Utente
che i primi tempi si è dimostrato socievole, empatico.. Ha un lieve ritardo mentale, un figlio e una compagna.
Mi ha supportato molto in questi anni, crede nella spiritualità ecc.. Ultimamente insisteva per venirmi a trovare con suo figlio, omettendo la sua compagna. Per omaggiarlo ho deciso di fargli un piccolo dono di collage di fotografie dove si ritrae con la sua famiglia. Da quel momento il suo atteggiamento nei miei confronti si è raffreddato: abbracci eliminati, saluti a stento, ecc.. .
Allora non era amicizia come pensavo!

[#1]  
Dr.ssa Catia Casamurata

16% attività
0% attualità
0% socialità
FORLI' (FC)

Rank MI+ 16
Iscritto dal 2012
Buona sera,
ha parlato al suo collega?...gli ha riferito che ha visto dei cambiamenti nel suo comportamento?
È possibile che il suo collega abbia interpretato male dei suoi atteggiamenti, il regalo che gli ha donato era "la sua famiglia", un bel gesto, forse frainteso. Sarebbe necessario capire qual è stato il suo pensiero.
Le consiglio di parlare con il suo collega per capire cosa è accaduto, fare chiarezza sulla situazione.
Cordiali saluti
Dr.ssa Catia Casamurata

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno, io ho parlato con il collega ma devia. Inoltre non rimanda più alla sua ocmpagna ocme un tempo, ne sembra infastidito.

[#3]  
Dr.ssa Catia Casamurata

16% attività
0% attualità
0% socialità
FORLI' (FC)

Rank MI+ 16
Iscritto dal 2012
Comprendo. Suppongo che a lei manchi questa amicizia.
Molte volte non sappiamo quali pensieri girino nella testa delle persone, ed è molto difficile capire se non c'è comunicazione ed il desiderio di confrontarsi. Spero avrà modo di riavvicinarsi a questa persona. Il suo collega potrebbe aver bisogno di tempo per interiorizzare ciò che è accaduto.
Cordiali saluti
Dr.ssa Catia Casamurata