Utente 437XXX
Salve, sono un ragazzo di 29 anni.Da parecchio tempo oramai convivo con uno stato di umore che credo si possa classificare come depressione.A prima vista posso sembrare
una persona serena ed in pace con me stessa nel senso che non presento manifestazioni eclatanti di infelicità o insoddisfazione.La mia vita sociale va più che bene, esco quasi tutte le sere
ho un gruppo rock dove suono la chitarra e canto(Rock'n'roll x la precisione) e ho parecchi interessi, comprese le donne anche se ad oggi non sono fidanzato.Ciònonostante dal 2003 ad oggi vivo in uno stato
di strana e persistente insoddisfazione che pero' non si focalizza su nessun elemento particolare. Tutto secondo la mia visione risale al 2003 appunto anno in cui ho lasciato(grande errore) la mia ragazza di allora.
Era un periodo strano, mi sentivo appagato sia dal mio rapporto con la mia lei sia per il mio lavoro, ed è proprio questa condizione di felicità che forse mi ha portato per la prima volta nella vita a provare dei bisogni
spirituali.La mia ragazza però faceva fatica ad accettare alcuni divieti che la mia nuova strada imponeva ed io non ero disposto a arretrare di un millimetro.Dopo poco tempo questa ed altre motivazioni ci hanno portato
al distacco...da allora per un certo periodo ho continuato nella mia vita mistico-religiosa ma dopo poco tempo mi sono accorto che non tutte le mie domande avevano delle risposte certe nemmeno all'interno di quella particolare confessione.
Dopo circa un anno ho smesso di frequentare le riunioni e anzi sono diventanto super critico nei confronti di tutte le religioni...dopodichè ho incominciato a riallacciare rapporti con gli amici che nel frattempo avevo trascurato.
Da allora comunque ho iniziato a dormire poco e male la notte, a svegliarmi presto la mattina tutto indolenzinto, addirittura prima della sveglia! Il mio medico m ha prescritto Esilgan x il sonno.Con il tempo il mio lavoro che mi piaceva tanto è diventato soltanto un peso, vado avanti a inerzia ogni giorno.
Poi ho iniziato ad avere problemi intestinali, mi sento sempre gonfio e costipato, ultimamente mi sento le gambe indolenzite e pesanti....mi sento fragile e stanco anche se continuo con il tram-tram della vita quotidiana.
Vorrei gentilmente avere un commento sulla mia situazione...
Secondo voi sono in Depressione????

[#1] dopo  
42470

Cancellato nel 2009
Gentile utente,
da come la racconta sembrerebbe uno stato depressivo infatti sono presenti sintomi molto suggestivi per questa diagnosi (insonnia, abulia, apatia, anedonia, stanchezza, somatizzazioni). Certo però non è possibile formulare una diagnosi senza un colloquio clinico. Quello che mi sento di dire però, è che mi sembrerebbe sensato chiedere al suo medico di medicina generale di indicarle uno specialista (uno psichiatra o uno psicologo) per una consulenza. Con tale specialista potrà poi effettuare valutazioni, ove si sia posta diagnosi certa di depressione, per quale sia la migliore strategia terapeutica.
Credo che lei potrebbe stare molto meglio di come sta ed è assolutamente un suo diritto cercare di stare meglio.
Non conosco colleghi nella sua zona da segnalarle ma, ripeto, senz'altro il suo MMG sarà in grado di indicarle qualcuno di sua fiducia.
Cordiali saluti,
V.B.S.

[#2] dopo  
Dr.ssa Giuliana Apreda

16% attività
0% attualità
8% socialità
SORRENTO (NA)
CASTELLAMMARE DI STABIA (NA)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2007
Gentile utente
concordo pienamente con il parere della dott.ssa Barbanti Silva.
Soltanto uno psichiatra o uno psicologo possono essere capaci di fare una corretta diagnosi di depressione. Dal tunnell si esce...chieda aiuto!
Un cordiale saluto
Giuliana Apreda
d..sa Giuliana Apreda
psicolo psicoterapeuta

[#3] dopo  
Dr. Stefano Garbolino

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
0% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
TORRE PELLICE (TO)
CARAVINO (TO)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
in accordo con i colleghi precedenti le consiglio vivamente di effettuare una consulenza presso uno Psichiatra di fiducia.
Cordialmente
Cordialmente
www.stefanogarbolino.com

[#4] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Gentile utente,

se non ha effettuato esami del sangue recentemente, sarebbe anche opportuno valutare tutto il suo stato clinico e il funzionamento della tiroide.
Dopo tali esami, in caso di negativita', si rivolga ad uno psichiatra.

Cordiali Saluti
Dr. F.S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#5] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Completamente con tutti i colleghi sulla necessità di un a diagnosi da parte di uno sèpecialista e con il collega Ruggiero sulla nec essità dieffettuare un dosaggio relativo alla funzionalità tiroidea;ma a parte ciò sarebbe utile sapere se anche saltuariamente ha fatto o fa uso di sostanze (cannabis o altro)
saluti
Tommaso Vannucchi

[#6] dopo  
Utente 437XXX

Grazie a tutti i Dott. x le risposte
X Dott. Saverio Ruggiero:
Gli esami dell'emocromo li ho fatto un mesetto fa e sono ok, la tiroide nn so...

X Dr Vannucchi:
Non faccio uso di sostanze tranne fino a due settimane fa le sigarette (15-20 al giorno), ora sono in astinenza!....

[#7] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Gentile utente,

la sintomatologia lamentata necessita di una esclusione di cause tiroidee per la cui ricerca deve effettuare un esame del sangue per gli ormoni tiroidei ed anticorpi.

Cordiali Saluti
Dr. F.S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#8] dopo  
Dr. Daniel Bulla

48% attività
0% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
CREMA (CR)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
gentile utente,
senza dubbio inizierei, come suggerisce il Dott Ruggiero, ad escludere tutte le possibili malattie organiche che potrebbero associarsi ai sintomi da lei descritti, ed in questo il suo medico curante mi sembra già un buon punto di riferimento

Al di là di questo lei ci racconta di alcune cose della sua vita apparentemente "irrisolte", "complicate", il tutto peggiorato da questo momento un po' apatico e "lento". Rimane quindi il fatto che le sue "sensazioni" al di là della possibile causa rimandano a qualcosa di molto negativo.

Per questo sarebbe il caso di affrontare la situazione anche dal punto di vista emotivo, e da qui il suggerimento di effettuare una consulenza psichiatrica ed un lavoro psicoterapeutico.

Secondo me potrebbe valerne la pena

Cordialmente

Daniel Bulla

dbulla@libero.it
Cordialmente

Daniel Bulla

[#9] dopo  
Dr.ssa Ilenia Sussarellu

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
0% attualità
16% socialità
BRESCIA (BS)
CREMA (CR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
mi trovo in completo accordo con i colleghi riguardo alla necessità di effettuare un approfondimento psichiatrico al quale far seguire, in caso di necessità, una consulenza psicologica.

Cordialmente

Dr.ssa Ilenia Sussarellu
i.sussarellu@libero.it
Dr.ssa Ilenia Sussarellu, i.sussarellu@libero.it
Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale, Psicologo Cilinico-Forense