Utente 307XXX
Salve a tutti, ho 27 anni e da circa un mese avverto schiocchi articolari di quasi tutte le articolazioni in particolare delle braccia quando le apro e le chiudo. Quando poi ad esempio ho il braccio fermo da alcuni minuti dopo che lo muovo si avverte uno schiocco secco e abbastanza forte. Ho cominciato anche a soffrire di dolori al collo e al trapezio e anche quando lo ruoto fa dei piccoli rumorini. Ogni tanto avverto anche capogiri e qualche bruciore e dolore vicino la colonna dorsale. Sono stato di recente da un posturologo che mi ha diagnosticato una lieve scoliosi (non riesco neanche a toccare le punte dei piedi con le gambe dritte) e sono anche in cura presso uno gnatologo per un problema dell'articolazione temporo mandibolare.
Cosa potrebbe essere?
Vi ringrazio anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
La sensazione di "rumore articolare" è normale e dipende dalla fisiologica instabilità delle varie articolazioni. Ogni complesso articolare è infatti formato da capi articolari tenuti insieme da una capsula articolare rinforzata da tendini e da legamenti. Nel caso invece tali rumori fossero percepiti al movimento come dei veri e propri scrosci articolari sarà necessario sottoporsi ad una visita specialistica per valutare eventuali problemi degenerativi o legati a fenomeni di iperlassità legamentosa. Cordiali saluti.
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 307XXX


Grazie dottore, aggiungo che eseguendo le analisi del sangue ho riscontrato un valore di vitamina d molto basso ovvero di 7 con un range da 30 a 100, può influire questa cosa? il medico di base mi ha prescritto il dibase 25000 ogni 10 giorni, va bene oppure è troppo poco?
Grazie!

[#3] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
La dose può essere congrua per un periodo iniziale controllando i valori della vitamina nel sangue. Successivamente la dose andrà ridotta in considerazione della risposta. Cordialità
Mauro Granata