Utente 168XXX
Mia moglie 56 anni per un fastidio addominale ha eseguito una ecografia addominale.
L'esito è stato il seguente:

"Regioni epatica, pancreatica e splenica nei limiti della norma,
Regolari le vie biliari,
Reni in sede,
A carico del rene dx nel terzo medio del versante laterale si evidenzia formazione solida rotondeggiante disomogenea iperecogena di 4,3 cm meritevole di approfondimento con esame TAC o RMN
Prime vie eschetrici non dilatate
Vescica simmetrica ben espansa, con profili regolari.
Utero ed annessi regolari nei limiti di norma".

Martedì prossima eseguirà la RMN su prescrizione del medico curante che già le ha anticipato che molto probabilmente si un tratta un tumore.

Mia moglie in tutta la sua vita non ha mai avuto alcuna problema di nessun tipo.
Ha sempre condotto una vita estremamente regolare e conduce una vita normale ed è molto sportiva e molta attenta alla dieta ed all' alimentazione senza fumare e senza alcool ecc.
Ora, ovviamente, è fortemente preoccupata.
Potete cortesemente anticiparmi cosa potrà succedere.
Vi ringrazio dell'attenzione e della cortesia.

[#1] dopo  
Dr. Andrea Militello

48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
VITERBO (VT)
RIETI (RI)
CARSOLI (AQ)
NEPI (VT)
AVEZZANO (AQ)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
A carico del rene dx nel terzo medio del versante laterale si evidenzia formazione solida rotondeggiante disomogenea iperecogena di 4,3 cm meritevole di approfondimento con esame TAC o RMN ......................................potrebbe essere una formazione che dobbiamo eliminare.....TRANQUILLITA': eseguite la RM e si procede poi all occorrenza alla rimozione chirurgica della zona interessata. Contatti subito un bravo urologo della sua zona, anche su questo portale. Al giorno d oggi , con le tecniche moderne e in mani esperte, dopo dodici ore dall intervento si cammina subito e si riprende la vita normale e serena come prima
Dr. Andrea Militello.

Specialista in UROLOGIA ANDROLOGIA.

[#2] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
gent.le utente,
se la TC o RMN confermeranno la diagnosi di neoplasia sarà inevitabile un intervento chirurgico che stabilirà esattamente la tipizzazione e stadiazione della malattia tramite l'esame istologico della malattia.
Conseguenze? Intanto c'è da dire , in via generale, che con l'avvento della ecografia dagli anni '80, la prognosi di tali malattie è radicalmente cambiata nel senso che è molto più favorevole, tanto che ,tranne che nei casi avanzati con dimagrimento corporeo per intenderci, la guarigione è molto ,molto frequente.
Il rene sano supplirà le funzioni di quello mancante e sua moglie non soffrirà di alcuna limitazione.
Cordialmente
Dott.Roberto Mallus

[#3] dopo  
Utente 168XXX

Faccio seguito alla mia precedente per comunicarvi l'esito della RM e conoscere il vs. parere.
Vi ringrazio dell'attenzione.

"Non alterazioni per fegato,milza,pancreas e surreni.
Colecisti normodistesa,altiasica.
Non dilatazione delle vie biliari.
Reni in sede;nel rene di dx,tra III medio e II inferiore, sul versante postero-laterale,si rileva neoformazione ovalare solida,a carattere espansivo,rotondeggiante,asviluppo esofitico,con diametri assiali massimi calcolati di circa 40-45 mm ed estenzione cranio-caudale di circa 140 mm;tale neoformazione presenta significativo enhancement perifedrico, con aspetti di colliquazione centrale, e risulta confinata nello spazio perirenale.
Rene di sx nei limiti di dimensioni, morfologia e spessore parenchimale.
In entrambi i reni sono, inoltre riconoscibili alcune minuti cisti corticali semplici, con diametro inferiore a 5 mm.
Non dilatazione delle vie eschetrici urinarie.
Aorta addominale di calibro conservato.
Vene renali e vena cava inferiore regolarmente pervie.
Vescica poco distesa, senza alterazioni parietali.
Utero retroverso, di dimensioni ridotte, da involuzione.
La rima endometriale è uniformemente rappresentata, con spessore non superiore a 2 millimetri.
Non formazioni espansive in sede annessiale.
Non falde liquide intraperitoneali né linfoadenomegalie.
Conclusioni: neoformazione espansiva renale dx con caratteri di sospetto. Necessaria consulenza urologica."

