Utente 331XXX
Buonasera ,
Racconto la mia storia perché vorrei un consiglio sono davvero confusa e distrutta
Lunedì il mio compagno (stiamo insieme da 16 anni )ha ritirato le analisi per hiv (le ha fatte perché dice lui ha fatto uso di cocaina per un certo periodo e dice che aveva visto del sangue nelle banconote e lui effettivamente aveva il naso tutto distrutto dal raffreddore e dalla coca e aveva paura di aver preso hiv avendo saputo dopo che un tipo che era lì aveva hiv,comunque morale ha preso hiv .
Immaginate la disperazione sua e mia
Il giorno seguente siamo andati in un cento e io ho fatto le analisi e a lui hanno fatto un bel Po di prelievi per iniziare la cura ,
Dopo giorni di disperazione assoluta io sono Sana fortunatamente è lui davvero distrutto per lui è per avermi messo in questa situazione .
Allora io non credo che lui lo abbia preso così sarebbe l uomo più sfortunato della terra ma continua a dirmi che è così io non voglio sparare sulla croce rossa ora è già molto depresso ma io non me ne faccio una ragione gli ho detto pure che se mi ha tradito può dirmelo che forse lo perdonerei ma lui non lo dice .
Sono davvero confusa
16 anni sono una vita non voglio abbandonarlo ora che è nella disperazione ma ho bisogno di sapere il motivo per cui la nostra vita cambierà per sempre.
Poi precisamente sospetto che sia andato con un trans perché ho beccato tempo fa un sito porno di trans e quindi la confusione aumenta ,dico ma cosa sta succedendo non è che è pure bisex dopo 16 anni pensi di conoscere una persona e ora mi trovo a non sapere più nulla
So solo che mi ama davvero di gesto ne sono sicura e che è sempre stato un eccessivo in tutto .
Che storia

[#1]  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile signora,

mi dispiace davvero tanto per la terribile notizia che avete appreso, Lei e il Suo compagno, in quanto -sebbene fortunatamente oggi le terapie per l'HIV consentano una qualità di vita decisamente buona rispetto al passato- è vero che la Sua vita e quella del Suo compagno è cambiata per sempre.

Rispetto al possibile tradimento, comprendo il Suo sconforto e il desiderio di sapere almeno la verità, ma Lei afferma anche con sicurezza : "... è sempre stato un eccessivo in tutto..."

Che cosa vuol dire?

Lei scrive anche :"... Sono davvero confusa "
Cosa significa? E' confusa rispetto al tradimento? Rispetto al futuro? Altro ?

Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2] dopo  
Utente 331XXX

Salve dottoressa, lui è un uomo eccessivo in tutto nel bene e nel male eccede a spendere a curarsi a riposare a drogarsi a lavorare ad amare e in questo casa a distruggere però sono certa che mi ama follemente,io sono sempre stata una della serie vivi e lascia vivere sempre nel rispetto ,il suo problema ultimamente era la coca e di la è uscito dai binari completamente ,io sono confusa del fatto che lui sia andato con un trans ma non ne ho la certezza ma perché?
Io cosa devo fare lasciarlo o accettare questa storia terribile in funzione del nostro amore mi sento un Po cretina un'altra donna penso lo avrebbe cacciato di casa Io lo sto sostenendo anche se con moltissima fatica,il discorso lo aprirò sicuramente perché non ne posso fare a meno ma non so se lui sarà sincero perché forse si vergogna troppo ,e poi se davvero dice la verità?
Comunque un casino terribile non so da dove iniziare se non dal fatto di evitare danni peggiori tipo che cada in depressione se lo lascio.
Dottoressa mi dica cosa pensa per favore

[#3]  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile signora,

penso che sebbene gli anni Ottanta e Novanta siano finiti e, come ho già detto, oggi ci sono terapie efficaci, stiamo parlando sempre di una malattia che ad oggi è incurabile, nel senso che non si può guarire.
A questo si aggiunge il possibile tradimento...

Lei sinceramente ha voglia di stare con una persona che ha una malattia del genere e che definisce "eccessivo" come mi ha spiegato? Se no, credo sia comprensibile la Sua scelta.
Se sì, anche questa è una decisione che capisco. Soltanto, Le suggerisco di affidarsi ad uno psicologo che possa aiutarLa ad elaborare questo momento difficile.


Se Le fa piacere, mi aggiorni in futuro.
Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#4] dopo  
Utente 331XXX

Si sicuramente ne parlerò con il mio psicoterapia che poi è anche il suo .
La vita è sempre stata dura io non mi sono mai abbattuta e arresa a nulla penso che solo alla morte non ce soluzione poi penso che l essere umano sbaglia per natura siamo tutti un Po sbagliati non mi sento di giudicare mai nessuno è solo che devo capire se il nostro rapporto si potrà ricucire un futuro ,perla malattia penso che la ricerca sia molto avanti e prima o poi si arriverà ad una cura definitiva è più un problema sociale che medico ma questo è un altro discorso.
Intanto la saluto e la ringrazio .

[#5]  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Se vuole mi aggiorni in futuro.

Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica