Utente 252XXX
Buonasera,
da circa 3 mesi ho un dolore forte al polso destro che si estende dalla parte esterna della mano fino all'origine del mignolo.
Questo dolore non è presente in modo costante ma si presenta in periodi alternati, non è pulsante e la zona interessata non è nè gonfia nè arrossata.
Il mio medico di base non è riuscito a stabilire una diagnosi precisa e ipotizzando che il mio dolore derivi da una processo di tendinite mi ha dato l'artrosilene come terapia.
Dopo aver messo questa schiuma il dolore si allevia leggermente ma nulla di significativo.
Non so cosa fare per porre fine al dolore e vorrei evitare di assumere antinfiammatori.

Preciso che lavoro come igienista dentale quindi uso giornalmente la mano destra per eseguire movimenti rotatori e non.

Ringrazio in anticipo per la gentile risposta.
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Antonio Tamburello

24% attività
0% attualità
0% socialità
LEGNANO (MI)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2012
Gentile Utente,
Nel sospetto di una "tendinite" basterebbe effettuare un esame ecografico con tecnica power Doppler per la conferma o l'esclusione, esame di facile esecuzione, poco costoso, innocuo e ripetibile.
Sarebbe opportuno conoscere le caratteristiche di questo dolore al polso ( ad es. Se è presente già al risveglio o si manifesta con il movimento e migliora con il riposo), se ha malattie della pelle ( psoriasi) e/o familiarità per la stessa.
Faccia l'ecografia e se necessario si rivolga ad uno specialista.
Cordialità
Dr. Antonio Tamburello