Utente
Buongiorno a tutti giorno 26 maggio ho avuto uno svenimento, dopo di che il 28, ho fatto tac, eco doppler, analisi al sangue in ospedale non è risultato niente, poiché avevo esami l'ultimo periodo secondo i medici dell'ospedale si è trattato di stress.
Da quel giorno ho dormito bene anche 10 ore, ma di giorno pensavo che avessi qualcosa che si doveva approfondire, che poteva esserci qualcosa in ogni caso.
Dopo una settimana faccio un incubo e mi sveglio dopo 2 ore ma non riesco a prendere sonno più dopo.
La notte seguente pure e così via.
Da quella preoccupazione per lo svenimento è nata la paura di non dormire, quando mi sveglio dopo 2 ore mi sento sazio di sonno ma stanco e affaticato.
Ho cercato su internet che l insonnia porta problemi, disturbi mentali, ho visto pure dell'insonnia fatale e ho pensato addirittura che il mio svenimento sia stato dovuto a una malattia prionica come l'insonnia fatale, ma i medici mi dicono che è impossibile perché è rara, insomma ci sono state sere che ho dormito 3 ore altre 5 altre niente al massimo ho dormito 6 ore a volte.
E prima di addormentarmi sento il mio cervello contrarsi e anche se mi rilasso, chiudo gli occhi e penso a cose belle, non mi viene non so come a volte mi addormento, senza accorgermene.
Ho molta paura e di giorno ci penso in continuazione, e come un pensiero che mi accompagna in parallelo con altri pensieri, ho paura di prendere farmaci, mi sto facendo seguire da una psicoterapeuta, ma diciamo che io ho una paura costante di non uscire dalla situazione perché la mia mente pensa che non sono io, ma che è quella malattia dell'insonnia fatale.

[#1]  
Dr. Armando De Vincentiis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
MARTINA FRANCA (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
...è nata la paura di non dormire....
è la classica trappola in cui il timore di non dormire mette in una condizione di voler dormire a tutti i costi, pena una iperattività che NON fa dormire.
Bisogna uscire da questa trappola cognitiva, potrebbe essere necessario l'aiuto di uno spcialista
saluti
Dr. Armando De Vincentiis
Psicologo-Psicoterapeuta
www.psicoterapiataranto.it
https://www.facebook.com/groups/316311005059257/?ref=bookmarks

[#2] dopo  
Utente
Ok va bene grazie mille e per adesso la psicoterapeuta mi ha detto di non concentrarmi su questa cosa ma sul lavoro e su altro in modo da non pensare a ciò e sta già andando meglio... Secondo lei è una buona cosa? Ad esempio questa settimana mi ha dato il compito di cercare un lavoro, come un obiettivo principale, ieri sera ad esempio ho dormito serenamente circa 6 ore