Utente 359XXX
Salve, sono una ragazza di 22 anni e circa tre mesi fa ho iniziato ad avvertire dolore al quadrante esterno del seno sx. Inizialmente ci ho dato poca importanza pensando fossero i reggiseni troppo stretti, ma il dolore è ricomparso un mese e mezzo fa, alleviandosi qualche volta, ma senza mai scomparire. Ho iniziato a fare spesso l'autopalpazione e ho notato un rigonfiamento o "nodulino" non molto duro ma doloroso, tra l'areola del capezzolo e le costole. Una settimana fa sono andata dal mio ginecologo che mi ha sottoposta ad ecografia e mi detto che secondo lui è un trauma dovuto ad uno sforzo o ad altro, prescrivendomi Reparil per 10 giorni per poi fare un'ulteriore eco a breve.
Infine, la informo che è già una settimana che uso la pomata 2 volte ad giorno, ma io non noto miglioramenti sia riguardo al dolore che al gonfiore o "nodulino", avvertendo inoltre come pungermi sotto l'ascella.
Sono molto in ansia e vorrei semplicemente un secondo parere per capire se effettivamente si può trattare di trauma o meno.
Attendo risposte e approfitto per porgerLe i miei Cordiali Saluti.
Cinzia.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
E come potremmo capire se non ci allega il referto ecografico e non ci riferisce alcun trauma ?

Può darsi che le cause del dolore possano essere differenti, ma comprenderà che occorre una visita per una conferma.

Legga

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/i%20dolori%20al%20seno.htm
https://www.medicitalia.it/minforma/Senologia/34/Cura-del-sintomo-dolore
http://www.senosalvo.com/approfondimenti/dolore%20al%20seno...di%20comp
Talvolta anche la semplice scelta di un reggiseno adeguato può essere utile, per quanto possa sembrare paradossale
https://www.medicitalia.it/minforma/Senologia/15/Il-reggiseno-uno

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 359XXX

Salve Dott.Catania, purtroppo non posso allegarle il referto del medico in quanto lo stesso lo ha trattenuto per poi consegnarmelo il giorno 29 settembre (appuntamento per la seconda ecografia), Inoltre io non le ho parlato del trauma in se perché l'episodio non c'è stato, ma è stato il medico a dirmi che probabilmente l'ho avuto senza essermene accorta o è stato uno sforzo muscolare. Sicuramente la visita è di estrema importanza per capire l'entità del problema, ma lei può dirmi se devo preoccuparmi visto che il dolore e il gonfiore è ancora presente? E' probabile che dall'ecografia il trauma ha nascosto altro? Attendo risposta.
La ringrazio anticipatamente.
Cordiali Saluti.
Cinzia.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se quanto apprezza è l'esito di un trauma SICURAMENTE non c'è nulla di cui preoccuparsi, perché i traumi non provocano l'insorgenza di alcun tumore.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 359XXX

Salve, mi scuso per l'insistenza ma le chiedo se il trauma in questione, oltre a provocare dolore, è possibile che faccia insorgere come una sorta di gonfiore duro al tatto che sembrerebbe "allungato"? Inoltre, la mia domanda nel post precedente era: è possibile che dall'ecografia il trauma può aver nascosto un eventuale nodulo o altro? La prossima eco servirà per comprendere, dopo aver applicato Reparil per 10 giorni, se è effettivamente un trauma, ma nel caso non lo fosse devo preoccuparmi alla luce del mio dolore e del "gonfiore" sopraindicato?
La ringrazio ancora e le porgo Cordiali Saluti.
Cinzia

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se viene confermato il trauma non occorre far altro che aspettare la risoluzione spontanea che purtroppo è da attendersi in tempi medio-lunghi.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 359XXX

Salve Dottore, oggi ho effettuato la seconda ecografia e il medico mi ha confermato che, a livello senologico, non risulta nulla, consigliandomi di continuare ad utilizzare la pomata Reparil.
A questo punto devo dedurre che la pallina che sento al tatto e il dolore, derivino semplicemente dal trauma che non si risolverà in poco tempo?
La ringrazio ulteriormente per la scrupolosità, la pazienza e il tempo dedicatomi.
Cordiali Saluti.
Cinzia.

[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Di nulla
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com