Utente 557XXX
Circa quindici giorni fa ho notato un linfonodo gonfio tra ascella e seno sinistro. Ogni tanto mi capita durante alcune fasi del ciclo che mi si ingrossino. Non ci faccio mai troppo caso. Questa volta però ci ho dato peso perché ultimamente sono un po’ ipocondriaca. Ho cominciato a tastarlo con insistenza tutti i giorni nella speranza che andasse via. È mobile. Sabato scorso sono andata al pronto soccorso perché mi è venuta paura d’un tratto. Il medico che fa da filtro me l’ha tastato e mi ha detto che al tatto non gli sembrava nulla e che se continuo a toccarlo è normale che si ingrossi. Allora mi sono calmata e non ho proseguito la visita. Domenica mi è venuto il ciclo però ho continuato di tanto in tanto a tastarlo. Ora non è ancora sparito. Non ho altri sintomi, però continuo a pensarci. Vorrei solo che andasse via senza dover fare analisi o esami.

[#1]  
Dr.ssa Maria  Giovanna Fava

24% attività
12% attualità
8% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2017
Gentile Signora,
i linfonodi ascellari o sul prolungamento ascellare possono andare incontro a normali variazioni o reattività anche in seguito a un semplice processo infiammatorio o all'uso di prodotti per l appello o saponi non adatti.
Prima di fare allarmismi , bisogna fissare bene un programma di screening e controlli adatti alla sua età e condizioni. basterebbe una semplice ecografia seno e regioni ascellari.
Dr.ssa mariagiovanna fava

[#2] dopo  
Utente 557XXX

Che ansiaaa