Utente
Salve, cercherò di andare al succo del discorso, anni fa ero una persona molto insicura e con tantissimi difetti, me la prendevo troppo, trattavo gli altri male, ero negativo, fingevo di essere una persona super sicura di sè quando era il contrario e sopratutto ero molto infelice, inutile dire che le ragazze neanche mi guardavano.
Insomma nonostante ciò avevo questo gruppetto di amici, li consideravo veramente tali, mi ci trovavo veramente bene, nonostante per il mio carattere duro spesso litigavo con molti alla fine andavamo sempre d'accordo e ci divertivamo un sacco insieme, poi un giorno scoprì il fantastico mondo della crescita personale, iniziai a uscire sempre di più dalla mia zona comfort e cambiare radicalmente come persona, sia esteriormente sia interiormente sopratutto, Il mio look cambiò drasticamente, cambiai acconciatura e mi curai la barba, da ragazzo trasandato diventai veramente un bell'ragazzo, tant'è che scusate il piccolo vanto quando andavo in centro prima della quarantena spesso e volentieri le ragazze si giravano a guardarmi, persino quando si tenevano mano nella mano con il loro ragazzo, mentre interiormente diventavo sempre più aperto ai dialoghi sempre più positivo e sempre più felice, questa cosa iniziò a notarla veramente chiunque, insomma sono diventato un altra persona, e questa cosa ovviamente iniziarono a notarla anche i miei amici, sopratutto anche perchè spesso le ragazze flirtavano di loro iniziativa con me davanti ai miei amici cosa che prima non succedeva, e valentino (nome di fantasia) questa cosa iniziò a notarla più degli altri, da li iniziarono i problemi, era evidentemente geloso, tant'è che cercava sempre di sminuire i miei successi e mi riempiva di critiche e giudizi, io fregandomene non gli davo corda, tant'è che ai suoi giudizi rispondevo con cose del tipo "grazie della tua critica la userò sicuramente per migliorare" e lui ci rimaneva malissimo, a ogni modo a un certo punto iniziò a sparlare malissimo di me con gli altri miei amici mettendomeli contro per cose stupidissime, del tipo che magari mi dimenticavo di salutare, oppure che durante le cene non avevo voglia di lavare i piatti mentre gli altri lo facevano, insomma alla fine questa storia durata un anno si prese la decisione di allontanarmi dal gruppo, alla fine ci mettemmo le mani addosso, la mia psicologa mia ha detto che queste cose possono succedere tra maschi sopratutto quando uno dei due sviluppa molto potere personale, evidenetemente lui era geloso di me e tutto questa ha scaturito una catena di eventi che hanno portato a ciò, ma la mia domanda è: sono passati circa 2-3 anni da ciò, perchè mi mancano ancora?
perchè sento questi sentimenti contrastanti tra amore e odio?
non sarà mai come prima anche se cercassero di rimediare le cose eppure perchè mi mancano tantissimo i periodi che passavamo assieme?
in cui ci confidavamo il modo in cui ci divertivamo ecc?
perchè sento questa tempesta di emozioni positive e negative?
vi ringrazio

[#1]  
Dr.ssa Laura Ceccoli

20% attività
16% attualità
0% socialità
GENOVA (GE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2016
Buonasera, comprendo il suo dolore e il suo disagio. Forse potrebbe davvero essere un piacevole tentativo quello di rimettersi in gioco dopo tanto tempo, chiaramente valutando eventuali conseguenze. Quando ci sono in campo forti emozioni spesso si agisce in modo istintivo senza riflettere. Resto a sua disposizione per ulteriori approfondimenti. Dott.ssa Laura Ceccoli Psicologa e Psicoterapeuta (Genova)
Dr.ssa Laura  Ceccoli