Utente 450XXX
Gentili dottori,
mi rivolgo ancora una volta a questo forum.Mia madre,da alcuni anni soffre di sindrome sicca.E' già andata dall'oculista e dal reumatologo.L'anamnesi fam presenta casi di sindrome sicca.Al reumatologo risulta:APR Vista in ambulatoriale per sd sicca con fenomeno di raynaud al 3° dito mano sx.Micosi periungueale mani,seguita c/o Dermatologia di Milano.ANA positivo 1:160 omogeneo.ENA negativo.Quadrantectomia dx (es. istologico negativo, prosegue con controlli semestrali)Farmacoallergie non note.Giunge per controllo:ANA positivo 1:80,Anti DNA,ANCA,ENA,Anti CCP assenti,Complemento,Ig,assetto lipidico,transaminasi,crasi ematica,ferro nella norma.Videocapillaroscopia:compatibile con quadro di microangiopatia aspecifica bilaterale.Terapia in atto PA 140/80 mmHg,FC 64,Kg 58,cm 150,BMI 31,Circon. Add. Cute:ipercheratosi ginocchia/plantare,onicopatia
Si consiglia controllo periodico,emocromo,creatinina,SGOT,SGPT,VES,PCR,Ig,C3,C4
Terapia consigliata:Plaquenil 200mg 1 cps x 2/die;lacrime artificiali;Xantervit pom oftalmica alla sera.Sindrome sicca con Schirmer positivo.
EMOCROMO
Leucociti 4,94;Eritrociti 4,98;Emoglobina 14,5;Ematocrito 43.3;MCV 86,9;MCH 29.1;MCHC 33.5;Piastrine 245;MPV 10,4;RDW-CV 13.1;Granulociti Neutrofili 43.4;Linfociti 43.9;Monociti 8.5;Granulociti Eosinofili 3.8;Granulociti Basofili 0.4;Granulociti Neutrofili 2.14;Linfociti 2.17;Monociti 0.42;Granulociti Eosinofili 0.19;Granulociti Basofili 0.02
ANA Positivo 1:80;Anti DNA Negativo;C-ANCA (Ab anti-PR3) inferiore 0.6;P-ANCA (Ab anti-MPO) inferiore 0.7;Anticorpi ENA(FEIA-UNICAP) 0.1;Anti-CCP inferiore 0.4
Metaboliti Sierici e urinari;Urea 34,Glucosio 85;Colesterolo totale 195;Trigliceridi 56;AST 37;ALT 30;AST/ALT 1.2;Complemento C3 1.07;Complemento C4 0.23;IgG 9.7;Ferro 74
Eco ghiandole salivari:Ghiandole salivari normali per dimensioni e ecostruttura;tiroide normale per dimensioni,contorni;Ecostruttura solo lievemente disomogenea;A sinistra,al III medio,accumulo di colloide di circa 4 mm;Bilateralmente,in sottomandibolare,alcuni linfonodi reattivi inferiori al cm e mezzo.
Dopo questi esami l'è stato detto che ha probabilmente la sindrome sicca o forse la sindrome di sjogren.Dico probabilmente perchè alcuni esami per la vostra collega sono sintomo della malattia ed altri invece no.Detto questo le ha consigliato di continuare a mettere i colliri poichè ha i sintomi della malattia ma non può riconoscerla come tale.Poichè non ha la malattia è impossibilitata a darle l'esenzione per i colliri.Detto questo è possibile fare ulteriori esami e/o accertamenti? E' sindrome sicca o sindrome di sjogren?Se non è nessuna delle due cose,come sostiene la vostra collega,cos'altro causa "sabbia" negli occhi? Devo insistere con altri reumatologi o tutto quello che c'era da fare è stato già fatto?
Cordiali saluti e ancora complimenti per le risposte che date, per il tempo che ci dedicate e per la gentilezza.

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Scavo

24% attività
0% attualità
16% socialità
ACIREALE (CT)
CATANIA (CT)
NICOLOSI (CT)
BRONTE (CT)
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
effettivamente non ci sono tutti i criteri per definire s. di Sjogren la sintomatologia che accusa sua mamma.
Si può parlare sicuramente di s. sicca in un contesto di connettivite indifferenziata.
All'iter diagnostico già praticato, aggiungerei una scintigrafia delle gh.salivari e, se opportuno, un prelievo della mucosa labiale per esame istologico.
Cordialmente
Dr. Giuseppe Scavo

[#2] dopo  
Utente 450XXX

Gentile dottore, farò tesoro di quanto mi ha risposto e richiederò al più presto al reumatolo se è possibile fare gli esami da lei proposti.
Cordiali saluti