Utente
Buongiorno,
Scrivo dopo otto mesi infiniti e dolorosi.
Sono stata lasciata dopo soli 20 giorni di matrimonio dall'uomo che pensavo fosse il mio compagno di vita.
Stavamo insieme da sei anni, una storia bellissima.
Un anno prima del si mi chiede di sposarlo.
Cominciamo i preparativi, compriamo casa.
Gli ultimi mesi lo stress si fa sentire, vi erano ritardi nei lavori a casa, entrambi lavoravamo e nell'ultimo periodo io ero stanchissima.
Un mese prima delle nozze ho cominciato a vederlo strano, in alcune circostanze freddo e vedevo che tutto ciò che riguardava casa o preparativi non gli importava, ma lui diceva che era solo stress.
Io pensavo a tutte le ultime cose, mentre lui nelle ore di riposo dal lavoro andava al mare o preferiva vedere gli amici.
Ci sposiamo, i 20 giorni più infernali della mia vita! Non gli andava più bene nulla... voleva solo uscire, frequentare locali e una comitiva di ragazzi più piccoli dove c'era una ragazza con cui oggi, nonostante lui e lei continuino a negare, si è visto un paio di volte.
Mi lascia dicendomi che si sente soffocare, che si sente vecchio con me e che nn stava più bene.
La mia vita è ferma a quel giorno.
In questi mesi mai un passo verso me, solo nottate per locali, ragazzate e pochissimo rispetto per un dolore infinito.
In tutto questo la famiglia (con la quale avevamo un rapporto non strettissimo) in questi mesi non si è mai fatta sentire, ha sempre difeso il figlio in tutto.

[#1]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

posso percepire il Suo grande dolore e tutti gli interrogativi che Le si affollano nella mente.

"La mia vita è ferma a quel giorno", otto mesi fa, "un tempo infinito e doloroso";
comprendo.
Però in realtà nel frattempo la vita è andata e va avanti;
la Sua, giorno per giorni nel dolore.
Quella del Suo ex... non lo sappiamo.
O forse quello di cui mi è scappato scritto "..il Suo ex.." per Lei è ancora Suo marito, di cui sta attendendo il ritorno? Non La fa pensare il fatto che "..In questi mesi mai un passo verso me.."?

Mi chiedo, inoltre se in questi "infinitii 8 mesi" ha chiesto aiuto anche di persona.
A chi, oltre che - suppongo - ai Suoi famigliari? A Psicologa Psicoterapeuta, medico di MG, altro?

Non è una situazione da affrontare unicamente attraverso un consulto online,
non crede?

Saluti cari.
Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta,
Si forse lei ha ragione, per me è ancora mio marito, ma lui è andato via Senza mai voltarsi e pensare a quanto potessi stare male, solo pensando a se stesso. Ancora oggi qualche volta ci scriviamo, ma lui non fa altro che accusarmi di aver sopportato per anni e do essere scoppiati e di non poter più tornare indietro. E te ne accorgi dopo aver giurato dinanzi a Dio? Ma la maturità della scelta e della responsabilità di condividere la vita con una persona?? Non riesco a rasserenarmi ma perché non capisco come si possa fare una simile cattiveria e divertirsi in giro con amici ed amiche. Per una ragazzina si può perdere la testa così?? Anche se lui dopo otto mesi continua a dire che nn sia vero nulla??
Ps. Sto valutando un percorso con un psicoterapeuta della mia zona.

[#3]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

Mi solleva, il Suo Ps. conclusivo;
un percorso La aiuterà sicuramente
ad elaborare un "lutto" così imprevisto,
a farsene una ragione,
a cogliere aspetti ai quali in precedenza forse aveva attribuito scarsa importanza,
a non attendersi gesti o frasi di "pentimento" che potrebbero non arrivare,
ed altro ancora.

Fra qualche tempo arriverà il momento di guardare avanti,
forse sussistono le motivazioni per una dichiarazione di nullità da parte della Sacra Rota nel caso sia stato un matrimonio "in chiesa",
e in ogni caso Lei ha solo XX anni, dunque ancora una vita.

Se ritiene, tra qualche tempo ci ragguagli.

Un caro saluto.
Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#4] dopo  
Utente
Grazie per le sue parole... si per la Sacra Rota sto provvedendo.
Ho solo XXX anni ma mai avrei pensato potesse capitarmi una cosa del genere. Perché fare il passo e mandare all'aria tt dopo 20 giorni?? Non poteva pentirsene prima?

[#5]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Sono domande che ognuno si farebbe, nella situazione.
Ma che non hanno risposta
nè al momento
ma forse nemmeno domani.

E' proprio per questo che non è il caso di attendere le risposte per mettersi in cammino,
si starebbe fermi per troppo tempo mentre la vita intorno scorre.
Forse le risposte emergeranno nel tempo, chissà...
e forse ad un certo momento non interesserà nemmeno più cercarle
quando la vita Le avrà riservato dell'altro.

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#6] dopo  
Utente
Buonasera, ho cominciato un percorso, ma ancora mi sento così legata a lui. Inoltre ho un grande risentimento nei confronti della sua famiglia che non ha mai fatto nulla. Nessun passo verso di me in questi mesi, nessuna chiamata per vedere come stessi, hanno solo cercato di difendere il figlio dalle chiacchiere di paese. La madre mi ha solo detto che lei i problemi tra noi e loro (famiglia d'origine) già lì vedeva prima del matrimonio. Ma io no ne ero a conoscenza, suo figlio non me ne aveva mai parlato e lei davanti a me faceva sempre la bella faccia.

[#7]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

quello che scrive a noi qui lo ha comunicato alla Sua Psy?
Faccia affidamento sulla Professionista che La segue di persona,
La aiuterà di più che noi online.

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/