Utente 109XXX
Salve a tutti!
Ringraziando anticipatamente per la risposta, spiego la mia storia.
A settembre 2016 ho avuto una sepsi (presumibilmente partita dalle vie urinarie). Mi danno chinolonici per più di 14 giorni. Finisco la terapia e, dopo 2 giorni, inizio ad avvertire dolore alla pianta dei piedi e ai polpacci (entrambi). Il dolore ai polpacci se ne va nel giro di un mesetto; a distanza di un anno, il dolore alla pianta dei piedi non non è mai cessato.
Vado dalla reumatologa e mi dice che forse è una fascite e di fare accertamenti....

Fatta radiografia: è tutto a posto.
Fatta ecografia: è tutto a posto, non ho la fascite né altro.
Esami per escludere la gotta: non ho la gotta.
Allora vado dal neurologo: tutto a posto (mi fa fare anche elettromiografia completa) e va tutto bene.
Tanto per gradire, faccio anche un'eco color doppler agli arti inferiori: tutto ok.
Gli esami di routine vanno bene.
Il neurochirurgo dice che la schiena non c'entra nulla.
Il fisiatra dice che appoggio bene i piedi e non ho nulla. A questo punto, mi consiglia di agire sul dolore con l'agopuntura o con laser terapia. E ok, tentar non nuoce ma....
Cos'ho??? Ho male, male, male a questi benedetti piedi!!! Tallone, pianta e "ossicini laterali" che sembrano debbano rompersi da un momento all'altro!
Che mi dite? Sono confusa e molto giù, non so più che esami fare e ho paura che il dolore resti a vita, che l'agopuntura o la laser terapia non funzionino.... Ma soprattutto, cos'ho?
Non so più a che santo votarmi!

Attendo ansiosa una risposta e grazie a chi saprà aiutarmi.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Tra gli effetti indesiderati della classe di antibiotici da lei assunta c'è purtroppo anche quello relativo all'interessamento doloroso dei tendini e delle aponeurosi muscolotendinee. Questo spiacevole possibile effetto collaterale non è molto frequente ma quando compare può persistere anche per molto tempo. Si affidi perciò ad un bravo collega e segua con pazienza le sue indicazioni terapeutiche. Cordiali saluti.
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 109XXX

La ringrazio per la risposta.
Per diverso tempo, quanto? La mia paura è che non passi più. :(
Meglio un ortopedico, un fisiatra o un reumatologo? In ultimo, consiglia agopuntura o laser terapia?
Grazie ancora!

[#3] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Tutti questi specialisti dovrebbero essere in grado di trattare questo tipo di problemi alla luce del quadro clinico obiettivo. Cordialità
Mauro Granata

[#4] dopo  
Utente 109XXX

Grazie mille per la disponibilità.
Saluti!