Utente 196XXX
Salve, mio figlio di 6 anni nel mese di dicembre 2010 ha avuto un giorno di febbre a 39°C, dopo 15 giorni circa gli sono comparse dai piedi ai glutei delle chiazze rosso-violacee, con associati dolori alle articolazioni e gonfiore alle caviglie. L'ho accompagnato dal pediatra che ha diagnosticato subito la porpora di schoenlein e gli ha prescritto le analisi delle urine da ripetere ogni settimana x 2 mesi, il tampone faringeo con antibiogramma e riposo assoluto x una settimana. Le urine non hanno manifestato ematuria, ma il tampone è risultato positivo allo streptococco pyogenes A; è stato curato con l'Augmentin x 10 gg..Ripetuto il tampone è risultato nuovamente positivo ed è stato trattato con l'Isocef sciroppo In seguito essendo ancora positivo gli è stato ridato Isocef sciroppo 300 mg. una volta al giorno per 10 gg. e dal settimo al decimo giorno ho aggiunto 200 mg. di Rifadin sciroppo x 2 volte al giorno.Il tutto sempre accompagnato dai fermenti lattici. Ad oggi risulta ancora positivo allo streptococco(resistente alle molecole testate quali:FOSFOMICINA-GENTAMICINA-AMIKACINA-NORFLOXACINA-CIPROFLOXACINA mentre è sensibile alle altre molecole) attualmente continua la cura con BRONCHO MUNAL BAMBINI alternandola 10 gg si e 10 no x 3 mesi.
QUESITO: il pediatra mi ha consigliato di lasciarlo portatore sano, ma io sono preoccopata per i dolori reumatici che di tanto in tanto lamenta (ripensandoci bene il bambino dall'età di due anni e specialmente di notte accusa dolori ai piedi ci potrebbe essere un nesso?)e per le conseguenze che potrebbe avere a livello cardiaco da grande; PS. Per scrupolo ho fatto il tampone anche al fratellino di 4 anni e anche lui risulta positivo allo stesso streptococco, ma non manifesta nessun sintomo.
Lo stiamo trattando con ABIOCLAV SCIROPPO 500 mg x 2 volte al giorno x 12 gg.
Che cosa posso fare per debellare definitivamente lo streptococco?
In attesa di una vostra cortese risposta vi porgo i miei più cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Serafino Ciancio

24% attività
0% attualità
12% socialità
COPERTINO (LE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Io sono del parere del suo pediatra.
Suo figlio si contaminerà di una flora orale normale che limiterà la prepotenza dello streptococco.
Che nell'esame delle urine non ci fossero emazie è buon segno prognostico: il rene non avrà danni.
La malattia di Shoelein-Henoch -Glanzman è una " confederazione" di tre malattie. In suo figlio è mancata la nefropatia ad IgA.
Dr. Serafino Ciancio