Utente
Gentili dottori sono un ragazzo di 20 anni e vi scrivo per chiarire alcuni miei dubbi.Lo scorso anno a causa di qualche problema che ho avuto con la gamba destra sono stato costretto a fare un angio tac un angiografia ed altre radiografie varie utili purtroppo per definire una giusta diagnosi.Oggi a distanza di un anno e mezzo mi ritrovo a fare una tac al volto e nuovamente radiografie a livello toracico e del viso per un intervento maxillo facciale a cui mi sottoporrò a breve.So che può sembrare banale ma ora la mia preoccupazione più che all'intervento è rivolta al danno che questi vari esami mi hanno potuto provocare.Vi ringrazio per le risposte,Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Carlo Somaglino

32% attività
4% attualità
8% socialità
BIELLA (BI)
VERCELLI (VC)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gli esami radiologici cui si è sottoposto purtroppo hanno esposto a dosi di radiazioni consistenti, ma necessarie come Lei ha giustamente osservato. Effettivamente esiste un rischio aumentato (rispetto a chi non ha eseguito questi esami) di sviluppare malattie neoplastiche in chi è esposto a dosi di radiazioni elevate, però è un rischio comunque basso. Bisogna considerare che gli esami vanno eseguiti se necessari, per cui speriamo che non succeda nulla e che i suoi problemi per cui ha eseguito le TC e le angiografie siano risolti.
Dr. Carlo Somaglino
Specialista in Chirurgia Generale

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore la ringrazio per la risposta.In questo caso una alimentazione adeguata può aiutarmi quanto meno a limitare le dosi di radiazioni ricevute?

[#3]  
Dr. Carlo Somaglino

32% attività
4% attualità
8% socialità
BIELLA (BI)
VERCELLI (VC)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
No, l'alimentazione non conta per questo.
Dr. Carlo Somaglino
Specialista in Chirurgia Generale

[#4]  
Dr. Nicola Limbucci

24% attività
12% attualità
12% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2012
Si dovrebbe sapere meglio a quanti e quali esami è stato sottoposto, comunque stia tranquillo perché con le moderne apparecchiature il dosaggio di radiazioni è ridotto rispetto al passato. Se lei è stato sottoposto a un'angio-tc degli arti inferiori, ad un'angiografia periferica e a una tc del massiccio facciale nel complesso non direi che lei è stato esposto ad una dose consistente di radiazioni. Il rischio di avere problemi da questi esami non è nullo, ma è statisticamente molto basso.
Cordiali saluti
Dr. Nicola Limbucci
SOD Interventistica Neurovascolare
AOU Careggi - Firenze