Utente 312XXX
Buongiorno, scrivo per mia figlia che ha 21 anni, ha partorito da 15 mesi ed ha allattato solo per un paio di mesi. Da due settimane accusa inizialmente fastidio, ora forte dolore nella zona intorno al capezzolo sinistro, ed è palpabile anche una tumefazione dura e mobile dietro il capezzolo che le fa molto male. Il capezzolo è leggermente retratto, ma lo è sempre stato. Lei dice di sentire come qualcosa che sta per esplodere, non ha secrezioni dal capezzolo, la pelle non presenta alcuna anomalia, sicuramente il seno sinistro appare più gonfio rispetto all’altro. Non febbre. Al PS è stata vista da un chirurgo che ha detto essere un quadro compatibile con ascesso mammario. Prescrivendo antibiotico (zimox 1 g 2 volte al giorno ), borse di acqua calda, e visita senologica da fare prossima settimana. Sono veramente in ansia, qualcuno può aiutarmi ? Grazie

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
In ansia in che senso ?
Le avranno spiegato che si tratta di un problema infiammatorio che nulla a che vedere con un problema oncologico.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 312XXX

Innanzitutto grazie infinitamente per la sua cortese attenzione. In ansia per la visita senologica, per l’ecografia, perché purtroppo vedo sempre tutto nero. Lei che è un senologo di grande esperienza, anche in base all’età della ragazza e alla descrizione dei sintomi, pensa che la mia ansia sia ingiustificata ? E non capisco, cosa può causare un ascesso mammario ?
Grazie infinite dottore.

[#3]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Possono essere tante le cause.

Se desidera un approfondimento specifichi se e' una fumatrice o una ex fumatrice
e Le rispondero' senz'altro (magari dopo la visita senologica) ma per comprendere la mia replica dovrebbe ripostare con il copia incolla tutta la storia su

https://www.medicitalia.it/spazioutenti/forum-rfs-100/come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno-44-6348.html

la pagina si aggiorna continuamente con l'arrivo dei commenti
e in fondo all'ultima pagina si apre una finestra dove puo' postare il copia incolla.

Ripeta l'eta' e specifichi se ha una storia familiare di tumore al seno o all'ovaio.

Mi raccomando, anzi mi raccomando due volte , deve presentarsi con un nome anche se di fantasia.

L'aspettiamo
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 312XXX

Buongiorno dottore, la ringrazio e la aggiorno.
Paziente di 21 anni, ha iniziato a fumare solo qualche sigaretta dopo il parto a 20 anni, da qualche mese fuma sigaretta elettronica.
Effettuata visita senologica che ha confermato ascesso. Subito fatta ecografia che ha confermato una raccolta di liquido di 2,5 cm. Il senologo chirurgo ha quindi proceduto a drenaggio e medicazione. Non ha ritenuto opportuno effettuare biopsia del liquido, per lo più pus.
Impostata una visita di controllo a tre/quattro mesi. Le chiedo 2 cose:
1) dall’eco avrebbero visto se fosse stato qualcosa di pericoloso a produrre questo ascesso ?
(Coperto dalla raccolta di liquido intendo)
2) infezione batterica mi è stata detta come causa, ma ve ne possono essere altre ?
Grazie ancora
(Appena terminato questo consulto posterò tutto sul link da lei indicatomi)
Grazie ancora.