[#4] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Il reperto è quello di una neoplasia renale che va rimossa quanto prima,ottima la prognosi se operata quanto prima
Cordialmente
Dott.Roberto Mallus

[#5] dopo  
Dr. Andrea Militello

48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
VITERBO (VT)
RIETI (RI)
CARSOLI (AQ)
NEPI (VT)
AVEZZANO (AQ)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Chiaramente in piena linea di pensiero con il bravissimo collega Malus, non chi sono vie alternative. Chi tenga informati
Dr. Andrea Militello.

Specialista in UROLOGIA ANDROLOGIA.

[#6] dopo  
Utente 168XXX

Domani ci sarà un incontro con l'urologo. Ma chiaritemi cortesemente, per la rimozione vi riferite alla neoplasia quindi il rene può essere salvato?
Vi ringrazio ancora della attenzione e della Vs. disponibilità

[#7] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Dfficile dirlo con precisione senza immagini ma la noplasia è grossa e non credo si possa fare a meno di eseguire una nefrectomia allargata.
Cmq con un rene la vita continua senza alcuna limitazione.
Cordialmente
Dott.Roberto Mallus

[#8] dopo  
Dr. Michele Amenta

24% attività
0% attualità
8% socialità
ISOLA DELLA SCALA (VR)
BOVOLONE (VR)
VILLAFRANCA DI VERONA (VR)
AFFI (VR)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
Nefrectomia radicale/parziale.
Possibile l'approccio in laparoscopia
Dott. M.Amenta
Urologo
Ospedali Isola della Scala, Villafranca di Verona, Bussolengo (VR)

[#9] dopo  
Utente 168XXX

Mia moglie su consiglio dell'urologo ha eseguito ulteriore
"TC dell'addome completo con MDC" il 22/9/2012:
con il seguente esito:
"Fegato e milza regolari per dimensioni valori densitometrici
Pancreas regolare
Presenza tra terzo medio e terzo inferiore del rene destro di formazione solida e disomogenea del diametro di 4 cm; la formazione stessa manca di piani limitanti nei confronti del calice medio e del collettore dei cailci inferiori,
Rene sinistro regolare per dimensioni valori e densitometrici
Non linfoadenomegalie periaortico ovali".

Inoltre mi sembra di aver capito che che la RM precedente riportava:
......neoformazione ovalare solida,a carattere espansivo,rotondeggiante,a sviluppo esofitico,con diametri assiali massimi calcolati di circa 40-45 mm ed estenzione cranio-caudale di circa 140 mm; .......
che invece è di 40mm anziché 140 mm.

Chiedo cortesemente un ulteriore vs parere e vi ringrazio della disponibilità e cortesia.

[#10] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Non mi rimane che dirle di rileggere la mia ultima comunicazione, nulla è cambiato rispetto ad allora, sono solo passati altri 7 gg.
Cordialmente
Dott.Roberto Mallus

[#11] dopo  
Dr. Andrea Militello

48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
VITERBO (VT)
RIETI (RI)
CARSOLI (AQ)
NEPI (VT)
AVEZZANO (AQ)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
completamente d accordo con in collega Mallus. Ha dato risposte chiare, sbrigatevi
Dr. Andrea Militello.

Specialista in UROLOGIA ANDROLOGIA.

[#12] dopo  
Utente 168XXX

La documentazione è in mani del primario dell'ospedale. Abbiamo sollecitato l'intervento ora non ci resta che sperare di essere chiamati quanto prima.
Grazie della disponibilità e cortesia