e vorrei scrivergli, ma penso che sia ancora peggio e quindi manterrò le distanze.
Grazie dell’attenzione, buona serata.
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,5k 449 103
Gentile utente,

rammento la Sua vicenda.

Ora ci scrive:

"..Scusate se faccio troppe domande, vorrei solo avere delle ipotesi per mettermi l’anima in pace. .."

Le ipotesi non mettono l'anima in pace,
ma la tormentano con sempre nuove... ipotesi.
E dunque non Le consiglio di intraprendere questa strada,
sulla quale noi non La aiuteremo per non danneggiarLa.

Piuttosto faccia chiarezza dentro di sè.
Se ha deciso di "mantenere le distanze" rifiuti le proposte di rivedervi.
Altrimenti acconsenta
ma senza porsi infinite domande a cui solo il Suo ex può rispondere, sempre che Lei glielo chieda...

Saluti cari.
Carlamaria Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio molto Dottoressa Brunialti per la sua risposta.

Farò tesoro dei suoi consigli utili, cercherò di fare chiarezza dentro di me sfruttando la mia parte introspettiva di cui mi sono sempre vantato.
È che a volte, non so perché, forse essendo stata la mia 1 relazione in amore ho “tastato” il terreno, e ho capito che se mi lego così tanto a qualcuno e poi succede qualcosa, ho difficoltà a lasciare andare..trattenendo per mesi, e ciò non va bene. Pertanto penso, se le mie relazioni dovranno essere così, preferisco starmene da solo anziché dover soffrire per mesi a causa di eventuali rotture.

La ringrazio ancora,
Buona serata.
[#3]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,5k 449 103


"...se le mie relazioni dovranno essere così, preferisco starmene da solo anziché dover soffrire per mesi a causa di eventuali rotture. .."

Conclusione opinabile...

L'alternativa sarebbe di "lavorare"
sull' "aprire" e "chiudere" le relazioni,
sulle modalità di attaccamento,
attraverso un percorso psicologico, non Le pare?

Saluti cordiali.
Carlamaria Brunialti

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test