Utente 155XXX
Gentili Dottori
Da diversi mesi soffro di un dolore al petto sx.
Avendo ovviamente creduto che si trattasse di un problema cardiaco ,ho svolto moltissimi controlli cardiologici ed esami specialistici anche i più particolare ed accurati.Tutti con esito negativo.
Visto che il cuore non sembra produrre questo dolore,fastidio e astenia fino alla confusione mentale nelle fasi più acute,chiedo a Voi specialisti,se possono essere compatibili questi miei sintomi con problemi di origine reumatologica,nevriti o artriti.
Possono verificarsi problemi e danni,che causano questi problemi proprio al petto sx ?
E cosa posso fare per verificare questa ipotesi?Quali analisi fare o controlli?
Può essere giusta questa strada??
Vi chiedo un aiuto sia sui sintomi e sulla loro soluzione.
Sono veramente fastidiosi fino a causarmi una difficoltà di concentrazione e fare anche sport.
Grazie
Saluti

[#1] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MARIANO COMENSE (CO)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Gentile signore,

prima di risponderle ho letto le sue precedenti richieste di consulto, che sono concentrate ormai da tempo sulla problematica che riporta nuovamente alla nostra attenzione anche con quest'ultima richiesta.

A tali richieste le è stato risposto più volte che, anche in considerazione dei numerosi accertamenti eseguiti, si può pensare che il suo cuore sia sano e che il problema sia di natura muscolo-scheletrica.

Quale difficoltà incontra nell'accettare queste risposte?

A parte la mia stima per i colleghi cardiologi che le hanno risposto, le vorrei far presente che se lei avesse avuto un problema più serio a questo punto il quadro sarebbe molto probabilmente peggiorato o si sarebbe comunque evoluto in qualche modo, mentre lei riferisce sostanzialmente la stessa situazione da quasi un anno.

Dagli altri sintomi che lei riporta qua è là mi sono fatta l'idea che lei possa essere una persona ansiosa o comunque molto stressata e preoccupata per la propria salute, che si sta logorando nella ricerca di una risposta che non ottiene dagli esiti degli esami medici ai quali si è sottoposto.
E' così?
Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#2] dopo  
Utente 155XXX

Gentile Dott.ssa
Non mi lamento e non voglio non accettare le diagnosi di ottimi professionisti,ma seguito ad avere questa fastidioso dolore che influisce in modo rilevante sulla mia vita.
Cerco solo di capire una possibile strada,avendo sintomi che mi fanno propendere per un problema cardiaco,visto che insieme al dolore ho anche molta astenia.
Purtroppo vissuto sulla mia pelle ,che ho salvato per un pelo,per un tumore al rene a 42 anni,toltomi.
Scoperto per la mia testardaggine nell'ascoltare il proprio corpo nel capire che qualcosa e' cambiato,da solo ho scoperto il dramma e il male attraverso un tac che ho voluto fare perconto mio,per ora ho fermato.
Sarei stato felicissimo di essere catalogo come fissato e pauroso ,ma io non conosco la paura ,conosco solo il coraggio di lottare contro un mostro incubo per giovane padre e marito come me.
Cordiali Saluti

[#3] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MARIANO COMENSE (CO)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Mi fa piacere sapere che ha combattuto e sconfitto il tumore e che ora sta bene.
Questo caso però forse è un po' diverso, perchè lei ha effettuato tutti gli esami e non è emerso nulla.

Vorrei consigliarle di non scartare a priori la possibilità che si tratti di una semplice contrattura, il che non vorrebbe certo dire che lei fosse un "fissato" o un "pauroso", ma magari semplicemente una persona che, dopo quanto le è accaduto, teme di scoprire di avere un altro brutto male.

In questo senso, visto che ha tentato tutte le strade, vorrei suggerirle di provare anche quella della psicoterapia, o quanto meno quella dell'utilizzo di una tecnica di rilassamento come il Training Autogeno, da apprendere rivolgendosi ad uno psicologo che gliela possa insegnare correttamente:
www.medicitalia.it/minforma/Psicologia/652/Il-Training-Autogeno-nel-trattamento-dei-sintomi-psicologici-e-psicosomatici

Se seguendo una di queste due possibilità il dolore le sparisse avrebbe la certezza che non nascondeva altro.
Penso che valga la pena di tentare.
Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#4] dopo  
Utente 155XXX

Grazie per il suo consiglio
Cordialmente

[#5] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MARIANO COMENSE (CO)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Grazie a lei per averci scritto.
Se lo desidera ci aggiorni, mi farebbe piacere sapere come si evolverà situazione.

Le faccio tanti auguri,
Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it