Utente 385XXX
Un saluto ai medici dello staff e grazie come sempre per il bel servizio che offrite.

A seguito di un dolore alle mani che si protrae da una 15ina di giorni, a seguito di alcuni lavori pesanti che ho effettuato, il mio medico mi ha consigliato di fare una radiografia, sostenendo che, anche per familiarità, potrei soffrire di una leggera artrosi precoce.
La cosa che un po' mi frena è che ho fatto gia diverse RX nell'ultimo periodo e precisamente:

- A fine agosto dell'anno scorso,, in regime di PS, a seguito di un forte dolore al petto, mi hanno fatto 2 RX al torace (frontale e laterale)

- a metà gennaio di quest'anno, ho effettuato una ortopanoramica, anche in questo caso 2 RX perché la prima era venuta male.


- a metà aprile, ovvero un mese fa, ho fatto due RX (dorso-plantare e latero-laterale) ai piedi che ho mostrato al podologo per una cura conservativa per un leggero valgismo degli alluci.


Ora, fare una ulteriore RX alle mani potrebbe essere troppo, in termini di assorbimento di radiazioni in poco tempo? Una ecografia sarebbe in grado di valutare, tra i tessuti molli, quindi oltre ai tendini, anche lo stato e un eventuale consumo precoce delle cartilagini?

Ringraziandovi se mi vorrete rispondere, colgo l'occasione per porgervi i miei più cordiali saluti

[#1]  
Dr. Casimiro Simonetti

32% attività
8% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2016
Gentile Utente,
punto per punto: - l'indagine RX del torace si esegue sempre come da Lei riportato (posteroanteriore e latero-laterale); nel caso specifico da Lei riportato era una indagine imprescindibile (cioè doveva essere fatta)
-idem l'ortopanoramica è indispensabile al Collega Odontoiatra, quindi andava fatta; se il primo radiogramma era insoddisfacente, ci può essere un solo motivo: si è mosso od ha deglutito durante l'acquisizione. Quindi, reciti il "mea culpa"...
-i radiogrammi dei piedi per valutazione dell'assetto (vedi valgismo) altrettanto necessari. Mi rimane il dubbio su quale figura professionale Lei intenda quando parla di "podologo". Il podologo NON E' un medico, è quello che volgarmente viene chiamato "callista", quindi non può richiedere indagini radiologiche. Se invece si riferisce ad un Ortopedico Specialista di Patologie del piede, la cosa cambia aspetto...
-l'esame radiografico delle mani e dei carpi è la prima e più importante indagine da eseguire nel sospetto di patologia reumatica o reumatoide (assieme agli idonei esami laboratoristici).
Tragga Lei le conclusioni.
La risposta alla sua domanda (" quanto esami radiografici si possono fare in un anno solare") è: tanti quanti sono necessari, indispensabili ed opportuni. Nessuno che non lo sia.
Si chiama rapporto rischio-beneficio!
Dr. Casimiro Simonetti
http://www.villastuart.it/i-nostri-medici/dottor-casimiro-simonetti?rq=simonetti