Si sposa con un'altra ma ama me

sei mesi fa conosco un coetaneo di 38 anni.ho avuto delle storie che stavano per sfociare nel matrimonio ma che non sono mai arrivate a termine perché non mi sentivo davvero innamorata e nonostante convivenze di anni serene non me la sono sentita di tenermeli per tutta la vita.Con alcuni c'è stata passione ma non complicità intellettuale,con altri sintonia mentale ma poca intesa fisica.Da un anno per scelta non avendo trovato chi mi facesse battere il cuore ero sola.lui mi è subito piaciuto fisicamente ma sono rimasta sulle mie.Lui a sua volta è rimasto colpito da me e mi ha voluta conoscere.Ci siamo scambiati i numeri e lui ha iniziato a mandarmi messaggi gentili e amichevoli.Abbiamo iniziato a parlare della nostra passione comune che ci aveva fatto incontrare e ho scoperto che avevamo tantissime in comune.Dopo pochi giorni lui non ha più nascosto il suo interesse per me e ha iniziato a chiedermi un appuntamento che ho accettato.La nostra confidenza cresceva di giorno in giorno.ha iniziato a fare progetti futuri che mi includevano da quelli piccoli come programmare we insieme a quelle della nostra passione comune in là addirittura negli anni.tra noi c'era molta tenerezza;carezze, baci dolci.mi sono innamorata:oltre all'attrazione fisica fortissima ho trovato un'anima connessa con la mia in modo profondo.io credo davvero che sia la mia anima gemella.Nonostante questo ho buttato tutto all'aria.a mie domande precise sulle sue storie passate si bloccava.ho scoperto che lui solo un mese prima di incontrarmi ha comprato casa e messo in piedi il matrimonio con la sua fidanzata storica.quando l'ho scoperto, lui non mi ha mentito ma non è mai riuscito ad affrontare l'argomento, anche quando parlavo di lei lui faceva finta che non esistesse.Sono arrivata ad insultarla davanti a lui per provocare una reazione ma lui mi lasciava dire qualsiasi cosa come se parlassi non della sua futura moglie ma di una persona qualsiasi.mi sono infuriata e non ho più voluto sentirlo né vederlo.gli ho creato casini sul lavoro e con la fidanzata ma lui non è mai riuscito ad arrabbiarsi con me, mi ha lasciata sfogare.la fidanzata lo ha perdonato e come nulla fosse continuano nell'organizzazione delle nozze.ho saputo che lui dopo pochissimo avermi conosciuta aveva iniziato a parlare di me con i suoi amici più stretti dicendo quando gli piacessi e che avevamo una storia,amici che conoscono anche la fidanzata oltretutto. questo mi fa soffrire ancora di più perché mi conferma la sincerità dei suoi sentimenti per me,dopo tutto il caos dopo due mesi di silenzio l'ho chiamato e lui sapendo che ero io non è riuscito neanche a dire pronto,io nemmeno.siamo rimasti in silenzio al telefono senza dirci nulla perché non sapevo da dove cominciare e lui pur essendo arrabbiato per le mie reazioni violente non ha avuto ancora una volta la forza di allontanarmi o arrabbiarsi con me.Non lo sentirò più ma sono disperata.sento che anche lui mi ama.
[#1]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Buon pomeriggio,
Potrebbe trattarsi della paura da altitudine.

Molti uomini quando stanno per sposarsi, quando stanno per mettere al mondo un figlio, o durante particolari giri di boa della vita e dell’affettività, cercano un amante.

Una donna che possa emozionali, che possa entusiasmarlo, che possa far li sentire ancora in grado di amare e di essere amati, una sorta di amore paracadute che attutisca i colpi della paura da altitudine, da quotidiano imminente, della vecchiaia o della morte.

Le suggerisco una consulenza individuale: luogo di ascolto, all’interno del quale potrà fare chiarezza su quello che prova, su quello che potrebbe provare, e su come non farsi troppo male.

A tal proposito le allego un mio scritto, dal quale è nato poi il mio ultimo libro, che raccoglie un’infinità di testimonianze di donne che si trovano, più o meno, nella sua stessa condizione esistenziale.

