Attivo dal 2020 al 2020
Buongiorno a tutti, sono un ragazzo di 18 anni e volevo raccontarvi la mia attuale situazione.

Io fin da piccolo sono sempre stato ipocondriaco e ansioso, avevo paura di ogni cosa; la situazione però crescendo è molto migliorata, ho preso fiducia in me stesso e ho vissuto fino ai 17 anni anni in modo normale, sempre magari con le miei insicurezze ma comunque tutto in modo "stabile".

L'anno scorso però, verso Giugno ho vissuto circa 5 mesi con la paura di una malattia neurologica; in questo perido ogni giorno avevo forti attacchi di ansia e tensione, ormai convinto di essere ammalato.
Dopo alcune visite neurologiche risultate negative sono riuscito a convincermi di essere sano.

La situazione però nel corso del tempo non è proprio migliorata, quel perido mi ha generato molte insicurezze e molti periodi "no".

Ho vissuto molti momenti di disinteresse per ogni cosa, altri momenti di confusione, altri invece un po' più stabili.
In questo momento mi sento pazzo, sembra che ogni istante della mia vita lo sto recitando, avrà che sto vivendo in un film dove non capisco più cosa mi sento, se lo sto recitando o meno.

Io adesso ho veramente paura di impazzire, è così?

Ho paura di diventare pazzo e non riuscire più a guarire, secondo voi?

Grazie mille in anticipo e scusate la lunghezza del testo, spero di essermi spiegato in maniera abbastanza chiara.

[#1]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile ragazzo,

Lei ci dice di avere ".. paura di diventare pazzo e non riuscire più a guarire.."
ma si è mai veramente e seriamente curato?

Come vede,
da soli questi pensieri e paure non se ne vanno,
e nemmeno leggendo la risposta d un consulto.

"..fin da piccolo sono sempre stato ipocondriaco e ansioso, avevo paura di ogni cosa.."
"..L'anno scorso .. ho vissuto circa 5 mesi con la paura di una malattia neurologica;
in questo periodo ogni giorno avevo forti attacchi di ansia e tensione, ormai convinto di essere ammalato."

E dunque La oriento verso un percorso psicologico di persona, in presenza, con uno/a Psicologa Psicoterapeuta.
Temporeggiare NON Le serve.

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#2] dopo  
Attivo dal 2020 al 2020
Va bene grazie mille, ma c'è una possibilità di guarire completamente?

[#3]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
In linea di massima i disagi che Lei lamenta possono essere curati e migliorare notevolmente.
Ma per dare una risposta precisa a questa domanda occorre una diagnosi, che va fatta di persona dallo Psicologo anche Psicoterapeuta e che successivamente potrà passare alla cura,
tra cui la psicoterapia se sarà ritenuta adatta alla Sua situazione.

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#4] dopo  
Attivo dal 2020 al 2020
Ok, grazie mille

[#5]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Prego.

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/