Utente 397XXX
buona sera, ho 60 anni e da un anno mi è stata diagnosticata l'artrite reumatoide che sto curando con buon successo perchè a detta del medico è in remissione.
Da qualche settimana e per ben due volte sono stata assalita da una febbricola inquitante che solo una volta è arrivata vicino a 38 gradi e poi è scesa rapidamente per poi risalire.
Il tutto è durato max due giorni e anche questa volta sto già meglio e sono passate solo 48 ore dal primo accesso.
Quello che mi preoccupa è il fatto che la febbe sale e scende nel giro di pochi istanti. Ho il termometro sul comodino e inoltre avverto il mio stato di salute quindi la tentazione di misurare nuovamente la febbre entro 5 minuti è grande. Appunti in così pochi minuti ho una forte diminuizione o un forte rialzo (ad esempio da 37.8 a 35.4 e poi a 36.8 o 37.2.)
Chiedo: c'è una ragione per questi sbalzi repentini o è un effetto del'artrite reumatoide ?

Grazie se vorrete tranquillizzarmi e buona serata.
Annalisa di Bassano

[#1] dopo  
Dr. Giacomo Maria Guidelli

28% attività
0% attualità
12% socialità
ROZZANO (MI)
AREZZO (AR)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2015
Buonasera,

la febbricola, specie pomeridiana, è una caratteristica frequente delle malattie infiammatorie come l'artrite reumatoide.

In ogni caso, va considerata una caratteristica di un'artrite in fase attiva, scarsamente controllata dalla terapia.

Se dovesse proseguire, ne parli col suo medico, per effettuare perlomeno delle analisi del sangue, per escludere ad esempio una forma infettiva

cordiali saluti
Dr. Giacomo Maria  Guidelli