Si prenda cura di sé.

https://www.valeriarandone.it/tradimento/amare-una-donna-sposata/

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottoressa, riesco a capire solo in parte il senso della,sua risposta. Cio che sto per dirle è senza polemica ma solo perché trovo davvero preziosa l'opinione di chi casi simili al mio ne vede per lavoro. A me suggerisce di rielaborare ciò che provo in sede protetta com.un esperto mentre attribuisce il suo comportamento alla paura di un grande passo, irreversibile con la futura moglie. Quindi ritiene che i suoi sentimenti per me non siano reali, ma falsati dalle sue situazioni personali? Io lo vedo molto responsabile nei confronti della sua futura moglie: non ha mollato quasi 7 anni con lei per una conosciuta da sei mesi, non ha annullato le nozze, non mi.sra piu neanche cercando. Quindi credo che lui le sue eventuali paure le stia affrontando eccome. Ma non ritiene che gli amori di lunga durata sebbene diano tanta sicurezza possano con gli anni diventare qualcosa di diverso dall'amore in virtù del fatto che le persone cambiano ed evolvono? Io non so se io rappresenti per lui un rifugio dalla,paura ma è innegabile che davvero ci siano piaciuti al primo sguardo fisicamente e che abbiamo tante cose in comune. La sua fidanzata devo ammettere che non è male: carina, sveglia, molto premurosa con lui. Anche io al posto suo non la lascerei forse. E poi ci sono io, non prevista, fisicamente molto simile a,lei ( quindi credo proprio di essere il suo tipo fisico),'anche io affettuosa e premurosa, ci parliamo come se ci conoscessimo da anni. Le,persone non sono intercambiabili a mio avviso. Quello che non mi fa staccare con la mente da lui è pensare che il mio unico problema sia di essere arrivata dopo. E se lui pur amando me adesso non riuscisse comprensibilmente a buttare all aria anni di vita con quell altra con cui anche a livello.materiale ha messo su casa, matrimonio, legami familiari? Certo che le vuole un bene dell'anima, non la sposerebbe altrimenti, ma questo è sufficiente per rinunciare all'amore? Amore inteso come corrispondenza piu profonda con quello che lui e adesso come lo conosco io, non il lui di anni fa che si era innamorato dell'altra. Come può desiderare un'amante ancora prima di sposarsi? Come può pensare di restarle fedele il resto della vita se già adesso mi voleva accanto nel lungo periodo? Sono io il suo paracadute per la 'vera 'storia della,sua vita ovvero con la donna ufficiale o è lei il paracadute,il porto sicuro, per i suoi amori ,come me, in cui si butta a capofitto? Sono solo un simbolo per lui, un qualcosa che gli occorre per l'altra,storia, o ho un valore per lui per quello che sono intrinsecamente? Vuole proprio me o vuole semplicemente un'amante?
Lo.dico perche quando ho.lasciato il mio ex storico gli volevo comunque un gran bene, sono stata male un.anno prima di uscire con altri anche se l avevo lasciato.io. e se non avessimo.litigato troppo alla fine lo.avrei anche sposato...senza amarlo totalmente ma ci stavo bene.
Perche lui, il.mio amore di adesso, non ha protetto la sua futura moglie dai miei insulti? Perche le ha mentito.per mesi messaggiandosi e facendo.progetti con me? Perché mi desiderava? Questo si puo davvero considerare amore per lei?
E perché non la lascia per correte da me? Perché se ha fatto tutto questo per me e con me , dato che il dado.è tratto,non comprende che io posso essere affettuosa e presente nel quotidiano tanto quanto lei?
Io non sono confusa,io lo amo. Amo.il suo corpo, il suo sguardo, la,sua mente.
E lui? Davvero avrebbe fatto tutto questo per paura? Non ppsso sapere con certezza che mi.ama. ma se mi.amasse sarebbe comunque difficilissimo per lui lasciare sull altare la,sua fidanzata ufficiale che neanche ha fatto nulla di male,che si comporta bene. Come può farlo.anche se mi ama? Come può non soffrire all'idea di non.vederla e sentirla piu quando ci abita insieme? Ma,allo stesso tempo come può rinunciare ad un grande amore di valore come probabilmente è il.nostro? Io credo sia a livello intellettivo cbe emotivo di essere maggiormente compatibile con lui rispetto alla sua fidanzata. Sento che rinuncia a me non per mancanza,d'amore ma per mancanza,di coraggio. E questo mi fa soffrire terribilmente.
[#3]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
A questa ed a tutte le sue altre domande io non so rispondere da questa postazione.

