Utente 977XXX
spett.li Dott.
Vi chiedo un consulto per mia madre avvetta da attrite reumatoide erosiva di 3°stato (non so se è giusto il termine) da ben 33 anni, da qualche tempo avverte un dolore alla caviglia dx che si è anche gonfiata notevolmente, sottoponendosi a un'ecografia è risultato che i tendini peronieri appaiono discretamente aumentati di volume ed ipo-anecogeni per la presenza di fluido intrasinoviale (tenosinovite). Assenza di versamento intraarticolare. Volevo appunto sapere se si puo fare qualcosa o se deve convivere anche con questo dolore.
Nell'attesa di una Vs risposta vi porgo i piu sentiti saluti

[#1] dopo  
Dr. Antonio Valassina

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
ALBANO LAZIALE (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Gentile signora a distanza non è possibile fare diagnoso o suggerire terapie. Assnedo la sua mamma affetta da artrite reumatoide immagino che sia seguita da un reumatologo. Pertanto è bene che lo consulti per una valutazione clinica della situazione. Solo dopo l'esame diretto del caso si potranno ipotizzare eventuali terapie.
Cordialità
Dr. A. VAlassina
Nota:informazione web richiesta dall'Utente senza visita clinica; non ha valore di diagnosi, trattamento o prognosi che si affidano al medico curante