Utente 460XXX
Buongiorno,

vorrei gentilmente avere una vostra opinione in merito all'evenienza di sottopormi o meno ad operazione di correzione varicocele scoperto quasi casualmente, in ottica di ricercare una gravidanza.
Varicocele totalmente asintomatico visto che non ho mai avuto alcun tipo di fastidio o sensazione ricollegabile ad esso
Riporto di seguito esito ecografia testicolare e spermiogramma

ECOGRAFIA

"Bilateralmente i didimi presentano normali dimensioni e vascolarizzazione, a dx si evidenziano multipli e minuti spots iperecogeni di significato aspecifico.
Nella norma gli epididimi e le borse scrotali.
Bilateralmente varicocele di II-III grado. No idrocele."

SPERMIOGRAMMA (valori di riferimento WHO 5th edizione 2010)

Fluidificazione 13 min
Viscostià nella norma
Colore avorio
Aspetto opalescente
Volume 2 ml
pH 7,7
Numero totale 38 milioni
Concentrazione 19 milioni/ml
Cellule germinali immature 1,5 milioni
Globuli bianchi 0,08 milioni/ml
Globuli rossi assenti
Cellule epitetali assenti
Corpuscoli prostatici assenti
Motilità totale dopo 60 min 77% dopo 120 min 71%
Motilità progressiva dopo 60 min 70% dopo 120 min 63%
Motilità non progressiva dopo 60 min 7% dopo 120 min 8%
Immobilità dopo 60 min 23% dopo 120 min 29%
Test vitalità 79
Potenziale di membrana mitocondriale 1,70 (high 63% low 37%)
Swelling test 73%
Forme normali 8% Anomalie testa 66% Anomalie tratto intermedio 14% Anomalie coda 8%
Residui citoplasmatici in eccesso 4%
DNA fragmentation index 29%
Hight DNA stainability 1,6%


L'urologo che ha letto i risultati mi ha eventualmente consigliato un'operazione al varicocele sinistro che potrebbe consentirmi di migliorare un po' le forme normali però ha lasciato molto alla mia discrezionalità e quindi non mi ha nemmeno indirizzato su nessuna tipologia di intervento particolare.
Vorrei gentilmente avere una vostra opinione.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

l'esame da lei indicato, se fatto secondo le indicazioni date dall'OMS nel 2010, si può considerare nella norma.

Se varicocele asintomatico, alla sua età, bisogna sempre discutere in diretta con il suo andrologo di fiducia, che si spera abbia chiare competenze in patologia della riproduzione umana, se l'intervento possa risultare clinicamente utile a risolvere il suo problema riproduttivo di coppia.

Nel frattempo, se desidera poi avere informazioni più dettagliate su questo particolare ma complesso tema andrologico, le consiglio di consultare anche l’articolo da me pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-fare-problemi.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 460XXX

Gentile Dott.Beretta,
inanzi tutto grazie per la risposta.
Avevo letto alcuni suoi articoli sul tema e nello specifico quello che mi ha suggerito e ammetto che la mia richiesta di consulto partiva proprio anche da quanto lei scrive sulla necessità o meno di operare in funzione delle varie casistiche.
Mi permetto di darle alcun chiarimenti e di chiederle alcune ulteriori indicazioni se vorrà essere così gentile.
Io e la mia compagna stiamo avendo rapporti "non protetti" da circa 10 mesi (da quando ha interrotto l'uso di pillola anticoncezionale) ma avendo scoperto nel frattempo di avere questo varicocele e vista la mia età ho preferito non aspettare i canonici 12 mesi di tentativi per fare i dovuti accertamenti.
Considerando che la fertilità è una questione di coppia e visto l'esito del mio spermiogramma (le confermo fatto secondo le indicazioni OMS 2010) volevo chiederle:
1- ritiene sia possibile, con quei valori, che io possa sperare in un concepimento "naturale" senza effettuare l'operazione?
2- considerando la coppia (quindi magari anche dopo eventuali accertamenti da parte della mia compagna), se volessimo valutare in modo più approfondito l'ipotesi di un'operazione e della sua possibile efficacia nel nostro caso, saprebbe indicarmi una struttura o un medico a cui potrei rivolgermi che abbia appunto competenza in patologia della riproduzione umana tra Bergamo e Brescia? (purtroppo non saprei come muovermi per avere indicazioni in tal senso)
Ringraziandola anticipatamente porgo cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

al primo quesito un tranquillo sì ma si ricordi che un'infertilità di coppia non dipende solo da un liquido seminale nella norma.

Al secondo quesito purtroppo le devo ricordare che sulla questione "indicarle un collega" questa non è la sede per una informazione così particolare e non di interesse generale.

Questo quesito è bene porlo, in prima battuta, al suo medico di fiducia e poi comunque, in altre sezioni del nostro sito, può sempre trovare un aiuto più mirato alla sua specifica domanda.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 460XXX

Buonasera Dott. Beretta,
la ringrazio per il consulto.
Mi rendo conto questa non sia la sede appropriata per avere indicazioni personali specifiche su colleghi a cui rivolgermi ma purtroppo trovo veramente difficile orientarmi in questo senso non avendo contatti specifici (purtroppo sul sito per l'area di mio interesse non sono presenti specialisti).
Proverò a muovermi come da lei suggerito consultando il mio medico di base.
Grazie ancora

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006