“Quindi ritiene che i suoi sentimenti per me non siano reali, ma falsati dalle sue situazioni personali? “

Non me ho idea

“Come può desiderare un'amante ancora prima di sposarsi?

Succede, ed anche di frequente!

“Come può pensare di restarle fedele il resto della vita se già adesso mi voleva accanto nel lungo periodo? “

Credo siano problemi suoi, scusi la schiettezza, lei dovrebbe solo tutelarsi.

“Sono io il suo paracadute per la 'vera 'storia della,sua vita ovvero con la donna ufficiale o è lei il paracadute,il porto sicuro, per i suoi amori ,come me, in cui si butta a capofitto?”

Dipende da uomo ad uomo.

“ Sono solo un simbolo per lui, un qualcosa che gli occorre per l'altra,storia, o ho un valore per lui per quello che sono intrinsecamente?”

Accade anche questo:
Una donna potenzia l’altra
https://www.valeriarandone.it/tradimento/cara-amante-di-mio-marito/

“Vuole proprio me o vuole semplicemente un'amante?”
Non me ho idea, purtroppo.


Non conosco lei, lui, la vostra coppia e la sua coppia.


Sono ipotesi “diagnostiche” fondate su quello che leggo.

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
La sua ultima frase: solo solo ipotesi diagnostiche rispetto a quello che legge.
Visto che correttamente non può avere certezza dei suoi sentimenti ma in base a quanto le ho raccontato fare ipotesi, e visto che come avrà ben capito sto rinunciando a malincuore a questo amore mio (non vorrei rinunciare a lui, mi sto obbligando a farlo per tutelarmi appunto), mi potrebbe dare un consiglio molto generale per dare una possibilità a questo amore?

Io sono sempre stata convinta, non solo in amore, che i fatti valgano più delle parole. Che uno dimostra realmente quello che pensa e desidera. Quindi se da un lato io "sento" che lui mi desidera, mi vuole e prova qualcosa per me al di là del fatto che ufficialmente sia fidanzato e ben connotato da anni in una storia importante che lo stava conducendo al matrimonio PRIMA di conoscermi, dall'altro non posso ignorare che lui stia continuando a percorrere quella strada NONOSTANTE me.

Un uomo innamorato, dalla sua esperienza, trova la forza di lasciare una storia strutturata come questa già programmata di passi importati (matrimonio e probabilmente già parlavano di figli..anche il fatto che si sposi dopo 7 anni alla soglia dei 40 ..mi sa tanto di scelta "che doveva essere fatta" ad un certo punto ma magari aspettava solo di stabilizzarsi con il lavoro e la casa)…? Oppure quel tipo di relazione affettiva comunque molto forte viene privilegiata a un nuovo , magari più profondo a livello emotivo e passionale, amore?


Quale sarebbe il comportamento più corretto da parte mia per dare una chance a questo amore di realizzarsi compitamente e completamente solo tra noi due con il coraggio di mettere da parte l'altra ma senza distruggermi di dolore? Utilizzando anche la razionalità c'è un modo per ottimizzare le possibilità di riuscita?

La ringrazio di cuore per la risposta che terrò davvero in considerazione.
[#5]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
“Io sono sempre stata convinta, non solo in amore, che i fatti valgano più delle parole. ”

Lo penso anche io, e nel suo caso non mi sembra ci siano dimostrazioni concrete di desiderare un reale cambiamento.

Lei continua a farmi domande alle quali non posso rispondere e non può rispondere nemmeno lei.


“La ringrazio di cuore per la risposta che terrò davvero in considerazione.”

Non penso che lei terrà in considerazione quando le scrivo, o le ho scritto ed allegato, perché lei vorrebbe risposte chiare e che attestino che quat’uomo La ama ancora anche se non la sceglie.

Comprendo la sua sofferenza ed il meccanismo di negazione della realtà, ma soltanto i fatti concreti le potranno dimostrare il contrario.

Auguri per tutto.

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio