Utente 239XXX
Buongiorno! Sono un uomo di 37 anni e giusto stamattina sono stato dimesso dal pronto soccorso per forti dolori al fianco sinistro, con diagnosi di calcolosi renale. Ora mi sono accorto di avere un vero e proprio blocco intestinale, non riesco ad emettere neanche un po' d'aria...il medico del P.S. mi ha detto che nei calcoli renali la stitichezza è normale, inoltre urino spesso e molte volte rimango con una specie di stimolo, come se ne avessi ancora nella vescica. Sono tutte cause dei calcoli renali? Grazie per la risposta.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
La definizione "calcoli renali" è molto generica, poiché la presenza di questi a vari livelli delle vie urinarie può essere legata a manifestazioni e complicazioni molto diverse. Ad esempio, i sintomi che ci riferisce collegati allo stimolo ad urinare, potrebbero essere ipoteticamente dovuti alla presenza di un calcolo nel tratto terminale dell'uretere allo sbocco in vescica. Il più delle volte la stitichezza è un effetto collaterale dei farmaci utilizzati per calmare il dolore. In conclusione, la sua situazione non è chiara e merita di essere approfondita mediante visita specialistica ed eventuale esecuzione di TAC dell'addome.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing